Juventus, Higuain e Sarri gongolano: "Così si gioca in Champions League"

I bianconeri comandano il girone con 4 punti dopo la vittoria per 3-0 col Bayer Leverkusen. Sarri comincia a pensare all'Inter: "Ora la testa va alla sfida ai nerazzurri".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una vittoria pesante, che può indirizzare il girone. La Juventus batte 3-0 il Bayer Leverkusen e si prende la testa del girone D della Champions League. I punti conquistati dopo due giornate sono 4, esattamente come quelli raccolti dall'Atletico Madrid. Rispetto alla squadra spagnola però quella allenata da Maurizio Sarri ha una differenza reti migliore (+3 i bianconeri, +2 gli spagnoli). Un piccolo vantaggio che può però essere determinante per la qualificazione da prima della classe.

Più ancora della vittoria e dei tre punti conquistati però Sarri gongola per la prestazione della sua Juventus. La squadra bianconera comincia a muoversi in campo secondo le volontà del tecnico. I giocatori ne stanno assimilando i concetti tattici e sembrano migliorare di partita in partita, come ammesso proprio da Sarri a fine partita:

Tutta la squadra ha fatto bene. Non era una gara semplice: loro hanno grande qualità di palleggio, sono spigolosi da affrontare. Siamo stati attenti quando hanno palleggiato bene e quando sono calati abbiamo creato tanto e concesso poco. Abbiamo fatto una partita di grande sostanza, con momenti di qualità.

La Juventus sta crescendo in particolare da punto di vista difensivo. Un particolare non da poco visto che il reparto arretrato, con l'addio di Barzagli e l'infortunio di Chiellini ha perso pedine importanti rispetto alle stagioni scorse. De Ligt sta però emergendo, si sta ambientando, sta tornando ai livelli toccati l'anno scorso con l'Ajax. Anche questo, come la prestazione di altri singoli, rincuora molto Sarri, che in conferenza stampa è apparso sereno:

In estate ho visto spendere più per altri giocatori che secondo me sono inferiori a De Ligt. Lui è un ragazzo giovanissimo, che si è trovato catapultato in un calcio e in una cultura per lui sconosciuti, ma cresce in ogni gara. Tutto nasce da dietro perché da dietro impostano bene in questo momento. La sensazione è che la squadra stia diventando più solida. Questo è merito della crescita individuale di alcuni giocatori. L'inizio di stagione di Bonucci è straordinario, Cuadrado si sta adattando, e ha ancora margini di miglioramento. Barzagli lo farà crescere molto. Dybala e Higuain sono in una buona condizione fisica e mentale. Ci fanno fare bella figura.

I giocatori della Juventus esultano dopo il 3-0 di Ronaldo al Bayer Leverkusen in Champions League
I giocatori della Juventus esultano dopo il 3-0 di Ronaldo al Bayer Leverkusen in Champions League

Champions League, Higuain: "La gara con l'Inter può dire molto della Juventus"

Euforico, a fine partita, Gonzalo Higuain, autore del momentaneo 1-0. L'attaccante argentino che in estate era dato per partente sicuro si è preso il palcoscenico ed è ormai una pedina fondamentale nello scacchiere tattico di Sarri:

Sono felice per la prestazione della squadra. La Juve ha fatto una grande gara, se si vuole andare avanti in Champions League bisogna giocare così. Con Sarri, ai tempi del Napoli, ho vissuto la miglior stagione, sono contento di lavorare con lui. Da domani però dobbiamo pensare solo all’Inter. Non so se siano loro i rivali più accreditati per lo scudetto, ma la prossima gara può dire molto su di noi e sul campionato.

Contro il Leverkusen si è ritagliato uno spazio importante anche Federico Bernardeschi, che ha di fatto chiuso la partita con il gol del momentaneo 2-0 e che di partita in partita sembra acquisire sempre maggiore consapevolezza. Il centrocampista bianconero ha parlato a Sky Sport al termine della partita:

Si è vista la Juventus che tutti vogliamo. Personalmente sto lavorando molto, so che devo dimostrare e farmi trovare sempre pronto. Mi piace giocare trequartista: spazio su tutto il fronte. La sfida all'Inter? Andiamo lì a dimostrare di essere la Juventus.

Vota anche tu!

La Juventus è finalmente come la vuole Sarri?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Juan Cuadrado si è infine presentato col sorriso stampato sul volto ai microfoni di Mediaset Premium. Il colombiano si sta sacrificando molto per la squadra, dando una grossa mano in fase difensiva:

Sono orgoglioso della nostra prestazione, ci stiamo avvicinando a quanto vuole il mister. Dopo aver leggermente sofferto all'inizio abbiamo preso in mano la gara e fatto quello che ci eravamo prefissati. Ora dobbiamo pensare all'Inter che è una grandissima squadra, con giocatori forti, adatti per lottare per lo scudetto.

Contro i nerazzurri la Juventus cerca un'altra vittoria pesante, proprio come quella ottenuta contro il Bayer Leverkusen. Un successo che permetta ai bianconeri di riprendersi la vetta e di indirizzare il campionato. Esattamente come fatto nel girone di Champions League.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.