Allegri avverte la Juventus: "L'Inter è pronta a vincere lo scudetto"

L'ex tecnico bianconero non rimpiange la decisione di separarsi dal club torinese: "Abbiamo fatto tanta strada insieme, era arrivato il momento di cambiare".

Secondo Allegri l'Inter è pronta a vincere la Serie A e a dare filo da torcere alla Juventus

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Si guarda indietro e sorride. Convinto non soltanto di aver vissuto cinque anni fantastici, ma anche di aver fatto bene a voltare pagina. Massimiliano Allegri non rimpiange l'addio alla Juventus. Al contrario è contento di avere finalmente tempo di analizzare il percorso fatto in bianconero: quando arrivò la piazza era scettica, convinta fosse un passo indietro rispetto ad Antonio Conte. Lui però ha fatto incetta di scudetti (5 su 5), trionfando anche 4 volte in Coppa Italia.

Come riportato da Padovasport, Allegri, ospite a Padova per un evento organizzato dai giovani industriali di Assindustria Venetocentro, è stato intervistato da Massimo Giletti e ha parlato della Juventus in generale ma anche della fine della sua esperienza in bianconero in particolare. E lo ha fatto con la massima serenità, proprio perché convinto di aver fatto il massimo a Torino e di essersene andato al momento giusto.

Sinceramente non sono affatto pentito di aver deciso di lasciare i bianconeri. Sono convinto che le cose non vadano forzate. Dopo cinque anni così intensi era arrivato il momento di separarci e prenderci una pausa. Probabilmente il presidente l'ha capito prima di me, ma alla fine eravamo d'accordo. Abbiamo fatto davvero tanta strada insieme: quando arrivai a Vinovo mi lanciavano ortaggi di ogni tipo...

Il rapporto con Andrea Agnelli e gli altri dirigenti della Juventus è rimasto positivo, segno che effettivamente erano tutti d'accordo sul suo addio. Per questo Allegri non prova rancore verso la società:

Quest'estate sono stato insieme ad Agnelli. Ha grandi vedute europee, sta facendo tutto il possibile per migliorare il calcio italiano. Marotta? Alla Juve ho vinto sia quando c'era lui sia dopo il suo addio. All'Inter ha costruito una squadra forte e con Conte ha fatto una scelta di peso in panchina. Può vincere lo scudetto.

Max Allegri ai tempi della Juventus
Max Allegri ai tempi della Juventus

Juventus, Allegri parla di Cristiano Ronaldo: "Forte di testa"

Un anno fa, con l'arrivo di Cristiano Ronaldo, la Juventus sembrava la favorita per la vittoria della Champions League. Le cose sono andate in maniera diversa, con l'eliminazione arrivata per mano dell'Ajax già ai quarti di finale:

La forza di Cristiano sta nella testa: ha 35 anni, ha vinto Champions, Europeo e Palloni d'Oro ma continua a darsi stimoli. La tecnica è fondamentale per rimanere ad alti livelli per tanti anni, ma la differenza la fanno la testa e la professionalità. Preferisco sempre allenare gente come lui rispetto a un giovane di talento.

Vota anche tu!

La Juventus di Sarri sarà più forte di quella di Allegri?

Leggi di più tra 5

Annulla redirect

Sulla Juventus di Sarri, molto diversa dalla sua per modo di giocare, Allegri non si è voluto esporre, onde evitare polemiche e dibattiti di ogni tipo:

L'ho guardata in TV. Ho visto un pezzetto di Juventus-Napoli. Ora che sono fermo posso finalmente godermi le partite, quando allenavo non le guardavo mai.

Allegri insomma si guarda indietro e sorride. Per il lavoro svolto alla Juventus e perché convinto che il suo passato gli permetterà, in futuro, di rimettersi in gioco. E di tornare, con le pile scariche, per gareggiare ancora ai massimi livelli.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.