Da Cerci a Maxi Lopez, passando per Padoin: ecco la Serie B delle star

L'ex granata riparte da Salerno, l'argentino approda a Crotone. Sono molti i giocatori con un passato importante che hanno deciso di rimettersi in gioco in cadetteria.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La pausa per le nazionali ha segnato la prima sosta forzata per Serie A e Serie B. La cadetteria, contrariamente a ciò che avveniva fino alla stagione 2017/18, si ferma in concomitanza della lega superiore e questo impedisce al prodotto di valorizzarsi. Così, a rendere più appetibile il secondo livello della piramide calcistica italiana, ci hanno pensato le società che, nelle battute finali del calciomercato, hanno perfezionato alcuni colpi in entrata dal grande fascino. Per esempio, Alessio Cerci si è riunito al suo mentore Giampiero Ventura in quel di Salerno, dove la piazza non ha accolto benissimo l'avvento dell'ex commissario tecnico dell'Italia, reo di non aver centrato la qualificazione all'ultimo Mondiale.

Lotito gli ha chiesto di alzare un pochino livello, cercando di evitarsi una lotta salvezza serrata come quella degli scorsi anni. Così Ventura, all'interno di un processo di rinnovamento, ha chiesto alla proprietà di consegnargli il giocatore che più di tutti ha aiutato a rilanciarsi. Il binomio è cominciato ai tempi del Pisa, quando il tecnico si inventò il 4-2-4 esaltando le caratteristiche di Cerci da esterno destro. In Toscana i due sfiorarono addirittura quella che sarebbe stata una clamorosa promozione in Serie A, sfuggita solo ai playoff. Il giocatore però adesso sta passando un periodo abbastanza delicato, cominciato nel momento in cui ha deciso di lasciare il Torino.

L'ex numero 11 granata aveva deciso di provare a fare il grande salto nel calcio che conta, accettando la corte dell'Atletico Madrid al termine di una stagione straordinaria giocata in coppia con Ciro Immobile. Con i Colchoneros però le cose non vanno come sperato: nell'unica stagione intera passata al Vicente Calderon, Cerci mette insieme solo 9 spezzoni e l'anno seguente decide di andare in prestito al Milan. La situazione rossonera però non gli permette di incidere, travolto dagli eventi che hanno fatto precipitare nel baratro la squadra. Al Genoa ramazza 11 presenze, al Verona segna 4 gol in 23 partite e in Turchia non sfonda, finendo anche per andare in causa con l'Ankaragucu che per mesi non gli paga nemmeno lo stipendio.

Serie B big in cerca di rilancio Cerci Maxi Lopez
Maxi Lopez con il Vasco Da Gama: l'ex Torino ha lasciato il Brasile per rientrare in Italia, dove ha firmato un contratto con il Crotone

Serie B, il campionato dei rilanci: Crotone abbraccia Maxi Lopez

Insomma, una bella gatta da pelare per Ventura. Ma Salerno sa essere piazza calda e passionale, di quella che ti dà amore incondizionato a patto che quel cavalluccio marino sul petto grondi di sudore. Se Cerci dovesse rimettersi in carreggiata, ecco che i campani avrebbero trovato un'ottima freccia da porre sul proprio arco. Il giocatore si è allenato col gruppo e probabilmente scenderà in campo lunedì prossimo contro il Benevento. Assieme a lui potrebbe esserci anche Thomas Herteaux, difensore belga che con l'esterno romano ha condiviso l'esperienza turca.

Con qualche ora di anticipo potrebbe scoccare l'ora di Maxi Lopez, di rientro in Italia dopo l'ottima esperienza al Vasco Da Gama. L'ex attaccante del Torino è apparso in grande spolvero nell'amichevole giocata domenica scorsa, nella quale ha segnato e messo in evidenza una forma fisica invidiabile. Rimanendo in Calabria, il Cosenza di Piero Braglia si gode l'arrivo dell'esterno mancino Achraaf Lazaar, reduce da un'avventura al Newcastle, e quello del centrocampista Leandro Greco, considerato - qualche anno fa - uno dei giovani talenti italiani in rampa di lancio. L'Ascoli ha concluso un'ottima campagna di rafforzamento portando nelle Marche Simone Padoin, uno che ha giocato anche in Nazionale, jolly perfetto nello scacchiere di Paolo Zanetti, tra i mister più interessanti della Serie B.

Tra le storie di bomber che si incrociano ci sono sicuramente quelle di Diego Falcinelli e Fabio Ceravolo: il primo, dopo quattro anni in A, scende un gradino per ripartire dalla "sua" Perugia, dove di fatto la sua carriera ha preso definitivamente il via, mentre l'ex Parma ha accettato la corte della Cremonese. Perparim Hetemaj ha lasciato il Chievo diventando un nuovo rinforzo del Benevento di Pippo Inzaghi, così come Roberto Breda - a Livorno - potrà godersi le geometrie di Federico Viviani, tanta classe e una carriera falcidiata dagli infortuni. La Serie B non è mai stata così ricca di nomi, ma non mancano nemmeno le sorprese. La più stuzzicante? Andrija Novakovich, serbo classe 1996 prelevato dal Frosinone. Per Nesta, che lo ha battezzato qualche giorno fa, è da tenere d'occhio.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.