Menez riparte da Parigi: ha firmato per il Paris FC ultimo in Ligue 2

Ex di Roma e Milan, a 32 anni l'attaccante francese indosserà la maglia della squadra fanalino di coda in seconda divisione dove cercherà di rilanciarsi dopo la negativa esperienza in Messico con il Club America.

Jeremy Menez

0 condivisioni 0 commenti

di -

Share

Colpo grosso in Ligue 2, la seconda serie francese: protagonista è il fanalino di coda Paris FC, che ha annunciato l'arrivo dello svincolato Jeremy Menez, 32enne ex attaccante di Roma, PSG e Milan capace tra il 2010 e il 2013 di collezionare 24 presenze con la Francia. Sarà nella seconda squadra della capitale che il talentuoso attaccante, capace nelle giornate di grazia di incantare pubblico e addetti ai lavori, cercherà di ripartire dopo gli ultimi anni vissuti in chiaroscuro. 

Nato nel 1969, il Paris FC si fuse l'anno successivo con lo Stade Saint-Germain per dare vita al PSG per poi lasciarlo appena due anni più tardi: chiamato inizialmente a rappresentare la capitale nel massimo campionato francese, il club è precipitato quasi immediatamente nelle divisioni inferiori alternando lunghi momenti di depressione a sporadici entusiasmi che spesso e volentieri si risolvevano in un nulla di fatto. Soltanto nel 2014 infatti arriva, a distanza di 32 anni, la promozione in Ligue 2 dove, pur con una retrocessione seguita da una pronta risalita, i parigini sembravano essersi stabilizzati.

L'ottimo quarto posto della scorsa stagione, con il sogno promozione in Ligue 1 sfumato soltanto ai playoff contro il Lens, aveva portato molto entusiasmo in un club che aveva l'obiettivo di ripetersi anche quest'anno e che invece dopo 8 giornate si trova ad occupare l'ultimo posto in classifica. Ancora a secco di vittorie, gli uomini guidati dal bosniaco Bazdarevic hanno collezionato appena 2 punti, frutto di altrettanti pareggi, e incassato ben 6 sconfitte. Un risultato clamoroso dato che in estate era partito il solo Silas Wamangituka, attaccante congolese classe 1999 acquistato dallo Stoccarda per 8 milioni di euro.

Jeremy Menez
L'esperienza in Messico di Jeremy Menez è stata segnata da un grave infortunio al crociato che lo ha tenuto fermo per ben 7 mesi.

Menez pronto a ripartire dalla Ligue 2: sarà la stella del Paris FC

Ex talento prodigio, capace di imporsi tra i professionisti fin da giovanissimo mostrando qualità tecniche di primo livello accompagnate da una forte personalità, si può dire senza dubbio che negli anni Jeremy Menez non sia riuscito a confermare le grandi aspettative che in tanti avevano nei suoi confronti. Dopo essere esploso prima nel Sochaux e poi nel Monaco, l'attaccante era tornato in Francia già nel 2011, per indossare la maglia del PSG dopo i tre anni trascorsi alla Roma dove accanto a un talento indiscutibile erano emersi limiti caratteriali e di continuità.

A Parigi, in un club che ancora studia da grande e di cui potrebbe rappresentare una stella, Menez alterna le grandi prestazioni che gli valgono la fiducia di Carlo Ancelotti ad altre decisamente anonime che infine gli fanno perdere il posto da titolare spingendolo ad accettare l'offerta del Milan. In questo caso è la sfortuna a intervenire, un'operazione all'ernia che lo costringe a saltare quasi interamente la seconda stagione dopo che nella prima, disimpegnandosi anche come falso nueve, ha raggiunto il record personale di 16 gol in campionato.

È l'inizio della parabola discendente, di un precoce declino le cui cause sono da individuare tanto in un carattere ribelle e decisamente non facile da trattare quanto nella sfortuna: dal 2016 Jeremy Menez gioca un anno nel Bordeaux, 6 mesi in Turchia nell'Antalyaspor - vera e propria meteora - e 18 in Messico, nel Club America, dove atteso come una stella non riesce a esprimersi anche per la rottura del legamento crociato che lo tiene fuori da luglio 2018 a febbraio 2019. Chiuso il rapporto tra le polemiche ecco il ritorno in Europa, in Francia, nel Paris FC, dove il talento su cui un tempo tutti erano pronti a scommettere cercherà di dimostrare di avere ancora qualcosa da dire.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.