Il padre di Reyes rompe il silenzio: "Non facciamo altro che piangere"

Francisco, che ha perso il figlio circa 4 mesi fa, parla per la prima volta dopo la tragedia: "Era la persona migliore del mondo".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La scomparsa di José Antonio Reyes è stata una delle tragedie più improvvise nella storia del calcio spagnolo e a 4 mesi dalla sua morte, per la prima volta sono arrivate le parole di suo padre Francisco.

Non facciamo altro che piangere, non parliamo neanche più e se lo facciamo abbiamo le lacrime. José era il migliore al mondo non come atleta ma come persona.

Parole che pesano come un macigno, con il padre di Reyes che parlando ai microfoni di Telecinco ha ricordato anche dettagli tragici del giorno in cui l'ex calciatore di Real Madrid e Siviglia è morto in un incidente stradale.

Avevamo parlato circa 10 minuti prima. Vogliamo denunciate chi ha diffuso l'informazione che l'incidente sia avvenuto per un eccesso di velocità, si è trattato di un problema a una ruota.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.