Formula 1, GP Italia 2019: pole position di Leclerc a Monza!

La Ferrari in gara partirà davanti a tutti con Leclerc. Poi ci sono le Mercedes, quarto Vettel. Scatterà ultimo Verstappen.

3 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Domenica in gara sarà Charles Leclerc a partire davanti a tutti nella gara del Gran Premio d'Italia 2019 di Formula 1. Il pilota della Ferrari ha conquistato la sua quarta pole position nelle qualifiche di oggi a Monza. Il suo miglior tempo è stato di 1'19"307.

Il giovane talento monegasco ha battuto per soli 39 millesimi Lewis Hamilton e per 47 Valtteri Bottas. I due driver della Mercedes sono stati vicinissimi al poleman su una pista nella quale sanno di non essere favoriti, dato che la SF90 sul dritto è più forte. Tuttavia, nei punti più guidati la W10 si conferma una monoposto altamente competitiva e in grado di recuperare i decimi persi in rettilineo. Da capire cosa potrà succedere in gara, i diversi passi sono sembrati abbastanza vicini tra loro.

Sebastian Vettel scatterà dalla quarta casella della griglia di partenza. Il tedesco è stato nuovamente battuto dal compagno Leclerc e stavolta anche dalla coppia Mercedes. Forse in Ferrari si aspettavano una doppietta come a Spa-Francorchamps, però non è andata così dato che il tedesco nel suo giro non ha potuto sfruttare alcuna scia. Ad ogni modo, il quattro volte campione del mondo di Formula 1 ha il potenziale per puntare al podio.

Leclerc Hamilton Bottas dopo le qualifiche del GP Italia 2019 di Formula 1
Leclerc, Hamilton e Bottas davanti a tutti nelle qualifiche di Formula 1 a Monza

Formula 1, GP Italia 2019: risultati, tempi e classifica delle qualifiche di Monza

Il Q3 finale delle qualifiche è stato un po' anomalo. I piloti sono usciti in pista quando mancavano solamente 2 minuti, la strategia di non voler stare davanti per tirare gli altri ha avuto come conseguenza il fatto che gli unici due a non prendere la bandiera a scacchi sono stati Carlos Sainz e Charles Leclerc. Tutti gli altri non hanno potuto effettuare l'ultimo tentativo. Non a caso, i commissari hanno deciso di investigare su quanto successo.

In attesa di eventuali decisioni, sono confermate le posizioni finali delle qualifiche di Formula 1 oggi a Monza. Dietro ai due top team troviamo le sorprendenti Renault di Daniel Ricciardo e Nico Hulkenberg, più in palla del solito. Quarta fila per Carlos Sainz su McLaren e Alexander Albon su Red Bull. La top 10 viene completata da Lance Stroll (Racing Point) e Kimi Raikkonen (Alfa Romeo). Il campione 2007 di F1 è stato protagonista di un incidente alla Parabolica durante il Q3, quindi non ha potuto registrare alcun crono. Partirà undicesimo il suo compagno Antonio Giovinazzi, mentre Max Verstappen scatterà ventesimo e dunque ultimo visto che sulla sua Red Bull è stata montata la quarta power unit stagionale. Di seguito la classifica finale delle qualifiche del GP d'Italia 2019.

  1. Charles LECLERC Ferrari 1:19.307
  2. Lewis HAMILTON Mercedes +0.039
  3. Valtteri BOTTAS Mercedes +0.047
  4. Sebastian VETTEL Ferrari +0.150
  5. Daniel RICCIARDO Renault +0.532
  6. Nico HULKENBERG Renault +0.742
  7. Carlos SAINZ McLaren +1.148
  8. Alexander ALBON Red Bull Racing
  9. Lance STROLL Racing Point
  10. Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing
  11. Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing
  12. Kevin MAGNUSSEN Haas F1 Team
  13. Daniil KVYAT Toro Rosso
  14. Lando NORRIS McLaren
  15. Pierre GASLY Toro Rosso
  16. Romain GROSJEAN Haas F1 Team
  17. Sergio PEREZ Racing Point
  18. George RUSSELL Williams
  19. Robert KUBICA Williams
  20. Max VERSTAPPEN Red Bull Racing

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.