Francia, deserta l'asta per i diritti tv: addio alla Coppa di Lega

Il consiglio d'amministrazione della LFP ha votato a favore della soppressione. Il torneo verrà sospeso dopo l'edizione 2019/2020. Bocciate le due ipotesi per la salvezza.

Coppa di Lega, la Francia la abolisce dalla stagione 2020/2021

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La decisione è di quelle destinate a fare rumore e, chissà, anche proseliti. La Lega Calcio francese ha votato a favore della sospensione della Coppa di Lega a partire dalla prossima stagione. A darne notizia è stata la Ligue de Football Professionnel con una nota ufficiale emessa nella giornata di mercoledì, che spiega le ragioni - in buona parte economiche - alla base della scelta radicale.

La competizione, vinta nella scorsa stagione dallo Strasburgo in finale contro il Guingamp ai calci di rigore, si giocherà quindi per la sua ultima annata prima di essere sospesa dopo 26 edizioni. Fine della corsa per una coppa che non ha mai avuto tanto appeal tra tifosi e media, tanto che l'ultima asta per l'aggiudicazione dei diritti televisivi nel quadriennio 2020-2024 era andata deserta.

Alla base della decisione della LFP, allora, ci sarebbero soprattutto l'assenza di una copertura economica per la trasmissione della competizione, vinta per otto volte dal PSG, mattatore in particolare nel quinquennio 2013-2018. Nella nota ufficiale, però il Consiglio d'Amministrazione e l'Assemblea Generale della lega calcistica francese spiegano che la sospensione è dettata anche da motivazioni tecniche: 

Questa decisione permette di alleggerire il calendario delle competizione, di dare più tempo di recupero ai giocatori e di offrire un posto supplementare nelle coppe europee attraverso la classifica della Ligue 1 al termine della stagione 2020-21.

Coppa di Lega, lo Strasburgo vincitore nell'edizione 2018/2019: addio alla competizione dal 2020
Coppa di Lega, Strasburgo vincitore nell'edizione 2018/2019: addio alla competizione dal 2020

Coppa di Lega francese, addio dall'estate 2020: bocciati anche le ultime idee per salvarla

La sospensione della Coppa di Lega permette quindi di rendere più snello il calendario delle formazioni francesi, ma al tempo stesso priva il calcio transalpino di una delle tre competizioni nazionali insieme, ovviamente, alla Ligue 1 e alla Coppa di Francia. Decisione dolorosa, che i vertici della Ligue de Football Professionnel hanno provato a evitare fino all'ultimo minuto.

La prima idea per salvare il torneo avrebbe condotto a una riduzione del numero di squadre partecipanti e a uno slittamento in calendario, con l'iscrizione alla Coppa di Lega solo delle prime otto classificate del campionato precedente e la collocazione delle partite nel corso della sosta invernale della Ligue 1. La seconda ipotesi avrebbe invece portato a una suddivisione delle squadre iscritte al torneo in quattro raggruppamenti, stilati per aree geografiche (Nord, Sud, Est e Ovest) e la disputa di quarti, semifinali e finali. Proposte bocciate. Dall'estate 2020 la Francia e la Coppa di Lega si diranno "adieu".

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.