Medvedev vince anche a San Pietroburgo

Intensa settimana di tennis con i tornei di San Pietroburgo, Metz e Osaka e la terza edizione della Laver Cup di Ginevra.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Danil Medvedev ha dominato la finale del torneo ATP 250 di San Pietroburgo battendo agevolmente il croato Borna Coric con il punteggio di 6-3 6-1. Per Medvedev è il sesto titolo vinto in carriera. Medvedev ha disputato la quinta finale consecutiva in questa straordinaria stagione dopo la vittoria nel primo Masters 1000 della sua carriera a Cincinnati e le finali perse a Washington contro Nick Kyrgios e a Montreal e agli US Open contro Rafael Nadal. Dalla sconfitta contro David Goffin nel terzo turno di Wimbledon Medvedev non ha più perso prima della finale. Medvedev, il cui nome significa orso, è diventato il quinto giocatore in attività a raggiungere cinque finali consecutive dopo i Big Four Federer, Nadal, Djokovic e Murray. Medvedev non ha mai concesso palle break a Coric prendendosi la rivincita contro il giovane croato che lo aveva battuto in quattro confronti diretti su cinque disputati in carriera. Il ventitreenne russo è il giocatore che ha vinto più match in questa stagione con un bilancio di 54 successi. L’ultimo giocatore russo in grado di vincere il torneo di San Pietroburgo è stato Mikhail Youzhny nel 2004. 

Danil Medvedev: 

E’ una sensazione fantastica. Dopo la partita potevate vedere quanto fossi felice, specialmente dopo aver battuto Borna Coric, che è un giocatore straordinario. Ho perso tre volte conto di lui l’anno scorso. E’ stata una finale straordinaria che ha coronato una grande settimana. Molta gente non credeva in me questa settimana

Medvedev è già automaticamente qualificato per le ATP Finals di Londra insieme a Novak Djokovic, Rafael Nadal e Roger Federer. 

Nel torneo russo il semifinalista degli ultimi US Open Matteo Berrettini ha perso nei quarti di finale contro il bielorusso Egor Gerasimov ma la sconfitta non pregiudica la corsa del giocatore romano alle ATP Finals di Londra. Attualmente Berrettini si trova all’ottavo posto nella Race to London con 2185 punti (5 in più rispetto al giapponese Kei Nishikori). L’obiettivo di Berrettini è diventare il terzo giocatore italiano a raggiungere le Finali ATP dopo Adriano Panatta nel 1975 e Corrado Barazzutti nel 1978. 

Nella giornata di Domenica Berrettini e Simone Bolelli hanno perso la finale di doppio contro la coppia formata dall’indiano Sharan e dallo slovacco Zelenay con il punteggio di 6-3 3-6 10-8. 

Tsonga vince a Metz per la quarta volta

Jo-Wilfried Tsonga ha vinto per la quarta volta in carriera il torneo francese Moselle Open di Metz diventando il giocatore con più vittorie in questo evento ATP 250. Il giocatore di Le Mans ha battuto in rimonta lo sloveno Aljaz Bedene con il punteggio di 6-7 (4-7) 7-6 (7-4) 6-3. Il torneo di Metz si conferma favorevole ai tennisti di casa, che nelle undici edizioni hanno vinto nove volte. Gli unici vincitori non francesi sono stati il belga David Goffin nel 2014 e il tedesco Peter Gojowczyk nel 2017. Tsonga ha conquistato il diciottesimo titolo della sua carriera. Su suolo francese ha trionfato anche tre volte a Marsiglia, a Parigi Bercy, a Lione e a Montpellier.  

Jo Wilfried Tsonga: 

Mentalmente sono stato forte. Ho servito molto bene. Il match non è stato facile. Aljaz ha giocato bene ed è stato un match molto lungo ma sono rimasto tranquillo. Sono contento di aver vinto per la quarta volta in questo torneo 

Trionfo di Osaka nella sua città 

La vincitrice degli US Open 2018 e dell’Australian Open 2019 Naomi Osaka ha vinto il torneo Toray Pan Pacific Open di Osaka nella città giapponese dove è nata e che porta il suo nome. La nipponica ha battuto la russa Anastasya Pavlyuchenkova con il punteggio di 6-2 6-3 coronando una settimana perfetta nella quale non ha perso alcun set. Osaka ha preso un break all’inizio del match aggiudicandosi il primo set e ha strappato la battuta sul 2-1 nel secondo set. Osaka era arrivata due volte in finale in questo torneo quando era stato disputato nel 2016 e nel 2018. La giovane giocatrice del Sol Levante non vinceva un torneo dal trionfo agli Australian Open dello scorso Gennaio.

