Roma, Petrachi si difende: "Indagine su di me? Un lapsus..."

Le parole del direttore sportivo sull'indagine aperta dalla Procura Federale.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Prima del fischio d'inizio di Wolfsberger-Roma, gara valida per la seconda giornata della fase a gironi di Europa League, il direttore sportivo dei giallorossi Gianluca Petrachi ha parlato a Sky Sport della sfida e anche dell'indagine aperta nei suoi confronti dalla Procura Federale.

Dopo la conferenza stampa di Mkhitaryan non ho fatto nessuna smentita perché credevo che fosse palese che il mio fosse un lapsus dicendo maggio al posto di luglio. Purtroppo c’è chi specula su queste cose. L'unico giornale che sottolineò la mia frase fu TuttoSport, un quotidiano che non mi ha mai amato durante la mia avventura col Torino. Quando sarò chiamato per dare spiegazioni, anche se per il momento nessuno l’ha fatto, dirò serenamente quello che è successo. Montare un caso inutile dispiace, ci sono problemi più seri nel calcio. Credo sia giusto che la Procura faccia le sue indagini, ma la mia carriera parla per me. Sono molto sereno

Sulle assenze di Dzeko e Kolarov:

Abbiamo allestito una rosa ampia per affrontare al meglio le tre competizioni. I giocatori sanno che la società tiene particolarmente a questa competizione, in Europa League vogliamo arrivare il più alto possibile. Questo è anche un banco di prova per i ragazzi che giocano meno, quindi per noi è importante vedere come i ragazzi faranno la partita

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.