La Francia s’interroga sul colpo del PSG: dottor Mauro o mister Icardi?

La stampa francese è conscia dei problemi comportamentali cui potrebbe andare incontro il club parigino. Wanda è molto temuta e FF la paragona a madame Rabiot e a Neymar sr.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Tanto per dare un'idea, se l'Inter ha una rosa dalla valutazione complessiva che supera i 500 milioni, per parlare di quella del PSG dobbiamo pensare al doppio. Vale quel che vale, per carità, ma questo dicono i numeri. Nonostante ciò, comunque, l'ultimo colpo di mercato del club parigino ha conquistato le prime pagine di tutti i media d'Oltralpe.

Mauro Icardi, infatti, pur in qualche modo "svalutato" dagli ultimi mesi nerazzurri - con la vicenda della fascia e la decisione del club avallata da Conte di considerarlo fuori dal progetto - è pur sempre accreditato di un valore intorno agli 80 milioni di euro e il suo passaggio al PSG ha privato l'Inter della possibilità di superare i 600 milioni complessivi e permesso, per contro, alla rosa di Tuchel di oltrepassare il miliardo.

Del resto 121 gol realizzati in Serie A, insieme a 30 assist, in 219 partite disputate, oltre a 10 in 21 match nelle coppe europee sono indiscutibilmente tanta roba e ora l'allenatore tedesco può contare su un attacco stellare, fra Neymar, Mbappé, Cavani e Maurito, senza parlare di Di Maria e del redivivo Choupo-Moting.

Icardi Inter
Icardi: c'è curiosità in Francia per il suo approdo al PSG

Calciomercato Inter: Icardi al PSG visto dalla Francia

Un aspetto di cui in Francia sono ben consci: gli arrivi in questo calciomercato di Sarabia, di Ander Herrera e dello stesso Mauro, insieme alla linea dura del club che ha deciso di non vendere Neymar, caricano un nuovo fardello di responsabilità sull'ex tecnico del Borussia Dortmund. Tuchel, insomma, è avvisato: gli ottavi di finale della Champions League, ultima spiaggia delle ultime tre stagioni, non saranno più accettati. L'obiettivo è andare oltre i quarti, miglior risultato di sempre nella dispendiosa gestione Al-Khelaifi. Ma in Francia sanno anche molto bene che nelle sue sei stagioni a Milano, Icardì, come è già soprannominato sotto la Tour Eiffel, è stato croce e delizia per club e tifosi. France Football, per esempio, si chiede se quello del PSG sarà Mister Mauro o Docteur Icardi, e dà dell'argentino una definizione piuttosto netta:

Mauro è un attaccante straordinario ma anche un magnete di problemi, al seguito della sua sulfurea compagna e agente Wanda Nara.

Icardi Wanda Nara
Preoccupano gli atteggiamenti di Wanda Nara

Yin e yang, fuoco e ghiaccio, sono altri paragoni utilizzati, per un giocatore che viene unanimemente riconosciuto come eccezionale, ma non si manca di sottolinearne con un certo timore anche il suo aspetto di personaggio spesso sopra le righe. FF ha chiesto aiuto a Benoit Cauet, ex interista doc, oggi allenatore del Concarneau:

Penso che ci sia stata una grande storia d'amore tra Mauro e i tifosi. Ma come in tutte le storie d'amore, ci sono incomprensioni, difficoltà che vanno accettate per andare oltre.

A dire il vero il PSG ha sempre dimostrato di sapersi muovere nelle situazioni complicate - i casi Rabiot e Neymar insegnano - ma da più parti in Francia ci si chiede se, "liberatisi" di madame Rabiot e con sempre sul collo il fiato di Neymar senior e di tutto il suo clan, fosse davvero il caso di accollarsi un altro personaggio non facile da gestire come madame Icardì. Wanda Nara sembra in effetti essere il nuovo spauracchio sulle rive della Senna. Sempre FF la definisce provocante e in qualche modo provocatoria, sicuramente troppo loquace e gli aggettivi per descrivere le sue comparsate a Tiki-taka vanno da teatrale a surreale.

Le Parisien preferisce, invece, mettere in evidenza il grande acquisto del PSG, parlando dell'Icardi implacabile cecchino, sparviero dell'area di rigore, capace di segnare con entrambi i piedi e molto pericoloso pure di testa, uno che, sottolinea il quotidiano parigino, potrebbe tornare molto comodo il 18 settembre quando al Parco dei Principi scenderà il Real Madrid e il PSG dovrà fare quasi certamente a meno degli infortunati Mbappé e Cavani. In fondo Leonardo lo ha preso per questo, per fare gol e qui, per lui, garantisce Thomas Heurtaux, uno che in Serie A lo ha conosciuto molto bene:

In definitiva Mauro è un bravo ragazzo, è arrivato molto giovane all'Inter e i problemi che ha avuto lì erano extrasportivi. Il suo modo di giocare? Magari non entra molto nel gioco, non partecipa sempre alle azioni, ma negli ultimi trenta metri è un grande attaccante, uno che sa essere letale. Potrebbe benissimo non fare nulla per 92 minuti, ma al 93' è in grado di segnare il gol che fa vincere la sua squadra. 

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.