Zeman: "Cristiano Ronaldo può fare 40 gol. Futuro? Aspetto una chiamata"

A 72 anni il boemo aspetta l'occasione giusta per rimettersi in gioco e si gode una Serie A finalmente ricca di gol: "Sarri ha bisogno di tempo e di stare bene. Insigne è ancora il più forte tra gli italiani."

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Sarà presto per dirlo, dato che sono passate appena due giornate, ma la Serie A potrebbe essersi finalmente adeguata al trend europeo che vuole un gioco propositivo, mirato a cercare il gol più che a evitarlo. A dirlo sono i numeri: 33 gol in 10 partite nella prima giornata, 32 nella seconda, 65 in totale con una media di 3,25 a gara. In questo inizio di stagione si segna tanto, cosa che non può che far piacere a un cultore del gioco offensivo come Zdenek Zeman.

Il boemo, 72 anni, osserva da fuori un campionato che da tempo non era così divertente e ricco di emozioni: fermo dal 4 marzo 2018, quando fu sollevato dall'incarico mentre stentava a ripetere al Pescara i miracoli compiuti nella stagione 2011/2012, l'anno della promozione in A e della scoperta di Verratti, Insigne e Immobile, racconta le sue sensazioni sul torneo appena cominciato al Corriere dello Sport oggi in edicola sottolineando alla fine di non sentirsi un ex e di essere pronto a tornare in pista, se le circostanze lo permetteranno.

Io sono sempre pronto, tornerò quando e se mi chiameranno per un progetto serio: fare calcio.

Zdenek Zeman
Zdenek Zeman ha cominciato la sua carriera di allenatore nei primi anni '80 guidando il Licata. L'ultima esperienza è al Pescara, stagione 2017/2018.

Zeman al Corriere dello Sport: "Per vedere la Juventus di Sarri dovremo aspettare"

Prima della frase che chiude l'intervista concessa a Antonio Giordano, sono numerosi gli argomenti toccati da Zdenek Zeman, allenatore diventato un'icona del gol e del bel gioco e di cui per molti avrebbe raccolto il testimone Maurizio Sarri, che però alla Juventus deve ancora fare vedere il suo calcio.

Le squadre che hanno preso un nuovo allenatore dovranno aspettare che questi riescano a trasmettere le proprie idee. Non è una cosa che richiede poco tempo. Sarri? Le sue teorie hanno bisogno di tempo per attecchire, della sua presenza e delle sue indicazioni. Nella Juventus attuale c'è poco del gioco fatto vedere con il Napoli, ma se era già difficile che succedesse in poche settimane la sua assenza forzata ha complicato tutto.

La Juventus che fu dello zio Cestmir Vycpalek, il club con cui si è scontrato tante volte dentro e fuori dal campo, per Zeman potrebbe però continuare a giocare un campionato a parte.

Ho l'impressione che quest'anno non ci annoieremo, ma la rosa dei bianconeri è così enorme che sospetto che anche quest'anno possa restare ben distante dalle altre. Capiremo presto se le dirette concorrenti riusciranno a restare incollati alla Juventus, io ho l'impressione che assisteremo a un campionato meno noioso e più equilibrato.

La Juventus di Cristiano Ronaldo, che esaltato dal gioco di Sarri quest'anno potrebbe fare sfracelli. L'obiettivo 40 gol, stabilito dal tecnico bianconero, è alla portata di CR7 anche per Zeman.

Se Ronaldo fa quello che sa fare arriva a 40 gol, se fa poco meno può arrivare comunque vicino a quella cifra.

Zeman considera il suo pupillo Lorenzo Insigne ancora il più bravo tra gli italiani.

Il giudizio su di lui non può dipendere da queste prime due giornate, anche se ha segnato una doppietta. A Torino si è fatto male e la cosa ha influito sulla sua partita, resta un giocatore importante.

Tanti gol in Serie A sono il frutto di una nuova mentalità ma non solo.

Si segna tanto perché c'è più coraggio, io sostengo da sempre che vince chi segna un gol in più dell'avversario. Però a dire la verità ci sono stati anche errori difensivi a livello individuale, qualche incertezza arbitrale. La ricerca del palleggio è meccanica, ma con il tempo diventerà fluida e le difese si sistemeranno.

Insomma, per Zdenek Zeman la Serie A appena cominciata sarà un torneo tutto da seguire. In attesa, magari, di un suo eventuale ritorno: in un campionato con tanti gol uno come il boemo si troverebbe decisamente bene.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.