Bonucci avverte l'Inter: "Sta arrivando una grande Juventus"

Le parole del difensore bianconero a due giorni dal Derby d'Italia.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ai microfoni di Sky Sport, il difensore della Juventus Leonardo Bonucci ha presentato il Derby d'Italia Inter-Juventus, in programma domenica 6 ottobre alle 20.45 a San Siro: 

In questo tipo di partite è sempre difficile stabilire una favorita. Sarà una grande Juve che andrà a Milano per conquistare la vittoria, proveremo a fare un'ottima prestazione. L'Inter è partita alla grande con Conte in panchina, ma c'era da aspettarselo perché ha allestito una grande squadra. La loro difesa ha giocatori di grandissimo valore, che insieme stanno facendo bene e hanno tutte le caratteristiche per completarsi a vicenda. Poi quando si ha il sistema di gioco che permette di muoversi in sincronia viene tutto più facile e a loro sta riuscendo

Sulla lotta Scudetto:

Vogliamo vincere lo Scudetto ma l'Inter non è da meno. Col Barcellona è stata una bella partita, per un’ora si è vista l'Inter di Conte: palla in verticale e aggressività, ma poi sono venute fuori delle individualità extraterrestri dei blaugrana. L'nter sta crescendo, sarà una partita entusiasmante che si giocherà colpo su colpo. Noi siamo pronti a combattere

Su Conte:

Ciò che ci ha trasmesso Conte alla Juve e in Nazionale è stata quella fame, la voglia di non mollare mai, una mentalità che permette di andare oltre i fastidi per arrivare all'obiettivo. Ci ha inculcato queste cose dal primo giorno, penso che Conte sia stato perfetto per quella Juve. Gli serviva una chance con una grande e noi dovevamo ritornare grandi dopo Calciopoli, avevamo bisogno di qualcuno che ci facesse capire cosa significava indossare questa maglia. Dopo tre anni alla grande, il nostro percorso di crescita è continuato e si sono divise le strade, ma i rapporti sono comunque rimasti

Su Sarri:

Le richieste di Sarri sono completamente opposte rispetto a quelle che ci faceva Allegri. Stiamo crescendo ed è con il lavoro che certe situazioni migliorano. Il percorso ora è iniziato e non finirà qui

Su de Ligt:

Ha tutto per diventare il miglior difensore del mondo. Deve crescere gradualmente, gli è stato messo troppo peso addosso nelle prime partite. Ci siamo passati tutti, fa parte del nostro lavoro. Ora è più sereno. Come me gli piace giocare il pallone, viene dalla scuola olandese dove anche i difensori devono far girare la palla velocemente. Lui a differenza mia però è più forte e cattivo nell'uno contro uno, nel giocare a uomo, per questo abbiamo incontrato qualche difficoltà. Matthijs ha fatto una crescita veloce per un giovane di 19 anni

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.