Formula 1, è una Ferrari in super forma: 6 GP finali per vincere ancora

Dopo tre vittorie consecutive, appuntamento a Sochi, pista favorevole alle rosse. Mancano 6 gare alla fine: il Mondiale è chiuso, ma l'importante è lasciare il segno.

Formula 1, la Ferrari vuole vincere ancora nelle ultime gare

0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sei Gran Premi per la svolta definitiva in vista del 2020. Sei gare per capire se la Ferrari, ad oggi, sia davvero la macchina da battere. In Russia ci sarà una gara chiave. Dopo tre vittorie consecutive, sono Mercedes e Red Bull a tremare. Anche perché Sochi, con i rettilinei lunghi, può favorire Leclerc e Vettel.

La doppietta di Singapore fa ben sperare per concludere la stagione al meglio. Ci si aspettava altro, ovvio, ma a metà anno il morale era bassissimo. Ci ha pensato il giovane Leclerc, ci ha pensato pure Vettel a far tornare l’entusiasmo.

Il Mondiale di Formula 1 è praticamente chiuso, non scherziamo. Eppure la Ferrari ha tutta la voglia di vincere e convincere nelle ultime gare del 2019. Russia, Giappone, Messico, USA, Brasile e Abu Dhabi: guai guardare alla passata stagione. Su sei corse finali si è contato un solo successo rosso.

Formula 1, la Ferrari cerca vittorie nelle ultime gare
Formula 1, la Ferrari cerca vittorie nelle ultime sei gare della stagione

Formula 1, sei gare per fare la voce grossa: Ferrari a caccia del riscatto

Doppietta Ferrari, Verstappen a podio e Hamilton che parcheggia la sua Mercedes nei box. Queste le ultime immagini del GP di Formula 1 di Singapore dove, a sorpresa, c’è stato un dominio rosso su una pista che doveva favorire gli avversari. E invece gli ultimi sviluppi degli uomini di Maranello hanno fatto fare alla macchina enormi passi in avanti. Ora in Russia. A Sochi per capire se la Ferrari può davvero chiudere in bellezza un anno strano fatto di poche vittorie, poco entusiasmo, errori. Unica nota positiva: il lancio di Charles Leclerc. E ora che anche Vettel è galvanizzato dalla vittoria a Marina Bay, si aprono nuovi scenari

Formula 1, la gioia della Ferrari a Singapore
Formula 1, la gioia della Ferrari dopo la doppietta a Singapore

Va riscattato il brutto finale della passata stagione. A Sochi un anno fa fu doppietta Mercedes con Hamilton-Bottas. Il 13 ottobre si va a Suzuka e anche qui, nel 2018, vittoria di Lewis davanti al compagno. Il 27 ottobre c’è il Messico: l’anno scorso vittoria di Verstappen davanti alle due Ferrari di Vettel e Raikkonen. Gran Premio degli USA il 3 novembre, il terzultimo della lunghissima annata. Nella passata stagione bel successo di Raikkonen su Max e Hamilton. Il Mondiale va verso la conclusione il 17 novembre con Interlagos, Brasile. Successo nel 2018 di Hamilton davanti a Verstappen e Kimi. Ultima tappa: Abu Dhabi il 1 dicembre. Ancora Hamilton nel 2018 si porta a casa la vittoria con Vettel e Verstappen sul podio.

Tradotto: l’anno scorso nelle ultime 6 gare una sola vittoria. Adesso ci sono fiducia e voglia per fare meglio e spaventare la Mercedes, che ha il Mondiale in mano. Ma soprattutto per rilanciare il progetto del 2020, sempre a caccia del titolo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.