Europa Conference League, nasce la nuova competizione Uefa per club

Dal meeting del comitato esecutivo avvenuto a Lubiana, arriva il nome ufficiale della terza competizione europea per club. Tra le italiane, a prendere parte al nuovo torneo sarà la settima classificata in Serie A.

Nasce la nuova competizione europea per club della Uefa.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Champions League, Europa League ed Europa Conference League. Già da tempo si parlava di una nuova competizione, ma ora è ufficiale: la Uefa presenta la sua ultima creatura, il suo terzo torneo che nasce per dare spazio ad ancora più squadre, provenienti da più paesi del continente. 

Il progetto prende vita con l'idea di aprire le porte delle competizioni europee anche alle federazioni minori, che finora non hanno avuto la possibilità di partecipare alle grandi coppe targate Uefa. L'organo amministrativo del calcio europeo, dopo aver comunicato le sedi delle finali di Champions League dal 2021 al 2023 (San Pietroburgo, Monaco e Londra) e quelle di Europa League e Supercoppa per il 2021 (rispettivamente Siviglia e Belfast), ha comunicato il nome ufficiale della sorella minore dell'Europa League.

Il torneo aveva in effetti come nome provvisorio proprio "Europa League 2", somigliando anche nel format alla sua sorella maggiore, ma adesso inizia a prendere una sua propria identità partendo dal suo nome ufficiale. Ora l'Europa Conference League sta diventando realtà. Nei prossimi mesi la Uefa consegnerà il regolamento completo, ancora in fase di sviluppo, ma intanto sappiamo come sarà la struttura della competizione che inizierà nel 2021.

Nasce il nuovo torneo europeo per club: Europa Conference League

Europa Conference League, la formula

Saranno 32 le squadre partecipanti: otto gruppi da quattro squadre ciascuno si affronteranno nella fase a gironi per poi proseguire verso la finale attraverso ottavi, quarti e semifinale. Tra la fase a gironi e gli ottavi di finale ci sarà inoltre un'ulteriore fase eliminatoria, che vedrà la seconde di classificate di ogni gruppo sfidare le terze classificate dei gruppi di Europa League.

Un totale di 141 partite giocate in 15 settimane che si terranno negli orari e nei giorni previsti anche per l'altro torneo continentale, ossia il giovedì alle ore 18:45 (addio quindi all'orario attuale delle 18:55), e 21:00. L'arrivo della nuova competizione porterà, in alcuni casi, all'anticipo di qualche gara dell'ormai ex Coppa Uefa alle 16:30.

La vincitrice dell'Europa Conference League prenderà parte all'Europa League dell'anno seguente. Più spazio quindi a club che finora hanno calcato soltanto campi nazionali, più spazio alle federazioni meno blasonate, che ora potranno affacciarsi davvero sul panorama europeo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.