Real Madrid, mediana in emergenza: si studia un innesto per gennaio

Florentino Perez al lavoro per consegnare a Zidane un centrocampista in vista della sessione invernale. Eriksen in prima fila, ma spunta il giovane Camavinga.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In casa Real Madrid si sta vivendo una situazione paradossale: nonostante gli oltre 400 milioni di euro spesi nell'ultima sessione estiva di mercato, le Merengues si stanno dimostrando una squadra incompleta e, a tratti, persino incompiuta. Di certo questa situazione non se la immaginava Zinedine Zidane che, come condizione inderogabile per sedersi nuovamente sulla panchina dei Blancos, aveva chiesto una campagna acquisti di primissimo livello. Nonostante i tanti soldi investiti da Florentino Perez, la squadra ha mostrato diversi bug abbastanza preoccupanti. Il reparto più in confusione pare essere proprio il centrocampo, quello dove per mesi si è sognato di inserire un pezzo da novanta come Paul Pogba.

Lì in mezzo in Real Madrid soffre parecchio, come dimostrato dalle prime uscite in Liga e soprattutto dalle due sfide giocate fino a oggi in Champions League, dove Benzema e compagni sono stati prima travolti dal PSG e poi bloccati in casa dal Bruges. Proprio dopo la sfida terminata 2-2 contro la compagine belga i media si sono scatenati contro la dirigenza madridista, sottolineando come Zidane stia facendo i salti mortali per proporre un centrocampo che garantisca - nello stesso tempo - qualità, equilibrio e faccia il filtro adeguato per proteggere una difesa ormai in continua difficoltà quando si trova davanti avversari che optano per il pressing alto.

Per mettere fine a questa sofferenza, Florentino potrebbe decidere di mettere mano al portafoglio già a gennaio, quando inevitabilmente qualche operazione in entrata andrà perfezionata. Nel mazzo ci sono diverse carte da potersi giocare: la pista più calda porta a Christian Eriksen, 27enne del Tottenham che dalla sua ha un grandissima qualità, ovvero quella di andare in scadenza di contratto nel 2020. Il danese non ha intenzione di rinnovare con gli Spurs e, negli ultimi giorni, oltre ad aver incassato il pesante 7-2 dal Bayern in Champions League, è finito anche al centro di un intreccio amoroso a tre, con la sua fidanzata che sarebbe stata vista più volte in compagnia del compagno di squadra Vertonghen.

Calciomercato Real Madrid Eriksen Camavinga van de Beek
Eduardo Camavinga è il nome nuovo per il centrocampo del Real Madrid: il talento classe 2002 del Rennes ha una clausola rescissoria da 22 milioni di euro e si sta imponendo come una delle migliori giovani proposte in campo internazionale

Real Madrid, a gennaio si torna sul mercato: per il centrocampo spunta Camavinga

Eriksen vorrebbe cambiare definitivamente aria e sa che il Real Madrid lo cerca da tempo. Già l'estate scorsa le Merengues lo avevano avvicinato a più riprese, ma la priorità di Zidane è sempre stata quella di arrivare a Pogba e la pista danese si è un po' raffreddata, per quanto le parti siano ancora oggi in costante contatto. L'ex Ajax sarebbe il profilo ideale per la mediana spagnola perché può fare l'interno o il trequartista, collegando a meraviglia due reparti che troppo spesso faticano a connettersi. Inoltre, la sua presenza sgraverebbe Hazard delle tante attenzioni che gli vengono riservate dagli avversari.

Eriksen non è però il solo nome sulla lista della dirigenza madrilena. Paul Pogba rimane il sogno di mercato proibito, ma il Manchester United chiede tra i 100 e i 120 milioni di euro per farlo partire. Il Real ha la disponibilità del giocatore, ma non può né vuole spendere una cifra così alta così a ridosso di una campagna acquisti dove Florentino non si è risparmiato su nulla. Di lui, in ogni caso, se ne parlerà la prossima estate. La new entry è invece rappresentata dal giovanissimo Eduardo Camavinga, classe 2002 del Rennes che - nonostante l'età - si è già preso una maglia da titolare al centro della manovra del club bretone.

Di origine angolana, Camavinga ha già messo insieme 8 presenze e sulle sue tracce si sono messi tutti i maggiori club europei. Il Madrid però ha un fascino particolare: a oggi il giocatore vale circa 22 milioni di euro, ovvero l'importo della clausola rescissoria appiccicatagli su dal Rennes poche settimane fa, quando gli ha allungato il contratto fino al 2022. L'unico dubbio riguarda l'ambientamento in una piazza così importante, che un giocatore di 16 anni potrebbe soffrire. L'idea è comunque quella di monitorarlo con attenzione e, semmai, sferrare l'attacco decisivo nel prossimo mese di giugno.

Van de Beek avverte i Blancos: "Per ora rimango all'Ajax, poi si vedrà..."

Donny van de Beek potrebbe invece essere una soluzione a metà tra un big (quasi) irraggiungibile come Pogba e una scommessa alla Camavinga. L'olandese, dopo la bella vittoria dell'Ajax in Champions League, ha ribadito come il suo desiderio sia quello di chiudere la stagione con i Lancieri, ammettendo però implicitamente che il Real Madrid è decisamente interessato a portarlo nella capitale spagnola. Le due parti erano state vicine a cavallo di Ferragosto, proprio in mezzo alle prime partite di Eredivisie, ma il centrocampista classe 1997 ha sempre detto che il suo trasferimento avverrà con le modalità che l'Ajax riterrà più comode.

Difficilmente andrò via in inverno. Sono sempre stato chiaro riguardo questa cosa e lo sanno anche a Madrid.

Parole chiare, che costringono Florentino a studiare qualche altra opzione in vista di gennaio. Di certo c'è che Zidane al momento è in difficoltà: nonostante il rientro di Modric, in mezzo al campo manca lo smalto dei bei tempi, a tal punto che il francese - in queste settimane - ha provato a mischiare le carte cambiando vari moduli, utilizzando da interni giocatori come James Rodriguez e Isco. Un segnale d'allarme, che la società dovrà raccogliere e trasformare in energia positiva intervenendo tempestivamente, così da scongiurare un'altra stagione simile a quella passata.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.