Paura per Kanter, aggredito fuori da una moschea: "Sei un traditore!"

Altro episodio negativo per il giocatore dei Celtics, da tempo oppositore di Erdogan che è stato aggredito dopo la preghiera: "Ma non mi fermerò".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Altra, brutta disavventura per Enes Kanter: il giocatore dei Boston Celtics, che molto spesso ha espresso pubblicamente tutto il suo disprezzo nei confronti di Erdogan, è stato insultato e minacciato fuori da una moschea.

L'episodio è stato documentato dallo stesso cestista NBA turco con un post su Instagram: poco dopo la preghiera pomeridiana, due uomini si sono appostati per insultarlo pesantemente e minacciarlo dandogli del traditore.

In Turchia, Kanter è considerato alla stregua di un terrorista e da molto tempo il giocatore è preoccupato per la sua incolumità. Ma le sue parole rilasciate al Boston Globe sono di una persona tutt'altro che rassegnata.

Erano scagnozzi di Erdogan, mi hanno detto che non sarei dovuto essere lì. Ma non mi fermerò mai.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.