Higuain: "Ho sempre voluto restare alla Juventus". E sul numero...

L'attaccante argentino ha rilasciato una lunga intervista a due giorni da Fiorentina-Juventus.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

"Sono tornato alla Juventus per lavorare e dimostrare tutto il mio valore". Parola di Gonzalo Higuain. A due giorni da Fiorentina-Juventus, big match della terza giornata di Serie A in programma sabato 14 settembre alle ore 15 al Franchi di Firenze, l'attaccante argentino si è confessato ai microfoni di Sky Sport affrontando diversi argomenti. A cominciare dalla pirotecnica vittoria per 4-3 contro il Napoli: 

È stata una partita dalle forti emozioni. Siamo partiti molto bene, abbiamo fatto tre gol in 60 minuti e dopo abbiamo avuto un calo mentale e fisico. Il primo gol ci ha messo un po' di ansia e infatti loro hanno pareggiato dopo 10'. Questa squadra ha voluto vincere e la vittoria è stata meritata, con un colpo di sfortuna per loro

Sulla sua permanenza:

A me, quando sono tornato, nessuno ha detto nulla. Sono tornato per lavorare e dimostrare il mio valore. Sono molto contento di stare qui, è una grande squadra, una grande società con una grande tifoseria. Conosco tutti, la città e la gente è meravigliosa

Sul numero di maglia:

Una mia scelta. Ho deciso di lasciare la 9 e passare alla 21 perché è il giorno in cui è nata mia figlia, è un po' come portarla con me in ogni partita. È una decisione di cuore e per adesso mi sta portando fortuna. Ecco perché ho scelto il 21 

Sulla passata stagione:

Non è stata facile, anche se ho vinto l’Europa League e sono andato in doppia cifra. A livello personale però è stato un anno complicato. Ora però ho grande motivazione per la nuova stagione

Sulla Fiorentina:

Ricordo il mio debutto, sono entrato dalla panchina e ho fatto il gol vittoria. Mi aspetto una sfida durissima, la Fiorentina è forte ma noi dobbiamo portare a casa i tre punti per continuare su questa strada

Su Cristiano Ronaldo:

Era più giovane quando ci ho giocato insieme al Real Madrid, ora trovo un giocatore più completo, cresciuto in ambizione e desideroso di vincere tutto e superare i suoi record. Sono molto contento di trovarmi con lui 

Sulla lotta Scudetto e sulla Champions League:

Il principale rivale è la stessa Juventus. La Juve deve continuare su questa strada e provare a vincere. Questo è il modo di arrivare in fondo, avere fiducia in noi stessi. La Champions? Mi è mancata, è la competizione più bella. Sono contento di tornare a giocare in questa manifestazione con una grandissima squadra

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.