Real Madrid, si ferma anche Modric: sotto accusa il preparatore Dupont

Zidane in piena emergenza: in meno di due mesi già undici infortunati, otto dei quali per problemi muscolari. E sulla graticola finisce il braccio destro del tecnico.

Real Madrid Modric rischia il preparatore Dupont

0 condivisioni 0 commenti

di -

Share

Una delle più spietate regole non scritte del calcio recita più o meno così: se le cose stanno andando male, potrebbe sempre succedere qualcosa che le peggiori ulteriormente. Una massima lineare che, in questi giorni, sta facendo sua il Real Madrid. In questo inizio di stagione le Merengues hanno faticato abbastanza, ma non sono solo gli altalenanti risultati maturati in Liga a preoccupare la società: al termine della sosta per le nazionali, un altro infortunio va ad aggiungersi alla già pienissima infermeria situata all'interno del centro sportivo di Valdebebas.

A fermarsi questa volta è Luka Modric. Il centrocampista, impegnato con la sua Croazia durante questa pausa, ha giocato 180 minuti contro Slovacchia e Azerbaijan, ma al momento del suo rientro in Spagna si è dovuto fermare nel bel mezzo della prima sessione di allenamento. Una brutta botta per il croato, certo, ma soprattutto per Zinedine Zidane, che su Modric contava parecchio in vista non solo della difficile partita di sabato contro l'ostico Levante, ma soprattutto per l'esordio in Champions League di mercoledì, quando i Blancos saranno di scena al Parco dei Principi per sfidare il PSG.

Il centrocampista ha sentito un forte dolore all'adduttore della coscia destra e si è dovuto fermare per precauzione. Poi, dopo gli esami medici effettuati in serata, è arrivato l'esito definitivo: serviranno almeno tre settimane per rivedere il giocatore in campo. Pessima notizia, soprattutto in un periodo stagionale nel quale si arriverà a giocare praticamente ogni tre giorni. Ma Modric è solo l'ultimo nome di una lunga lista di giocatori infortunatisi a partire dalla metà di luglio fino a oggi.

Real Madrid situazione infortunati: rischia Dupont
Luka Modric festeggia l'ultima Champions League vinta dal Real Madrid con il suo allenatore, Zinedine Zidane: il tecnico francese è alle prese con l'emergenza infortuni, per i quali è finito nell'occhio del ciclone il preparatore fisico Dupont

Real Madrid, continua l'epidemia di infortunati: si ferma anche Modric

Dall'inizio della preparazione, sono ben 11 gli infortunati che si sono ritrovati - a tempistiche alterne - a finire forzatamente in infermeria. Un inizio di stagione nefasto, cominciato con lo stop di Brahim Diaz, vittima della tournée canadese, e proseguito con i vari Ferland Mendy e Luka Jovic, entrambi rientrati di recente a far parte del gruppo diretto da Zidane, mentre Marcos Asensio - a causa della rottura del legamento crociato del ginocchio - ne avrà per tutto l'anno.

Poco prima di Modric invece si sono rotti Thibaut Courtois, la stellina brasiliana Rodrygo, Mariano Diaz ed Eden Hazard, lui sì un'assenza decisamente pesante per il tecnico francese, alla pari di James Rodriguez che, in queste prime settimane, era tornato a ritagliarsi uno spazio da titolare all'interno del Real Madrid. Tutte queste defezioni, otto delle quali di natura muscolare, hanno portato la società a fare delle riflessioni sulla gestione fisica della squadra. A pagare per tutti potrebbe essere Gregory Dupont, preparatore fisico strappato alla nazionale francese dopo che i rapporti con Antonio Pintus - oggi all'Inter - si erano abbastanza raffreddati.

Dupont è uno dei professionisti del settore più stimati in circolazione, ma l'impressione è che - se ci sarà qualche testa da far cadere - sarà lui il primo sacrificato. Poche settimane fa il quotidiano spagnolo Diario As aveva pubblicato due studi approfonditi sulla sua figura e sulla sua metodologia, spiegando per filo e per segno i punti di forza nello svolgere una preparazione sotto la sua supervisione.

I molti infortuni potrebbero essere però figli dei troppi spostamenti estivi: il Real Madrid ha giocato sette amichevoli in venti giorni e in tre continenti differenti. A queste condizioni, è complicato svolgere una preparazione fisica completa, col risultato che adesso Zidane ne sta pagando il prezzo. Contro il Levante la squadra sarà letteralmente decimata: oltre agli assenti già citati, si sono fermati anche Isco, Valverde e Casemiro, una vera e propria epidemia che obbligherà Zizou a fare di necessità virtù. In attesa, ovviamente, delle prossime mosse di Florentino Perez.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.