Champions League: Barcellona salvato da ter Stegen, impresa Valencia

Nella serata in cui il Napoli batte i campioni d'Europa in carica, i blaugrana ritrovano Messi ma rischiano di crollare a Dortmund. Il Valencia espugna Stamford Bridge, valanga Salisburgo.

Il rigore parato da ter Stegen Getty Images

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Una notte che i tifosi del Napoli non dimenticheranno tanto facilmente. Il successo all'esordio in Champions League contro i campioni in carica del Liverpool non ha prezzo: una gioia ancora maggiore rispetto a 12 mesi fa, quando a regalare la vittoria fu Lorenzo Insigne. Nella notte del San Paolo c'hanno pensato Mertens e Llorente a far esultare il popolo napoletano.

Nel pomeriggio invece l'Inter si è salvata nel finale grazie alla conclusione sporca di Barella nei minuti di recupero. La squadra di Conte infatti ha rischiato di perdere in casa contro il modesto Slavia Praga: per sua fortuna anche l'altra partita del girone, quella tra Borussia Dortmund e Barcellona, è finita in pareggio.

La prima giornata di Champions League ha regalato anche altre sorprese, come la vittoria del Valencia a Londra contro il Chelsea, che nel finale ha anche sbagliato un rigore. Mentre a fare festa grande è la RedBull: sia il Lipsia che il Salisburgo hanno messo le ali: i tedeschi hanno vinto in casa del Benfica, mentre gli austriaci hanno fatto a pezzi il Genk. Ottime conferme dall'Ajax, rivelazione della passata edizione.

RodrigoGetty Images
L'esultanza di Rodrigo dopo il gol al Chelsea

Champions League: impresa del Valencia a Londra, solo pari per il Barça

All'impresa del Napoli nel Gruppo E ha risposto il Salisburgo, alsfaltando in Genk. Dopo il primo tempo il risultato era già di 5-1 per gli austriaci, con Haland grande protagonista. Il centravanti norvegese, che ha compiuto 19 anni lo scorso luglio, ha messo a segno una tripletta. Di Hee-Chan, Szoboszlai e capitan Ulmer le altre reti. Utili solo per il tabellino le marcature di Lucumi e Samata per i belgi.

Il Barcellona deve ringraziare ter Stegen, che tiene in piedi i suoi compagni con due miracoli nel secondo tempo. Entrambi su Reus: il primo respingendo il calcio di rigore concesso per fallo di Semedo su Sancho, il secondo sul tap-in ravvicinato del numero 11 del Borussia Dortmund. Da segnalare l'esordio stagionale di Leo Messi. Finisce senza gol l'altra partita del Gruppo F, lo stesso dell'Inter, fermata sull'1-1 dallo Slavia Praga.

Colpaccio del Lipsia in trasferta sul campo del Benfica. La doppietta di Timo Werner (il secondo gol convalidato dal Var) ha consentito alla squadra di Nagelsmann di portarsi in vetta al girone, visto che nel pomeriggio era terminata in pareggio la sfida tra Zenit e Lione: alla zampata di Azmoun ha risposto Depay su calcio di rigore.

Nel Gruppo H fa rumore il tonfo casalingo del Chelsea contro il Valencia. Gli spagnoli hanno espugnato Stamford Bridge grazie al gol di Rodrigo, bravo a sfruttare lo schema sul calcio di punizione battuto da Parejo. Nel finale i Blues avrebbero potuto pareggiare, ma Barkley ha calciato sulla traversa il rigore del possibile 1-1. Tutto facile per l'Ajax contro il Lille: un 3-0 che non ha ammesso repliche. Di Promes, Alvarez e Tagliafico le reti degli olandesi.

I risultati del martedì

GRUPPO E

Napoli-Liverpool 2-0
Salisburgo-Genk 6-2

GRUPPO F

Inter-Slavia Praga 1-1
Borussia Dortmund-Barcellona 0-0

GRUPPO G

Lione-Zenit 1-1
Benfica-Lipsia 1-2

GRUPPO H

Chelsea-Valencia 0-1
Ajax-Lille 3-0

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.