Milan, Gattuso può tornare solo se va via Maldini

Giampaolo si gioca il posto nella trasferta sul campo del Genoa. L'ex allenatore è un'idea in caso di esonero: valuterebbe un clamoroso ritorno, ma a patto dell'addio di Maldini.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Serata decisiva. Lo è quella di Genova per Marco Giampaolo: la sua esperienza sulla panchina del Milan passa da quella piazza che l'allenatore abruzzese ha conosciuto per tre anni da guida della Sampdoria. Di fronte c'è il Genoa, all'orizzonte la prosecuzione dell'esperienza rossonera. Alle porte ci sono la sosta del campionato e la figura di Rino Gattuso.

L'ex allenatore rossonero, dopo l'addio con la società nella scorsa estate, rappresenta una delle opzioni più credibili per l'eventuale successione di Giampaolo, che nelle prime sei partite di Serie A alla guida del Milan ha ottenuto solo due vittorie e quattro sconfitte. Gattuso aveva rinunciato ai soldi che il club gli avrebbe dovuto, chiedendo che fossero garantiti al suo staff.

In caso di ko o anche di pareggio insoddisfacente sul campo del Genoa, Giampaolo potrebbe vedere la sua avventura sulla panchina del Milan interrompersi a soli tre mesi dall'inizio. Tra le ipotesi per la panchina rossonera, oltre ai nomi di Rudi Garcia e Andriy Shevchenko (Luciano Spalletti si è chiamato fuori dalla corsa con una battuta di spirito), c'è anche il nome di Gattuso. Bandiera del club, acclamato dal tifo e legato visceralmente ai colori del Milan. Dopo aver detto di no allo Spartak Mosca, l'allenatore calabrese sarebbe disposto a tornare. Ma solo ad alcune condizioni.

 Milan, Rino Gattuso e Paolo Maldini: il rapporto si è incrinato
Milan, Rino Gattuso e Paolo Maldini insieme in rossonero: il rapporto si è incrinato

Milan, le condizioni di Gattuso: vuole l'uscita di scena di Maldini

Il calcio estero, almeno al momento, non interessa a Ringhio. Che oltre allo Spartak, ha detto no ad altre due o tre soluzioni. Stesso discorso vale per il Genoa: Preziosi lo avrebbe voluto in panchina in caso di esonero di Andreazzoli dopo lo 0-4 di domenica scorsa sul campo della Lazio, Gattuso ha detto no. Perché temerebbe frizioni con il presidente genoano. E perché all'orizzonte c'è anche il Milan.

Milan, per Marco Giampaolo sarà fondamentale la sfida contro il Genoa
Milan, per Marco Giampaolo sarà fondamentale la sfida sul campo del Genoa

L'eventuale ritorno di Gattuso, che l'anno scorso ha portato la squadra a soli due punti dall qualificazione alla Champions League 2019/2020, sarebbe gradito da diversi giocatori oggi in rosa. L'ex centrocampista avrebbe però posto una condizione: sarebbe disposto a tornare in rossonero solo in caso di uscita di scena di Paolo Maldini. Il direttore tecnico rossonero, secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, sarebbe il vero ostacolo tra il possibile ritorno di Ringhio e il Milan. In caso di risultato negativo a Genova, allora, le porte rossonere non sarebbero automaticamente aperte per Gattuso. Occorrerebbe che la società metta in discussione chi ha costruito la squadra in estate. In quel caso la posizione di Maldini sarebbe davvero a rischio, ben più di quella di Boban. Tutto però passa da Genova: casa di Giampaolo per tre anni e ora crocevia del suo futuro in panchina.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.