Barcellona-Inter, Valverde: "Su Messi e Dembelé decisione all'ultimo"

Il tecnico dei Blaugrana non si è sbilanciato su Leo nella conferenza stampa prima del match di Champions League di stasera. Sull'Inter: "Non è quella dell'anno scorso".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ernesto Valverde cerca di mostrarsi sorridente, ostenta serenità, ma si vede che sta sulla corda. Stasera al Camp Nou a sfidare il suo Barcellona nel secondo match della fase a gironi della Champions League arriva l'Inter. Non che il tecnico sia preoccupato in particolare dei nerazzurri, ma l'inizio di stagione dei suoi non è stato proprio sfavillante, soprattutto in Liga, e poi c'è quell'atmosfera fra squadra e club che pare sempre più plumbea e non lo lascia tranquillo.

Le schermaglie fra una frangia di giocatori, guidati significativamente da un senatore come Piqué, e la società non si sono sopite e l'avvio di campionato, con due sconfitte già sul groppone - una al pronti via a Bilbao e l'altra, forse più dolorosa e netta, a Granada - hanno lasciato il segno. Mai troppo amato dai tifosi, don Ernesto è già costretto ad affrontare i primi mugugni:

Io mi sento al mio posto, a mio agio. Gli allenatori devono affrontare molte variabili, ci sono giocatori, pressione esterna, i media, l’impegno verso chi ti ha assunto, ma  abbiamo visto che, in fondo, le cose vanno bene se poi vinci le partite.

Valverde
Valverde deve affrontare i primi mugugni dopo un avvio di stagione un po' incerto

Barcellona-Inter: Valverde non si sbilancia su Messi

Già, le partite bisogna vincerle e il Barcellona finora ci è riuscito "solo" 4 volte su 8 fra Liga e Champions League. In Europa si è accontentato di un pareggino a reti bianche a Dortmund, contro un Borussia non trascendentale che ai tempi belli se lo sarebbe sbranato come lupo con l'agnello. Ma anche per i Blaugrana, evidentemente, non sono tempi belli e tocca fare di necessità virtù. Anche per quanto riguarda gli infortunati, sui quali però il tecnico basco fa muro, dando quasi l'impressione di fare pretattica trapattoniana:

Sono sicuramente out Umtiti, Ansu Fati e Jordi Alba, ma per quanto riguarda Messi e Dembelé non sappiamo ancora se riusciranno a giocare. Vedremo come andrà: sapremo se potremo contare su di loro solo nelle prossime ore. Non correremo rischi con Messi.

Valverde e Messi
L'impressione è che sarà lo stesso Messi a decidere se andare in campo

In casa non perde dal 2013

Amen, e Dembelé ringrazia per la considerazione. Intanto però la Pulce è fra i convocati e il sito del club annuncia che è pronto. Vero, comunque, che al di là delle assenze, l'Inter non può mettere soverchia paura ai suoi, almeno non al Camp Nou, dove in Champions League il Barça vanta un filotto di 32 match senza sconfitte - per la precisione 29 vittorie, solo 3 pareggi e ultima sconfitta che data 1° maggio 2013, uno 0-3 subito dal Bayern Monaco - e poi qui i nerazzurri hanno anche la propria storia contro. Quattro i ko su altrettante visite e nemmeno un gol segnato, neanche nell'anno del Triplete. Ma Valverde invita a non sottovalutare l'Inter:

Si tratta di una squadra che è cambiata molto: allenatore, giocatori e un nuovo sistema di gioco. Hanno cominciato molto bene vincendo tutte le partite nel loro campionato e ci aspettiamo un match difficile. La partita dell’anno scorso può essere solo un piccolo punto di riferimento perché questa è un’altra Inter, con tutti i tratti distintivi del loro nuovo tecnico. È una squadra forte e farle gol è molto difficile.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.