Emre Can, passo indietro: "Grato alla Juventus, sosterrò i compagni"

Il centrocampista tedesco spegne le polemiche dopo le dichiarazioni al veleno per il taglio dalla lista Champions: "Sarò sempre grato alla Juventus, ora lotterò sul campo".

Juventus, Emre Can ha fatto marcia indietro sulla sua esclusione dalla lista Champions League

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Prima la rabbia per un'esclusione definita "inattesa", poi la lucidità di rimettersi a disposizione del proprio allenatore e del gruppo con un solo obiettivo in comune: la vittoria. Emre Can ha messo da parte, almeno a parole, l'insoddisfazione per l'esclusione - condivisa con Mario Mandzukic - dalla lista dei precettati della Juventus per la fase a gironi di Champions League e dopo le dichiarazioni polemiche rilasciate ai microfoni di SportBild nei confronti della scelta societaria, ha fatto marcia indietro sui suoi canali social.

L'esclusione dall'elenco dei calciatori bianconeri utilizzabili nel girone di Champions League, dove la Juventus affronterà Atletico Madrid, Bayer Leverkusen e Lokomotiv Mosca, era stata definita da Emre Can "uno shock", dettato dalle attese generate dalle promesse del club, di diverso orientamento. Una scelta comunicata con una telefonata, aveva raccontato il centrocampista ex Liverpool, di Maurizio Sarri per comunicare di persona la decisione, preceduta da una telefonata del club agli agenti del calciatore al fine di preallertarli.

La delusione di Emre Can era stata cocente, tanto da portare il giocatore a spiegare che se avesse saputo in tempi non sospetti dell'esclusione avrebbe chiesto la cessione nella sessione di calciomercato estiva. Parole arrivate in mattinata dalla Germania, dove il centrocampista è in ritiro con la sua nazionale, e che lo stesso numero 23 bianconero ha smorzato sui social nel pomeriggio:

Sarò sempre grato alla Juventus e come mi hanno aiutato e supportato da quando sono arrivato, specialmente dopo l'infortunio della scorsa stagione. Per rispetto del club e dei tifosi, il quale successo è sempre stata la mia priorità, non dirò nulla di più e continuerò a lottare sul campo.

Juventus, Emre Can mette da parte le polemiche dopo l'esclusione dalla lista Champions
Juventus, Emre Can mette da parte le polemiche dopo l'esclusione dalla lista Champions League

Champions League, il passo indietro di Emre Can: più spazio in campionato?

Un segnale distensivo, quello del centrocampista tedesco, che già nelle ultime settimane di calciomercato era stato inserito in diverse trattative come il possibile scambio con Rakitic del Barcellona. Il messaggio lanciato dal giocatore sembra allontanare la possibilità di una cessione a gennaio e potrebbe aprire per Can, uno dei più positivi nella seconda parte della scorsa stagione, maggiori spiragli in campionato.

La prima stagione di Emre Can in bianconero si era chiusa con 37 presenze e 4 reti, la seconda è iniziata con la panchina di Parma e l'ingresso in campo nel secondo tempo contro il Napoli. Della sua annata 2018/2019, tanti ricordano la prova monstre offerta nel ritorno dei quarti di finale allo Stadium contro l'Atletico Madrid, quando la Juventus aveva rimontato due reti ai colchoneros. Ora il 25enne tedesco avrà davanti quattro mesi per convincere Sarri a cambiare idea ed entrare, se i suoi andranno avanti nella competizione, nella seconda lista Champions. Quella che si presenta a febbraio, quando le partite diventano a eliminazione diretta e il gioco si fa duro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.