Platini, squalifica quasi finita: e già punta la presidenza FIFA

Il francese avrebbe anche il sostegno del numero uno dell'UEFA Ceferin per le elezioni 2023.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Manca una settimana, poi Michel Platini potrà tornare a lavorare nel mondo del calcio. Questo il tempo di squalifica che rimane da scontare al francese che, a quanto pare, starebbe già pensando di rientrare dalla porta principale.

Fermo dal 2016, proprio nel momento in cui sembrava sul punto di succedere a Sepp Blatter alla presidenza della FIFA, Platini aveva dovuto sospendere la sua carriera a causa di un pagamento di 1,8 milioni di euro ricevuto 8 anni prima.

Inoltre l'ex Pallone d'Oro è stato ascoltato lo scorso giugno nell'ambito di un'indagine per corruzione relativa ai Mondiali 2022 in Qatar. Nel caso in cui tutto dovesse andare per il verso giusto, Platini starebbe pensando di candidarsi di nuovo per le elezioni alla presidenza della FIFA che si terranno nel 2023, una candidatura che nel caso potrebbe essere sostenuta (almeno così dicono le indiscrezioni) dal numero uno dell'UEFA Aleksander Ceferin.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.