Messi è il migliore: trionfo ai The Best FIFA Football Awards 2019

La Pulce la spunta sull'eterno rivale Cristiano Ronaldo e su Van Dijk, campione d'Europa con il Liverpool che vede comunque premiati Klopp e Alisson. Tra le donne trionfa Megan Rapinoe, all'ungherese Zsori il Puskas Award.

Lionel Messi

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Assegnati dal 2016, i The Best FIFA Football Awards che nella loro edizione 2019 sono andati in scena a Milano hanno mescolato le carte in vista dell'assegnazione del Pallone d'Oro annuale, che sembrava ormai prerogativa di Virgil Van Dijk. Il difensore olandese, vincitore del premio UEFA Men's Player of the Year, si è piazzato infatti alle spalle di Lionel Messi nella corsa al riconoscimento FIFA come giocatore dell'anno. Terzo classificato Cristiano Ronaldo, assente ufficialmente per curare l'affaticamento all'adduttore che gli farà saltare il Brescia.

Una vittoria, quella di Messi, che certo non può essere messa in discussione da chi ritiene che le prestazioni individuali, in questo tipo di premi, debbano prevalere su quelle collettive: se è vero che Van Dijk non ha subito un solo dribbling nel corso di ben 65 partite, conquistando la Champions League da protagonista, è altrettanto vero che la stella argentina del Barcellona ha vinto Liga e Supercoppa di Spagna, è arrivato in finale di Coppa del Re e in semifinale in Champions - arrendendosi proprio ai Reds - segnando la bellezza di 51 reti in 50 partite.

Se il The Best FIFA Men's Player era comunque il riconoscimento più atteso non è stato certo l'unico assegnato in una splendida serata di gala in cui il mondo del calcio ha celebrato i suoi eroi, approfittando dell'occasione per lanciare importanti e chiari messaggi contro il razzismo che sempre più rappresenta una piaga per lo sport e per la società. Una serata che inizia con il Puskas Award, che intende premiare il gol più bello dell'anno e che è intitolato a Ferenc Puskas, stella dell'Ungheria, dell'Honved e del Real Madrid tra l'inizio degli anni '40 e la fine dei '60.

Premiazione della miglior squadra ai The Best FIFA Football Awards 2019
La squadra ideale della FIFA, una parata di stelle in cui spiccava l'assenza di Cristiano Ronaldo, rimasto a Torino ufficialmente per curare uno stiramento.

Messi supera Van Dijk: è lui il migliore per la FIFA, si accende la corsa al Pallone d'Oro

Il premio viene vinto da un connazionale del grande Puskas, il 18enne Daniel Zsori, attaccante capace di segnare il suo primo gol all'esordio tra i professionisti, all'ultimo minuto nella vittoria 2-1 del suo Debrecen sul Ferencvaros, con una splendida rovesciata di sinistro: passato in estate al Fehervar - ex Videoton - e ancora alla ricerca di continuità di utilizzo e di un'altra rete, nel momento della premiazione ringrazia tra gli altri Lionel Messi, che ritiene essere una fonte di ispirazione per lui come per tanti altri.

È poi il momento del The Best FIFA Men's Coach, il premio che va al miglior allenatore e che viene assegnato a Jurgen Klopp, capace di guidare il Liverpool a un passo dalla vittoria in Premier League e, soprattutto, alla vittoria della Champions League. Un traguardo che per lo stesso tecnico tedesco gli ha permesso di spuntarla sui colleghi nel campionato inglese Pep Guardiola, secondo nonostante l'en plein di trofei nei confini nazionali, e Mauricio Pochettino, che con il suo Tottenham si è dovuto arrendere ai Reds nella finale della più importante competizione europea.

Un trionfo, quello del Liverpool, consacrato anche dal premio come miglior portiere - The Best FIFA Men's Goalkeeper - assegnato a Alisson, che prevedibilmente supera Ter-Stegen e Ederson grazie alle sue performance con il Liverpool. Il portiere brasiliano, che ringrazia principalmente la sua famiglia, riceve il premio dopo il Fan Award riconosciuto a Silvia Grecco, madre che racconta al figlio non vedente tutte le reti del Palmeiras, e i riconoscimenti assegnati per il miglior portiere e la squadra ideale nella categoria femminile.

