MotoGP Aragon: Marc Marquez poleman, Valentino Rossi 6°, Dovizioso 10°

Il Cabroncito conquista la pole ad Aragon e accende un "casco rosso" per la vittoria. 6° Valentino Rossi con 1" di ritardo, male le Ducati: 10° Andrea Dovizioso, 15° Danilo Petrucci.

Marc Marquez pilota MotoGP

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il sabato di qualifiche MotoGP sul circuito di Aragon ha un unico e solo protagonista: Marc Marquez. Sin dal primo turno di prove libere il campione della Repsol Honda ha dimostrato di avere un ritmo nettamente superiore agli avversari, merito di un cambio che gli consente di scalare velocemente le marce in frenata e di un layout della pista con bel 10 curve a sinistra, che rappresentano il punto forte del suo stile di guida. Il Cabroncito ha anche sfruttato la scia di Maverick Vinales negli ultimi due tentativi di time attack nella Q2, ma bisogna sottolineare come sul rettilineo la RC213V avesse almeno 13 km/h di velocità in più rispetto alla YZR-M1.

Dalla prima fila partiranno le Yamaha di Fabio Quartararo e Maverick Vinales, che si riconfermano in uno stato di grazia sul giro secco, ma anche sul passo gara. Il rookie francese, che a Misano ha sfiorato la sua prima vittoria in classe regina, ci riproverà domani ad Aragon, anche se Aargon rappresenta terreno di conquista per Marquez, che qui ha vinto nelle ultime tre edizioni. Il terzo crono di Vinales dimostra che il team di Iwata ha raddrizzato il tiro dopo la pausa estiva, con miglioramenti sull'elettronica che hanno permesso di migliorare l'erogazione e l'usura al posteriore.

Sesta posizione in griglia di partenza per Valentino Rossi, alle spalle di Jack Miller e dell'Aprilia di Aleix Espargarò. Il Dottore ha riconfermato le novità tecniche portate nel test di Misano: forcellone in carbonio, doppio scarico e copertura sulla ruota anteriore, oltre ad una versione inedita del freno a pollice. Ma il distacco dal best lap è di un secondo netto, a dimostrazione che resta ancora molto lavoro da fare per tenere il passo dei principali pretendenti al podio.

Valentino Rossi pilota Yamaha MotoGP
Valentino Rossi ad Aragon

MotoGP, Ducati in salita ad Aragon

Per le Ducati si prospetta un altro week-end in salita. Il miglior pilota del marchio risulta il satellite Jack Miller, mentre Andrea Dovizioso deve accontentarsi della decima posizione. Con le Yamaha che hanno fatto un decisivo step in avanti, la Rossa di Borgo Panigale paga l'handicap della percorrenza in curva, tallone d'Achille che difficilmente potrà essere risolto in questa stagione. Non è andata meglio a Danilo Petrucci e Pecco Bagnaia, che occuperanno rispettivamente la 15esima e 16esima posizione in griglia.

Bene la conquista della Q2 da parte di Andrea Iannone, che segue la scia di Franco Morbidelli nel corso della Q1. Ma non può fare più di un tentativo di assalto al tempo nella seconda manche di qualifiche per mancanza di gomma soft. Nel box KTM, invece, nasce una bella bega: dopo aver appiedato improvvisamente Johann Zarco, sostituito dal tester Mika Kallio, il team austriaco rischia di restare senza piloti ufficiali: infatti Pol Espargarò rimedia una presunta frattura al polso che potrebbe metterlo fuorigioco nella gara di domani. La MotoGP ritornerà in pista domani alle 9:30 per il warm-up e alle 13:00 per il Gran Premio, orario anticipato per lasciare spazio ala Formula 1.

  1. Márquez, 1:47,009
  2. Quartararo, + 0,327
  3. Viñales, + 0,463
  4. Miller, + 0,649
  5. Aleix Espargaró, + 0,724
  6. Rossi, + 1,006
  7. Crutchlow, + 1,313
  8. Morbidelli, + 1,363
  9. Mir, + 1,449
  10. Dovizioso, + 1,599
  11. Iannone, + 2,231
  12. Pol Espargaró

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.