Valverde su Ansu Fati: "Io e il Barcellona dobbiamo proteggerlo"

Il tecnico blaugrana commenta l'esplosione del gioiello ancora sedicenne della Cantera: "Non è normale fare quello che fa lui".

Ansu Fati dopo il gol al Valencia

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il Barcellona ha trovato un nuovo gioiello dalla Cantera e il debutto da titolare di Ansu Fati al Campo Nou, con un gol e un assist nei primi 6 minuti di gioco, sembra avere tutte le caratteristiche dell'esplosione di un predestinato.

Lo sa bene anche Ernesto Valverde, che lo ha schierato dal primo minuto per l'indisponibilità di Leo Messi e che nelle interviste dopo la partita ha spiegato di essere conscio del talento del sedicenne ma anche del fatto che c'è bisogno di non esagerare con il clamore attorno a lui.

Giocare nel Barcellona è difficile per tutti e non è normale segnare e fare un assist in questo modo. Tutto però si normalizzerà, il nostro obiettivo è farlo diventare un calciatore e capirà da solo quanto è dura. Ha grande qualità ma non mi interessano i paragoni con Messi: sappiamo che ora c'è grande eccitazione ma dobbiamo tenerlo coi piedi per terra e proteggere il giocatore.

Parole molto sagge quelle di Valverde che sa di avere fra le mani un talento straordinario. Per non bruciarlo lui e tutto l'ambiente del Barcellona dovranno proteggerlo e coltivarlo, in modo da avere in squadra un nuovo, grande giocatore.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.