Miglior portiere tra le donne è l'olandese Sari van Veenendaal, finalista ai Mondiali femminili - dove è stata premiata come migliore nel ruolo in tutta la manifestazione - e recentemente passata dall'Arsenal all'Atletico Madrid. È presente ovviamente anche nel FIFA FIFPro Women's World11 insieme a Wendie Renard, Lucy Bronze, Kelley O'Hara, Nilla Fischer, Amandine Henry, Rose Lavelle, Julie Ertz, Alex Morgan, Megan Rapinoe e Marta, una formazione dominata (sono 5 su 11) dalle americane campionesse del mondo. Tra le due premiazioni spicca anche il Fair Play Award per Marcelo Bielsa, premiato per aver spinto il suo Leeds a concedere un gol dopo aver segnato con un avversario a terra.

Le donne premiate sul palco dei The Best FIFA Football Awards 2019
Le migliori calciatrici del mondo per la FIFA posano con il loro premio.

Ancora un premio per la categoria femminile, naturalmente quello che riguarda la migliore allenatrice: senza molte sorprese a trionfare è la 53enne inglese Jillian Ellis, nata a Porstmouth ma da sempre impegnata nel calcio a stelle e strisce e capace di guidare gli Stati Uniti alla vittoria dei Mondiali di categoria più visti di sempre: riceve il premio da José Mourinho e quindi ringrazia le giocatrici che hanno reso tutto questo possibile e il padre, da sempre sua fonte d'ispirazione.

Prima del The Best FIFA Men's Player, sicuramente il premio più atteso della serata, è il momento di scoprire la FIFA FIFPro Men's World11, la formazione ideale della stagione passata: Alisson, Marcelo, Virgil Van Dijk, Matthijs de Ligt, Sergio Ramos, Luka Modric, Frenkie de Jong, Eden Hazard, Kylian Mbappé, Cristiano Ronaldo e Lionel Messi. Il quale, come detto, la spunta infine nel premio individuale, premiato da un Gianni Infantino che non si è lasciato sfuggire l'occasione per parlare dell'ennesimo episodio di razzismo nel calcio italiano, quello riguardante Dalbert in Atalanta-Fiorentina: nel mondo dello sport, e nel mondo in generale, non può esserci spazio per l'intolleranza, che va combattuta con ogni mezzo, questo il messaggio del presidente FIFA.

Che infine premia anche la miglior calciatrice, la statunitense Megan Rapinoe: nota per non avere peli sulla lingua e per le sue battaglie contro intolleranza, razzismo e discriminazione, la stella degli Stati Uniti rincara la dose, riprendendo le parole di Infantino e ricordando gli episodi che hanno riguardato Sterling e Koulibaly. Per la Rapinoe il calcio e lo sport hanno un potere enorme e possono, devono, provare a cambiare le cose concretamente. Ed è su queste parole che la quarta edizione dei The Best FIFA Football Awards si conclude.

Lionel Messi, Jill Ellis, Jurgen Klopp e Megan Rapinoe ai The Best FIFA Football Awards 2019
Da sinistra a destra Lionel Messi, Jill Ellis, Jurgen Klopp e Megan Rapinoe: i migliori calciatori e allenatori tra gli uomini e le donne.

The Best FIFA Football Awards 2019 - Tutti i premi

  • The Best FIFA Men's Player: Lionel Messi
  • The Best FIFA Women's Player: Megan Rapinoe
  • The Best FIFA Men's Coach: Jurgen Klopp
  • The Best FIFA Women's Coach: Jill Ellis
  • The Best FIFA Men's Goalkeeper: Alisson
  • The Best FIFA Womens's Goalkeeper: Sari van Veenendaal
  • FIFA FIFPro Men's World11: Alisson, Marcelo, Van Dijk, De Ligt, Sergio Ramos, Modric, De Jong, Hazard, Mbappé, Cristiano Ronaldo, Messi
  • FIFA FIFPro Women's World11: Van Veenendaal, Bronze, Renard, O'Hara, Fischer, Henry, Lavelle, Ertz, Marta, Morgan, Rapinoe
  • FIFA Fair Play Award: Marcelo Bielsa
  • FIFA Puskas Award: Daniel Zsori
  • FIFA Fan Award: Silvia Grecco

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.