Stipendi Serie A 2019/2020, domina la Juve: in testa Cristiano Ronaldo

Bianconeri padroni del calcio italiano, con un monte ingaggi quasi tre volte superiore a quello del Milan. Sei juventini nella top 10 dei più pagati: comanda il portoghese.

4 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Prima in classifica, ma non solo. La Juventus ha monopolizzato gli ultimi 8 anni del calcio italiano: la compagine bianconera si è portata a casa le ultime edizioni della Serie A locale, andando a creare un circolo virtuoso che le ha permesso di scavare un solco importante con le immediate inseguitrici. Quest'obiettivo è stato raggiunto anche grazie ai grandi investimenti operati da una società particolarmente all'avanguardia, gestita come un'azienda a 360 gradi: negli ultimi anni, tanto per fare un esempio, sono stati sottoscritti molti contratti di sponsorizzazione importanti ed è stato imboccato un percorso di crescita del brand bianconero utile ad aumentare a dismisura i ricavi.

Grazie a questa ascesa, la Juventus si è potuta togliere diversi sfizi sul calciomercato, andando a rinforzare ulteriormente una rosa già molto forte con alcuni investimenti economicamente importanti. Gli ultimi due sono arrivati tra l'estate del 2018 e quella del 2019, quando a Torino sono sbarcati - in ordine - due pezzi da novanta come Cristiano Ronaldo e Matthjis de Ligt: se attorno al fenomeno portoghese è stato costruito un progetto improntato principalmente sul marketing, il giovane asso olandese rappresenta un innesto in chiave futura. Oltre ad aver speso complessivamente più di 200 milioni per i rispettivi cartellini, la società ha alzato notevolmente l'asticella anche per quanto riguarda l'accrescimento del monte ingaggi.

Sia Ronaldo che de Ligt infatti fanno bella mostra nella classifica dei giocatori più pagati della Serie A, all'interno di una graduatoria che - nelle prime 10 posizioni - vede ben 6 rappresentanti bianconeri. Allargando il discorso ai primi 20, invece, sono ben 10 gli juventini in lista. Uno strapotere non solo tecnico, quello di Madama, ma anche economico: con 139,9 milioni di euro, la Juventus ha il monte ingaggi più alto d'Italia, ma il vero dato impressionante è che, a spanne, la società presieduta da Andrea Agnelli in questo momento ha un valore di rosa quasi tre volte superiore a quello del Milan, secondo in classifica con un totale stipendi pari a 58,65 milioni di euro.

Serie A 2019/20 classifica stipendi
Cristiano Ronaldo, stella della Juventus e uomo copertina della Serie A: con i suoi 31 milioni di euro netti a stagione è il giocatore più pagato del campionato

Serie A, la Juventus domina anche fuori dal campo: 6 giocatori nella top 10 dei più pagati

Cristiano Ronaldo non è solo la stella del campionato, ma anche il giocatore più pagato d'Italia, così come nella scorsa stagione. Il campione portoghese percepisce attualmente uno stipendio di circa 31 milioni di euro, una cifra mai toccata fino a oggi da queste parti. Al secondo posto si stanzia un altro volto nuovo del campionato, il centravanti belga Romelu Lukaku. L'ex punta del Manchester United guadagna 8,5 milioni di euro, uno in più della coppia bianconera formata dal già citato de Ligt e da Gonzalo Higuain, entrambi fermi a 7,5 milioni di euro. Quest'ultimo, proprio grazie all'ingaggio mostruoso col quale si legò anni fa alla Vecchia Signora, non è riuscito a trovarsi un'altra collocazione in estate, "costringendo" Sarri a rilanciarlo con una maglia da titolare addosso.

La lista del "paperoni" del calcio italiano prosegue con altri tre juventini del calibro di Paulo Dybala, Adrien Rabiot e Aaron Ramsey, questi ultimi due fiammanti incorporazioni a parametro zero dell'ultima sessione estiva ed entrambi blindati con un contratto da 7 milioni di euro netti all'anno. Completano la top 10 Miralem Pjanic, Gianluigi Donnarumma e Kalidou Koulibaly, vincolati rispettivamente con un accordo da 6 milioni di euro con le rispettive società. E gli italiani? Nei primi 20 posti ce ne sono solo due: il primo è Leonardo Bonucci (Juventus, 5,5 milioni a stagione), il secondo è Lorenzo Insigne, fresco di rinnovo con il Napoli a 4,6 milioni l'anno.

Tra le società più spendaccione, oltre a Juventus e Milan, troviamo l'Inter a completare il podio con un monte ingaggi da 57,1 milioni complessivi, con Napoli (54,78) e Roma (53,25) che seguono in rapida successione la compagine nerazzurra. Con gli arrivi di Simone Verdi e Diego Laxalt sale di posizione anche il Torino, oggi settimo in classifica alle spalle delle grandi del campionato, davanti a società che si stanno consolidando o rinnovando come Atalanta e Fiorentina. La Dea ha il Papu Gomez come top player della rosa (2 milioni di euro, mezzo in più di Ilicic), mentre Frank Ribery - con 4 milioni netti - comanda di gran lunga la classifica dei più ricchi in casa viola.

Serie A 2019/20, la classifica degli stipendi: comanda Cristiano Ronaldo

Di seguito la lista dei calciatori più pagati attualmente in Italia:

  • Cristiano Ronaldo (Juventus – 31 mln)
  • Romelu Lukaku (Inter – 8,5 mln)
  • Matthijs de Ligt (Juventus – 7,5 mln)
  • Gonzalo Higuain (Juventus – 7,5 mln)
  • Adrien Rabiot (Juventus – 7 mln)
  • Aaron Ramsey (Juventus – 7 mln)
  • Paulo Dybala (Juventus – 7 mln)
  • Miralem Pjanic (Juventus – 6,5 mln)
  • Gianluigi Donnarumma (Milan – 6 mln)
  • Kalidou Koulibaly (Napoli – 6 mln)
  • Douglas Costa (Juventus – 6 mln)
  • Leonardo Bonucci (Juventus – 5,5 mln)
  • Mario Mandzukic (Juventus – 5 mln)
  • Alex Sandro (Juventus – 5 mln)
  • Alexis Sanchez (Inter – 5 mln)
  • Lorenzo Insigne (Napoli – 4,6 mln)
  • Hirving Lozano (Napoli – 4,5 mln)
  • Edin Dzeko (Roma – 4,5 mln)
  • Radja Nainggolan (Cagliari/Inter – 4,5 mln)
  • Diego Godin (Inter – 4,5 mln)
  • Kostas Manolas (Napoli – 4,3 mln)
  • Dries Mertens (Napoli – 4 mln)
  • Franck Ribery (Fiorentina – 4 mln)
  • Sami Khedira (Juventus – 4 mln)
  • Giorgio Chiellini (Juventus – 4 mln)
  • Juan Cuadrado (Juventus – 4 mln)
  • Blaise Matuidi (Juventus – 4 mln)
  • Wojciech Szczesny (Juventus – 4 mln)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.