Serie A, le pagelle di Juventus-Spal: Pjanic è Mr. Wolf, super Berisha

Come a Brescia, il bosniaco è ancora una volta decisivo. Il portiere albanese sfodera parate su parate. Ecco i voti della sfida dell'Allianz Arena.

Serie A, Miralem Pjanic festeggia il gol in Juventus-Spal

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La 6ª giornata di Serie A si apre con la terza vittoria consecutiva della Juventus. Verona, Brescia e oggi Spal: i bianconeri firmano un tris di successi fondamentale, prima del grande scontro diretto di domenica 6 ottobre in casa dell'Inter di Antonio Conte. All'Allianz Arena finisce 2-0, con un gol per tempo: il solito Miralem Pjanic poco prima dell'intervallo (secondo centro di fila per il bosniaco), l'ancora più solito Cristiano Ronaldo nel finale della ripresa.

Ha faticato, la squadra di Maurizio Sarri, per sbloccare la partita: sia per poca incisività sia per un Etrit Berisha in versione pigliatutto. Nel secondo tempo, con il vantaggio in tasca, i campioni d'Italia hanno poi cannibalizzato il controllo della gara: un buon viatico anche verso l'appuntamento casalingo in Champions League, martedì contro il Bayer Leverkusen.

Oltre ai marcatori di giornata, ottima prova anche da parte di de Ligt e Khedira. Molto meno convincente la prova di Rabiot, ancora alla ricerca dello smalto migliore. La Spal di Leonardo Semplici torna invece da Torino con la terza sconfitta consecutiva e con la consapevolezza di aver resistito solamente per un tempo. Ma vediamo adesso i voti del match, con un focus particolare sui migliori e i peggiori del primo anticipo di questo sabato 28 settembre 2019.

Serie A, Cristiano Ronaldo festeggia il gol in Juventus-Spal
Cristiano Ronaldo era rimasto fermo contro il Brescia: con la Spal trova il gol nella ripresa

Serie A, le pagelle di Juventus-Spal

Juventus (4-3-1-2): Buffon 6; Cuadrado 6, Bonucci 6.5, de Ligt 7, Matuidi 6; Khedira 6.5 (61' Emre Can 5.5), Pjanic 7, Rabiot 5.5 (77' Bentancur sv); Ramsey 6 (65' Bernardeschi 5.5); Dybala 6, Cristiano Ronaldo 7. Allenatore: Sarri 6.5.

Spal (3-5-2): Berisha 7.5; Tomovic 5.5, Vicari 6, Igor 5; Sala 5.5 (72' Jankovic 5.5), Murgia 5 (57' Strefezza 5.5), Missiroli 5.5, Valdifiori 5.5, Reca 6; Petagna 5, Moncini 5 (76' Paloschi 5.5). Allenatore: Semplici 5.5

I migliori

Berisha 7.5

Misurarsi a distanza con Buffon deve averlo esaltato. Nel primo tempo il portiere albanese firma due interventi da superman: sul sinistro a giro ravvicinato di Dybala e soprattutto sul colpo di testa da due centimetri di Ramsey. Sulla parabola-gol di Pjanic, con il pallone che slitta su Valdifiori, non ha colpe. E nella ripresa si ripete prima su un'incornata di Khedira, poi ancora su Dybala e Ronaldo. "Crolla" poi sull'inzuccata di CR7, ma la sua rimane una prova eccezionale.

Pjanic 7

Se mai Quentin Tarantino dovesse pensare a un remake di Pulp Fiction, per il ruolo di Mr. Wolf non servirebbero casting: basterebbe chiamare Pjanic. Quando la Juve non trova il gol della svolta, ecco che interviene Miralem: a Brescia ci ha pensato lui, stessa cosa con la Spal. La deviazione di Valdifiori non gli sottrae una statistica impressionante: il bosniaco raggiunge quota 26 reti dalla distanza in Serie A (nessuno meglio di lui tra gli attuali giocatori del campionato italiano). E poi, quando il numero 5 gonfia la porta, i bianconeri vincono praticamente sempre: sono 13 i successi nelle 14 gare con Pjanic a segno.

Cristiano Ronaldo 7

Riprende il discorso con il gol, interrotto contro il Brescia solamente perché assente. Sale di livello col passare dei minuti, conclude con il colpo di testa senza pietà per Berisha.

De Ligt 7

L'olandesone sta prendendo confidenza con i gradi di baluardo bianconero. La Spal non impensierisce troppo, questo è vero, ma Matthijs è sempre impeccabile.

Buffon 903

Il voto per la partita? Scegliete tra il 6 e il senza voto, fa lo stesso. È un altro il numero che rende storica la partita del Gigi nazionale: con 903 partite all'attivo, il portierone supera Paolo Maldini per presenze in carriera con squadre di club (di cui 658 con la maglia della Juventus). Quella con la Spal è anche la sua gara 642 in Serie A: Maldini in questo caso resiste ancora, ma i suoi 647 gettoni iniziano a tremare.

I peggiori

Murgia 5

I ritmi elevati della partita sembrano risucchiarlo, gioca pochi palloni utili: nel primo tempo s'invola in contropiede, il 3 vs 2 sarebbe a favore della Spal, ma spreca tutto allungandosi il pallone. Poco dopo, nell'azione che porta Dybala a sfiorare il gol, si fa superare troppo facilmente dall'argentino. A inizio ripresa Semplici lo richiama in panchina.

Moncini 5

Come ex Primavera della Juventus, avrebbe sognato per sé una partita diversa. Praticamente impalpabile (il quoziente di difficoltà non l'ha aiutato di certo), Semplici lo sostituisce poi con Paloschi.

Rabiot 5.5

Seconda gara da titolare per il francese, altra prestazione poco convincente. Può diventare un valore aggiunto per la Juventus, di sicuro adesso non lo è ancora.

Il tabellino di Juventus-Spal 2-0

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Cuadrado, Bonucci, de Ligt, Matuidi; Khedira (61' Emre Can), Pjanic, Rabiot (77' Bentancur); Ramsey (65' Bernardeschi); Dybala, Cristiano Ronaldo. In panchina: Szczesny, Pinsoglio, Rugani, Demiral, Beruatto, Higuain. Allenatore: Sarri.

Spal (3-5-2): Berisha; Tomovic, Vicari, Igor; Sala (72' Jankovic), Murgia (57' Strefezza), Missiroli, Valdifiori, Reca; Petagna, Moncini (76' Paloschi). In panchina: Letica, Thiam, Cionek, Felipe, Cannistrà, Tunjov, Zanchetta, Floccari. Allenatore: Semplici.

Marcatori: 45' Pjanic, 78' Cristiano Ronaldo

Ammoniti: 32' Khedira, 55' Igor, 82' Petagna, 92' Emre Can

Arbitro: Marco Piccinini (sez. Forlì)
Assistenti: Tolfo-Villa
IV Uomo: Maggioni
VAR: Massa
AVAR: Schenone

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.