Sarri: "Non pensiamo all'Inter, il Bayer non va sottovalutato"

Il tecnico parla alla vigilia della sfida di Champions League: "Concentrarsi sulla partita di Milano sarebbe un errore clamoroso, vogliamo arrivare fino alla fine".

Maurizio Sarri

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nonostante ci sia grande attesa per il big match della prossima giornata di campionato contro l'Inter, la Juventus deve assolutamente concentrarsi sulla sua prossima partita che potrebbe essere decisiva per il futuro del suo girone in Champions League.

I bianconeri ospiteranno il Bayer Leverkusen che nella prima giornata del torneo è sorprendentemente uscito sconfitto dall'impegno casalingo contro la Lokomotiv Mosca e che a Torino si gioca già molte delle sue possibilità di passare il girone e qualificarsi al turno successivo.

Lo sa bene anche Maurizio Sarri, al debutto all'Allianz Stadium in Champions League da allenatore della Juventus che ha alla vigilia ha spiegato bene quanto la partita contro la squadra tedesca sia importante soprattutto dopo il pareggio ottenuto all'esordio in casa dell'Atletico Madrid due settimane fa.

Sarri durante Juventus-SPAL
Sarri parla alla vigilia di Juventus-Bayer Leverkusen

Sarri: "Non dobbiamo pensare all'Inter, il Bayer è forte"

Nella conferenza stampa tenuta all'Allianz Stadium, il tecnico bianconero è stato accompagnato da uno dei grandi protagonisti di questa settimana bianconera cioè quel Miralem Pjanic che sembra essersi calato alla perfezione nel calcio del suo nuovo allenatore. Proprio il bosniaco ha commentato il suo momento.

Ora sono molto più sollecitato con questo nuovo modo di giocare, l'importante è che la squadra giochi bene e sarò contento. Con Allegri cambiavo spesso lato e cercavo più gli esterni, ora devo verticalizzare di più: sono in uno dei club migliori del mondo e il mio obiettivo è migliorare e diventare uno dei migliori del mondo.

Dopo il centrocampista è stato il turno di Sarri che ha subito dichiarato di non voler pensare alla supersfida del prossimo weekend contro l'Inter ma di essere concentrato al 100% sulla partita col Bayer Leverkusen.

Se conosci bene il Bayer sa che non si può pensare all'Inter, sono forti e fanno grande possesso palla: pensare a Milano sarebbe un errore clamoroso. Noi partecipiamo sempre per vincere, consapevoli che in Champions ci sono altre squadre che hanno le stesse ambizioni in una competizione che dipende da mille fattori, anche casuali. Dobbiamo fare risultato e i giocatori devono concentrarsi solo su questa partita. Ramsey? Sta facendo bene di ritorno da un brutto infortunio, ha margini di crescita.

Come è ovvio che sia, a Torino c'è da tempo l'obiettivo di tornare a vincere la Champions League. L'obiettivo di Sarri, nel processo di crescita, è quello di migliorare anche dal punto di vista del gioco e andare più avanti possibile.

A Brescia abbiamo fatto meglio che con la SPAL, abbiamo raggiunto un buon livello di palleggio ma ora dobbiamo velocizzarlo. In più dobbiamo essere più concreti in avanti ma vorrei che si andasse in Champions per divertirsi, avendo un senso di allegria giocando partite così importanti. È difficile che un'italiana sia favoritissima, le inglesi sono davanti: quindi giochiamo determinati ma non appesantiti. Dybala, Higuain e Cristiano Ronaldo assieme? Vediamo, è un'ipotesi affascinante ma poi serve equilibrio...

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.