Inter, Conte: "Io non adatto alla Champions? Rispondo ai sapientoni"

Le parole del tecnico nerazzurro in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro lo Slavia Praga.

2 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Alla vigilia del match di Champions League tra la sua Inter e lo Slavia Praga, in programma domani a San Siro alle ore 18.55, ha parlato in conferenza stampa Antonio Conte che ha presentato così la gara:

Vogliamo rendere orgogliosi i nostri tifosi, giocare un calcio che li entusiasmi e con il quale possano identificarsi. Fissare obiettivi è difficile, vedremo strada facendo cosa succederà. L'importante sarà non avere rimpianti e sapere che tutti hanno dato il 110% 

Conte ha proseguito:

Io la Champions League l'ho vinta. Ho giocato quattro finali e ne ho perse tre, quindi conosco entrambe le sensazioni. So quanto sia difficile vincerla e quanto sia doloroso perdere in finale. Non mi piace parlare di fortuna, ma è il genere di competizione in cui un tiro che entra o esce dopo aver sbattuto sul palo può cambiare il corso di una stagione. Ci sono tanti fattori da considerare, lo stato di forma, le squalifiche, il calendario. Ma è normale, parliamo della competizione più importante

Sull'inizio di stagione:

Sono una persona con i piedi ben piantati in terra. Partire bene è positivo, ma siamo consapevoli delle difficoltà che potremmo incontrare. Siamo una squadra in cui l'unico ad aver vinto trofei è probabilmente Godin, perciò tutti noi dovremo capire ciò che va fatto per centrare un traguardo importante e rendere felici i nostri tifosi

Sul Barcellona:

Sarà una sfida affascinante, di quelle che regalano motivazioni e che ti spingono a dare il massimo. Credo che neppure loro saranno felici di dover sfidare l'Inter. Noi abbiamo iniziato un percorso e vogliamo portarlo a termine nel miglior modo possibile. Affrontare le grandi squadre in Champions League è il modo migliore per crescere, per capire cosa ti manca per essere al top".

A Sky Sport ha aggiunto:

Dovremo giocare ad alta intensità contro una squadra molto fisica come lo Slavia Praga che al tempo stesso ha grande qualità. Hanno una mentalità vincente. Noi dobbiamo continuare a fare quello che stiamo facendo e proporlo con continuità. È il tempo che parlerà per noi. Abbiamo cambiato tanto, tra arrivi e partenze. Tanti ragazzi sono alla prima in Champions League. Noi dobbiamo essere bravi e testare veramente tutta la rosa e capire a che punto siamo e se tutti quanti stanno migliorando con l'idea di calcio che proponiamo

Su Sensi: 

Stefano sta facendo degli step importanti. Ho visto delle qualità sin dal primo giorno in cui si è allenato con noi, soprattutto in fase offensiva. Lavora tanto, è intelligente e si è calato subito, prima di altri, nell'idea che propongo. Sta facendo grossi miglioramenti, così come gli altri".
Miglioramenti che porteranno la squadra a crescere. Un progetto in evoluzione e che al momento porterà Conte a valutare tutte le opzioni disponibili, anche cambiando spesso formazione

E quando gli chiedono se sia più un allenatore da Champions piuttosto che da campionato, risponde: 

Si vive di luoghi comuni. Basta che uno dica certe cose in TV che poi tutti le riprendono. Ho giocato tre Champions League, la prima con la Juventus dopo aver vinto lo Scudetto partendo da due settimi posti. La squadra era del tutto nuova e fummo eliminati ai quarti. L'anno successivo uscimmo ai gironi e arrivammo in semifinale di Europa League. Poi ho giocato la Champions League con il Chelsea, reduce da un decimo posto e con una squadra del tutto rivoluzionata. Questa sarà la quarta partecipazione alla Champions per me. Poi tutti si aspettano che quando io tocco qualcosa allora si vinca. Ma non è così semplice. Questa competizione si affronta con una creatura già formata, cosa che gli altri hanno avuto modo di fare, mentre io ho sempre allenato creature appena nate. Questa è la risposta che mi sento di dare ai sapientoni

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.