Ultras Inter a Lukaku: "Quelli di Cagliari non sono cori razzisti"

Per loro quello che è accaduto non è un episodio discriminatorio, ma solo un modo italiano di tifare.

16 condivisioni 2 commenti

di - | aggiornato

Share

A sorpresa, arriva una lettera degli ultras dell'Inter in difesa di quelli del Cagliari che hanno intonato degli ululati razzisti a Romelu Lukaku durante la seconda giornata di Serie A. I sostenitori nerazzurri hanno voluto spiegare al loro attaccante che quei cori non erano da intendere come razzisti, ma solo di "paura" nei suoi confronti.

Ecco il testo della lettera pubblicata dalla Curva Nord dell'Inter a seguito di quanto accaduto nella seconda giornata di Serie A:

Lukaku spiace molto che tu abbia pensato che quanto accaduto a Cagliari sia stato razzismo. Devi capire che in tutti gli stadi italiani la gente tifa per le proprie squadre ma allo stesso tempo la gente è abituata a tifare contro gli avversari non per razzismo ma per "aiutare le proprie squadre". Non siamo razzisti allo stesso modo in cui non lo sono i tifosi del Cagliari. Devi capire che l'Italia non è come molti altri paesi europei dove il razzismo è un VERO problema. Capiamo che ciò è quello che possa esserti sembrato ma non è così. In Italia usiamo certi "modi" solo per "aiutare la squadra" e cercare di rendere nervosi gli avversari non per razzismo ma per farli sbagliare. Noi siamo una tifoseria multietnica ed abbiamo sempre accolto i giocatori provenienti da ogni dove sebbene anche noi abbiamo usato certi modi contro i giocatori avversari in passato e probabilmente lo faremo in futuro. Ti preghiamo di vivere questo atteggiamento dei tifosi italiani come una forma di rispetto per il fatto che temono i gol che potresti fargli non perché ti odiano o son razzisti.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.