Nagelsmann: "Do indicazioni tattiche nel sonno, sveglio mia moglie"

L'allenatore del Lipsia ha ammesso di svegliarsi dando indicazioni tattiche nel sonno: a farne le spese sua moglie. "Me lo racconta lei, io non me ne rendo conto".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nell'elenco allargato degli allenatori perfezionisti, Julian Nagelsmann del Lipsia merita sicuramente un posto di rilievo. La guida tecnica più giovane della Bundesliga, 32 anni festeggiati lo scorso 23 luglio, ha rivelato che le meditazioni riguardanti il campo occupano tutte le sue giornate. Addirittura nel corso del riposo notturno.

Il racconto di Nagelsmann ha del surreale, ma l'allenatore protagonista due anni fa della stagione indimenticabile dell'Hoffenheim, squadra protagonista di una clamorosa cavalcata che l'aveva spedita in Champions League dopo aver rischiato di rimanere invischiata sulla lotta retrocessione, ha assicurato che la sua dedizione al lavoro emerge anche di notte. E a farne le spese è sua moglie.

Ossessionato dalla cura della fase tattica, perfezionista ben noto tra i suoi colleghi per l'attenzione maniacale riservata ai suoi giocatori, Nagelsmann ha spiegato che nel corso della notte gli è capitato spesso e volentieri di urlare indicazioni utili per la sua squadra. Il tutto svegliando la signora Verena:

Mi capita di svegliare e spaventare mia moglie in piena notte perché, nel sonno, urlo indicazioni tattiche a qualche giocatore. Io non me ne rendo conto, lo vengo a sapere il giorno dopo quando me lo racconta lei, comprensibilmente un po’ infastidita. Il problema è che capita piuttosto spesso.

Lipsia, l'allenatore Julian Nagelsmann ha rivelato di svegliarsi nel sonno per dare indicazioni tattiche
Lipsia, Nagelsmann ha rivelato di svegliarsi nel sonno per dare indicazioni tattiche

Bundesliga, Nagelsmann e le indicazioni nel sonno: "Riposo poco anche prima della Champions"

Ore notturne tormentate, con la tattica che a volte prevale sul riposo. Questo il canovaccio in casa Nagelsmann. Dazio da pagare se si è sposati con l'allenatore più giovane della Bundesliga, che quest'anno sta vivendo per la seconda stagione in carriera la ribalta della Champions League. Il suo Lipsia ha avviato il cammino nel girone G vincendo per 2-1 sul campo del Benfica ma ha ceduto in casa nella partita valida per la seconda giornata (0-2) al Lione. Prima delle partite europee, le notti dell'allenatore sono ancora più complesse, come rivelato prima della sfida ai francesi:

Riposo poco, anche prima delle gare di Champions. Mio figlio infatti mi sveglia, ma d’altronde la Champions non è un problema suo.

In campionato, invece, il suo Lipsia è secondo a 13 punti, a -1 dal Bayern Monaco. Poco riposo, tanti risultati. Almeno a giudicare dalle classifiche e dal rendimento di avvio stagione, la sua squadra per Nagelsmann è un sogno che si avvera. Che i suoi giocatori vivono con gli occhi ben aperti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.