Boateng: "Dembelé un bambino gettato in una grande piscina"

L'attuale attaccante della Fiorentina parla dell'ex compagno di squadra.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

In un'intervista concessa a La Repubblica, Kevin-Prince Boateng ha affrontato diversi argomenti tra cui Ousmane Dembelé, suo ex compagni di squadra nel Barcellona. Pagato ben 150 milioni di euro dai blaugrana, il francese non è ancora riuscito a imporsi definitivamente.

Dembelé - ha esordito Boateng -  è un ragazzo molto calmo, non parla tanto. Per me è ancora come un bambino, devi prenderlo così com’è. Ci sono giocatori che arrivano in ritardo agli allenamenti in segno di sfida ma per lui il discorso da fare è diverso. È proprio un ragazzino. Uno che però guadagna molti soldi e ha una grande visibilità pubblica

L'attaccante della Fiorentina ha aggiunto:

Bisogna aiutarlo a scegliere la direzione giusta da dare alla sua carriera. Se non impara, allora è colpa sua. Per me è ancora un ragazzino che è stato gettato in questa grande piscina. Improvvisamente ha visto spendere 150 milioni di euro per lui da un giorno all’altro , senza ancora sapere come funziona questo mondo. Vuole solo giocare a calcio

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.