Borussia Dortmund, Gotze ha il broncio: l'addio ormai è certo

L'attaccante tedesco può svincolarsi dai gialloneri a parametro zero. Al momento però Favre non gli sta dando spazio, per questo potrebbe partire anche a gennaio.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Frustrazione, insoddisfazione, ambizione. Tutto insieme crea la voglia di andarsene. Mario Gotze vuole lasciare il Borussia Dortmund. L'attaccante tedesco ha il contratto in scadenza il 30 giugno 2020 e può quindi essere una grande occasione per quel che riguarda la prossima finestra di calciomercato. Prendere a parametro zero un giocatore della sua esperienza (e ovviamente anche della sua classe...) non capita tutti i giorni. Non un caso che il club giallonero stia spingendo per il rinnovo. I margini però sono pochi.

Il problema infatti è legato all'ingaggio: Gotze al momento percepisce circa 10 milioni (lordi, in Germania sono circa 6,5 netti) all'anno. Troppi per un giocatore che fra campionato (6 giornate), Champions League (2 partite), Coppa di Germania (1 gara) e Supercoppa di Germania ha totalizzato appena 109 minuti in campo. La verità è che Gotze ormai è una riserva del Dortmund, e nemmeno una delle prime. Per questo il club, che pure vorrebbe tenerlo, non può garantirgli più lo stesso ingaggio.

Lui però non ha intenzione di restare, indipendentemente dall'offerta economica. E, addirittura, potrebbe andarsene già nella prossima finestra di calciomercato. Potrebbe andarsene già a gennaio. Perché sta vivendo una situazione frustrante, perfino umiliante per lui. E la vuole cambiare il prima possibile. Ormai è arrivato a un bivio: o resta ai margini al Dortmund o cerca una svolta altrove.

Mario Gotze sta pensando di lasciare il Borussia Dortmund nella prossima finestra di calciomercato
Mario Gotze sta pensando di lasciare il Borussia Dortmund nella prossima finestra di calciomercato

Calciomercato, Gotze vuole lasciare il Borussia Dortmund

La decisione in realtà Gotze l'ha già presa. Il contratto con il Dortmund non verrà rinnovato e, se dovesse arrivare una buona offerta, potrebbe andarsene già sfruttando la finestra invernale del calciomercato. In estate c'è stato un contatto con l'Inter. C'è l'interesse da ambo le parti, oltre alla promessa di riaggiornarsi nel futuro prossimo. C'è poi il rapporto che da sempre lo lega a Klopp, il tecnico che lo fece esordire ancora minorenne. I due si sentono spessissimo e il Liverpool all'inizio del'avventura del tecnico tedesco ha provato a prenderlo, ma al momento i Reds in attacco sono copertissimi e le possibilità di giocare con continuità per Mario non sarebbero elevate.

Vota anche tu!

Ti piacerebbe vedere Mario Gotze in Italia?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Gotze però una soluzione la vuole trovare in fretta. Il Dortmund mercoledì ha vinto una partita difficile e delicata (a Praga contro lo Slavia in Champions League), ma lui è comunque scontento. Gotze infatti ha giocato solo pochi secondi (è entrato al 92') benché Alcacer non fosse a disposizione. A fine partita il tedesco è stato il primo a lasciare lo stadio: è salito sul pullman della squadra ed è rimasto lì da solo per molti minuti, isolandosi dai compagni e dai giornalisti. Al posto di Gotze mister Favre ha scelto Brandt, schierandolo fuori ruolo. Per questo Mario ci è rimasto particolarmente male. Al momento è frustrato e insoddisfatto. E la sua ambizione lo spinge lontano da Dortmund.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.