Liga, al Real Madrid lo "scontro diretto" col Granada: 4-2 al Bernabeu

Prima contro seconda al Bernabeu: apre Benzema, si sblocca Hazard e capolavoro di Modric. Gli andalusi sfiorano la rimonta, poi il sigillo di James.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Uno scontro diretto in testa alla Liga, nessuna esagerazione. Real Madrid-Granada prometteva spettacolo e così è stato: i blancos di Zinedine Zidane vincono 4-2 al Bernabeu, festeggiano la prima rete "spagnola" per Hazard e allungano al primo posto: 18 punti dopo 8 giornate. Proprio ai danni degli andalusi, saliti nella capitale iberica con una sola lunghezza in meno della capolista: sotto di tre gol, la formazione-rivelazione di Diego Martinez sfiora la clamorosa rimonta nella ripresa.

Una partita divisa a metà, con i padroni di casa in totale controllo del match per oltre un'ora. In vantaggio già dopo un minuto e 43 secondi col solito Karim Benzema, le merengues chiudono il primo tempo avanti di due gol: nel recupero Eden Hazard trova di pallonetto la sua prima gioia con la maglia della Casa Blanca.

Nella ripresa Luka Modric ribadisce a tutti perché sia lui il Pallone d'Oro in carica: il bolide che scaglia al 61' alle spalle di Rui Silva è una meraviglia. Fin qui il film che ha visto protagonista solo il Real Madrid. Poi la follia di Areola, che al 69' stende in area Carlos Martinez dopo aver perso tempo nel rinviare il pallone: al rigore trasformato dall'ex Udinese Darwin Machís, segue al 77' l'incornata di Domingos Duarte. Chiude i conti però James Rodriguez, entrato nel finale al posto di Bale.

Liga, Luka Modric festeggia il suo gol in Real Madrid-Granada
Un gol da vero Pallone d'Oro per Luka Modric: prima rete stagionale per il croato

Liga, il Real Madrid riscatta la delusione Champions: ma che brividi nella ripresa

Il 2-2 in Champions League contro il Bruges, davanti ai propri tifosi oltretutto, non ammetteva altro che il riscatto immediato in Liga. Con i tre punti conquistati contro il Granada, i blancos chiamano alla risposta l'Atletico Madrid (di scena domani a Valladolid) e il Barcellona, impegnato nel big match contro il Siviglia. Ma che paura per la capolista, baldanzosa nel gestire con troppa leggerezza un 3-0 che ha rischiato di trasformarsi in beffa.

La partita al Bernabeu esplode subito, Benzema trova la rete dopo neanche due minuti sul magnifico assist di trivela di Bale. Azione cominciata con il fallo di mano reclamato dal Granada ai danni di Sergio Ramos. Per Karim si tratta del gol numero 21 nel 2019: come Leo Messi, uno solo in meno di Lewandowski:

I padroni di casa sfiorano più volte il raddoppio, soprattutto con Carvajal: lo trovano nel recupero con la puntata a forma di arcobaleno di Hazard.

Partita chiusa? Al Bernabeu lo pensano ancora di più quando, nella ripresa, Modric incastona un bolide sotto la traversa: il croato era entrato nel primo tempo al posto dell'infortunato Kroos, trova il primo gol stagionale con una meraviglia assoluta.

Poi però il pasticcio di Areola, il rigore trasformato da Machís e il secondo centro andaluso con Duarte: la trappola per i padroni di casa sembra dietro l'angolo. Fino al sigillo in pieno extra time di James Rodriguez, che aveva preso il posto di Bale una decina di minuti prima. Tre punti pesantissimi per i blancos, che dopo la sosta faranno visita al Maiorca. Poi spazio al grande Clasico di Liga, in casa del Barcellona del 26 ottobre.

Il tabellino di Real Madrid-Granada 4-2

Real Madrid (4-3-3): Areola; Odriozola, Varane, S. Ramos, Carvajal; Valverde, Casemiro, Kroos (34' Modric); Bale (82' J. Rodriguez), Benzema, Hazard. In panchina: Altube, Militao, Isco, Rodrygo, Jovic. Allenatore: Zidane.

Granada (4-2-3-1): Rui Silva; V. Diaz, Duarte, German, Neva; Montoro (6' Gonalons), Y. Herrera; Puertas, Azeez (51' Vadillo), Machís; Soldado (64' C. Fernandez). In panchina: Escandell, J.A. Martinez, Köybasi, A. Ramos.

Marcatori: 2' Benzema, 45' +1' Hazard, 61' Modric, 69' Machís (rig), 77' Duarte, 92' J. Rodriguez

Ammoniti: 43' Casemiro, 54' German, 56' Soldado, 68' Areola, 72' Y. Herrera, 74' Duarte, 82' Puertas. 93' J. Rodriguez

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.