Naomi Osaka: 

Ci tenevo molto a vincere questo torneo.  Da questo torneo ho imparato a concentrarmi su ogni punto e ad avere energia positiva

Camila Giorgi ha raggiunto i quarti di finale del torneo giapponese prima di venire sconfitta dalla belga Elise Mertens in due set con il punteggio di 6-3 6-4. In precedenza la tennista marchigiana aveva battuto la vincitrice degli US Open 2017 Sloane Stephens negli ottavi di finale. 

Kenin vince a Guangzhou

La ventenne statunitense Sofia Kenin ha vinto il terzo titolo della sua carriera battendo l’australiana Samantha Stosur nella finale del torneo di Guangzhou con il punteggio di 6-7 6-4 6-2.  

Muchova vince la finale di Seul 

Dominio della ventitreenne ceca Karolina Muchova, che ha vinto la finale di Seul per 6-1 6-1 battendo la polacca Magda Linette proseguendo l’ottimo momento iniziato quest’estate con i quarti di finale a Wimbledon. 

Europa vince la terza Laver Cup consecutiva

L’Europa ha fatto tris aggiudicandosi per il terzo anno consecutivo la Laver Cup al Palaexpo di Ginevra nella manifestazione intitolata alla leggenda vivente del tennis australiano Rod Laver. Come l’anno scorso è stato il tedesco Alexander Zverev a regalare il punto decisivo al team in maglia blu dell’Europa capitanato dall’ex leggenda del tennis svedese Bjorn Borg nel Match contro la squadra del Resto del Mondo guidata dalla super star statunitense John McEnroe. 

Alexander Zverev: 

E’ stato un fine settimana incredibile. Federer e Nadal mi hanno incitato dalla panchina prima del Match Tie-Break dicendomi che con questa partita potevo dare una svolta alla mia stagione. Senza il loro sostegno non sarei riuscito a vincere. E’ davvero speciale vincere davanti a questi giocatori e ricevere il sostegno del mio team, che mi ha avuto la fiducia in me prima dell’ultimo match

Il Team Europe ha concluso le prime due giornate in testa per 7-5 ma ha dovuto fare a meno di Rafael Nadal, che si è ritirato per un’infiammazione ad una mano che gli ha impedito di giocare il doppio insieme a Federer e il singolare contro Taylor Fritz. Lo spagnolo ha deciso di ritirarsi dopo la vittoria contro il canadese Milos Raonic con il punteggio di 6-3 7-6 (7-1) nella seconda giornata. 

Rafael Nadal: 

Mi sono divertito e mi dispiace di non poter giocare ancora, ma ho un’infiammazione alla mano e ho bisogno di riposo. Sono molto felice di far parte del Team Europe. Abbiamo un grande spirito di squadra, che ci ha permesso di vincere le precedenti due edizioni di questa manifestazione

La seconda giornata è stata illuminata dalla spettacolare sfida tra Roger Federer e Nick Kyrgios vinta dallo svizzero al Super Tie-break con il punteggio di 6-7 (5-7) 7-5 10-7. 

Roger Federer: 

Sono molto emozionato. C’era un’atmosfera pazzesca. E’ stato sbalorditivo. Abbiamo combattuto duramente. E’ stato frustrante perdere il primo set contro Kyrgios. Mi mancava un pizzico di energia

All’inizio della terza giornata il Resto del Mondo si è portato in vantaggio grazie alla vittoria nel match di doppio della coppia formata dagli statunitensi Jack Sock e John Isner su Roger Federer e Stefanos Tsitsipas per 7-5 4-6 10-8 dopo 1 ora e 46 minuti di gioco. Nel primo match di singolare il giovane statunitense Taylor Fritz ha battuto l’austriaco Dominic Thiem con il punteggio di 7-5 6-7 (3-7) 10-5. Roger Federer e Alexander Zverev hanno vinto gli ultimi due singolari della terza giornata portando all’Europa i punti decisivi per la vittoria finale. Federer ha mantenuto la sua imbattibilità nei match di singolare di questa edizione della Laver Cup battendo Isner in due set con il punteggio di 6-4 7-6 (7-3). Zverev ha battuto Milos Raonic al Super Tie-Break con il punteggio di 6-4 3-6 10-4 nell’ultimo match di singolare permettendo all’Europa di battere il Resto del Mondo per 13-11. Boston ospiterà la prossima edizione della Laver Cup nel 2020. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.