Barcellona, Mundo Deportivo contro Piqué: "Casuale il no di de Ligt?"

Continua la polemica a distanza tra la stampa spagnola e il difensore catalano. Nel mirino il mancato acquisto dell'olandese: "Troppa influenza sulla decisioni del club".

Barcellona Mundo Deportivo contro Piqué

0 condivisioni 0 commenti

di -

Share

Nervi tesi in casa Barcellona. L’ultima settimana trascorsa dai blaugrana è stata abbastanza movimentata a causa di alcune dichiarazioni rilasciate da Gerard Piqué riguardo il momento societario attuale. Secondo il difensore catalano, la dirigenza avrebbe sbagliato molte scelte strategiche negli ultimi mesi, a partire da quelle riguardanti la preparazione estiva fino a quelle relative al mercato, dopo il quale la squadra è uscita sì rinforzata, ma continua a palesare diversi problemi che, evidentemente, sono rimasti irrisolti.

Piqué non ha girato molto intorno al problema, dichiarando – al fischio finale della partita vinta contro il Villarreal – che il club deve andare più incontro alle esigenze dello spogliatoio, altrimenti si rischia un testacoda difficilmente raddrizzabile. Secondo il centrale e leader della retroguardia barcelonista, la stagione è cominciata in chiaroscuro a causa di un’estate passata più sugli aerei che in campo. Il Barcellona ha giocato 6 amichevoli in 18 giorni toccando tre differenti continenti, davvero troppo per degli esseri umani. Ok il business, ma a risentirne è stata la preparazione fisica. I blaugrana sono martoriati dagli infortuni e Messi, uscito malconcio contro il Villarreal, non ha giocato a Getafe ed è in dubbio per il match contro l’Inter.

Prima di lui si sono fermati ai box anche Suarez e Dembélé, due pedine importanti per le rotazioni di Valverde. Il giorno seguente a questo sfogo Mundo Deportivo ha pubblicato un articolo che puntava il dito contro il cosiddetto “players power”, ovvero la troppa influenza che i giocatori del Barça hanno sulle decisioni della società. Piqué, dopo la vittoria di sabato, ha detto ai giornalisti di non calcare troppo la mano con le accuse, affermando di sapere che una certa stampa sta facendo il gioco della dirigenza in quanto amica del presidente Bartomeu. Insomma, una bella stilettata che, ovviamente, non è passata inosservata.

Barcellona Mundo Deportivo contro Piqué
Gerard Piqué saluta il pubblico del Barcellona dopo il bel 0-2 di Getafe: il difensore blaugrana è stato protagonista di un forte scambio di battute con alcuni giornalisti di Mundo Deportivo

Barcellona, Mundo Deportivo a Piqué: "De Ligt alla Juventus per colpa tua"

La replica di Mundo Deportivo non si è fatta attendere. Nelle prime ore di lunedì sul sito internet del quotidiano è uscito un editoriale firmato da Lluis Canut, una delle penne di riferimento del giornalismo catalano. Secondo Canut, l’atteggiamento dei giocatori rimane profondamente sbagliato, una posizione condivisa peraltro con il collega Xavi Bosch, colui il quale aveva scatenato le reazioni di Piqué con l’articolo originale dal quale è nato il battibecco a distanza.

Canut si sofferma particolarmente sulla figura ingombrante del leader catalano, di fatto uno dei capitani senza fascia della squadra, affermando che da più di dieci anni lo spogliatoio del Barcellona è vincolato dalle decisioni di un piccolo gruppo di senatori, ormai abituato a dettare le linee guida anche ai dirigenti. Inaccettabile, soprattutto perché questo a volte può pregiudicare la buona riuscita di una trattativa importante. Se nel caso Neymar l’operazione non si è conclusa nonostante le insistenti richieste di Messi e soci, per de Ligt è successo l’opposto.

Il retroscena emerge proprio dall’editoriale pubblicato su Mundo Deportivo: in estate l’olandese e Piqué si sarebbero “casualmente” trovati a passare le vacanze nello stesso resort delle Bahamas e lì, dopo l’incontro tra i due, de Ligt avrebbe magicamente cambiato idea sul suo fortissimo desiderio di approdare in Catalogna. Secondo Canut, l’arrivo del 20enne ex Ajax avrebbe pregiudicato lo spazio per il più esperto difensore spagnolo, al quale sarebbero sottratti minuti importanti e, proprio per il motivo di cui sopra, Rosell e Bartomeu si sarebbero visti costretti a frenare la trattativa per portarlo in Liga. Insomma, quella tra il numero 3 del Barcellona e la stampa è una bella guerra, di quelle destinate a durare ancora un po’. Il momento della squadra non aiuta e, per questo, vincere con l’Inter diventa fondamentale.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.