Le formazioni della Serie A 2019-20 al termine del calciomercato

Gli schieramenti tipo dei venti club: come cambia il nostro campionato alla fine della campagna acquisti.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

La Serie A si rifà il look. Il calciomercato ha portato diversi cambiamenti nelle formazioni delle squadre partecipanti al campionato italiano: alcuni li abbiamo visti nelle prime due giornate disputate, altri li vedremo a partire dal prossimo turno, in programma dopo la consueta sosta settembrina per gli impegni delle nazionali.

È stato un mercato ricco di voci e trattative, ma anche di acquisti veri. Il colpo più costoso l'ha piazzato ancora la Juventus, che un anno dopo aver portato Cristiano Ronaldo in Serie A ha fatto lo stesso con Matthijs de Ligt, pagato complessivamente 85 milioni e mezzo. Al secondo posto c'è Romelu Lukaku, per il quale l'Inter ne ha spesi 65; a completare il podio è Lozano, passato dal PSV al Napoli per 38 milioni. Spiccano però anche i trasferimenti a parametro zero: dai neo juventini Ramsey e Rabiot al nerazzurro Godin, da Ribery alla Fiorentina a Balotelli al Brescia.

Insieme ai vari Sanchez, Danilo, Mkhitarian, Schone e Rebic, saranno loro i principali volti nuovi della stagione 2019-20: la Serie A, fortunatamente, si conferma quindi un campionato capace ancora di attirare calciatori di primo livello.

Alexis Sanchez torna in Serie A: qui con la maglia del Cile
Alexis Sanchez torna in Serie A dopo l'esperienza all'Udinese (2008-2011)

Formazioni Serie A 2019-20

A seguire, le formazioni titolari delle venti squadre di A, con i principali sostituti e l'attuale situazione in infermeria.

Atalanta (all. Gasperini)

Formazione tipo (3-4-1-2): Gollini; Toloi, Djimsiti, Palomino; Hateboer, de Roon, Freuler, Castagne; Gomez; Ilicic, Zapata.

Alternative principali: Masiello, Kjaer, Gosens, Arana, Pasalic, Malinovskiy, Muriel.

Bologna (all. Mihajlovic)

Formazione tipo (4-2-3-1): Skorupski; Tomiyasu, Danilo, Denswil, Dijks; Medel, Poli; Orsolini, Soriano, Sansone; Palacio.

Alternative principali: Dzemaili, Skov Olsen, Destro, Santander.

Brescia (all. Corini)

Formazione tipo (4-3-1-2): Joronen; Romulo, Cistana, Chancellor, Martella; Bisoli, Tonali, Dessena; Spalek; Balotelli, Donnarumma.

Alternative principali: Sabelli, Magnani, Zmrhal, Torregrossa.

Infortunati: Ndoj (ottobre).

Cagliari (all. Maran)

Formazione tipo (4-3-1-2): Olsen; Cacciatore, Ceppitelli, Klavan, Pellegrini; Nandez, Nainggolan, Rog; Ionita; Simeone, J. Pedro.

Alternative principali: Pisacane, Lykogiannis, Castro, Birsa, Cerri.

Infortunati: Faragò (metà ottobre), Pavoletti (febbraio), Cragno (indefinito).

Serie A, Nainggolan con la maglia del Cagliari
Subito una gara da ex per Radja Nainggolan: la sua voglia di rivalsa non è però bastata per evitare la sconfitta al Cagliari

Fiorentina (all. Montella)

Formazione tipo (4-3-3): Dragowski; Lirola, Milenkovic, Pezzella, Dalbert; Pulgar, Badelj, Castrovilli; Chiesa, Boateng, Ribery.

Alternative principali: Caceres, Benassi, Sottil, Ghezzal, Pedro.

Genoa (all. Andreazzoli)

Formazione tipo (3-5-2): Radu; Romero, Zapata, Criscito; Ghiglione, Lerager, Radovanovic, Schone, Barreca; Pinamonti, Kouamé.

Alternative principali: Biraschi, Pajac, Saponara, Pandev, Sanabria.

Infortunati: Sturaro (ottobre).

Hellas Verona (all. Juric)

Formazione tipo (3-4-2-1): Sivestri; Rrahmani, Bocchetti, Dawidowicz; Faraoni, Amrabat, Veloso, Lazovic; Henderson, Zaccagni; Di Carmine.

Alternative principali: Gunter, Adjapong, Pessina, Verre, Tutino, Pazzini, Stepinski.

Infortunati: Crescenzi (ottobre), Badu (indefinito).

Inter (all. Conte)

Formazione tipo (3-5-2): Handanovic; Godin, de Vrij, Skriniar; Candreva, Vecino, Brozovic, Sensi, Asamoah; Lukaku, Sanchez.

Alternative principali: D'Ambrosio, Biraghi, Lazaro, Barella, Politano, L. Martinez.

Serie A, l'undici dell'Inter contro il Lecce
La nuova Inter di Antonio Conte

Juventus (all. Sarri)

Formazione tipo (4-3-3): Szczesny; De Sciglio, Bonucci, de Ligt, A. Sandro; Khedira, Pjanic, Matuidi; D. Costa, Higuain, C. Ronaldo.

Alternative principali: Danilo, Can, Rabiot, Bernardeschi, Dybala, Mandzukic.

Infortunati: Ramsey (da valutare), Pjaca (ottobre), Perin (novembre), Chiellini (febbraio).

Lazio (all. Inzaghi)

Formazione tipo (3-5-2): Strakosha; L. Felipe, Acerbi, Radu; Lazzari, Milinkovic-Savic, L. Leiva, L. Alberto, Lulic; Immobile, Correa.

Alternative principali: Vavro, Marusic, Parolo, Caicedo.

Lecce (all. Liverani)

Formazione tipo (4-3-3): Gabriel; Benzar, Lucioni, Rossettini, Dell'Orco; Majer, Tachtsidis, Imbula; Falco, Lapadula, La Mantia.

Alternative principali: Rispoli, Calderoni, Petriccione, Shakov, Mancosu, Farias, Babacar.

Infortunati: Meccariello (ottobre).

Milan (all. Giampaolo)

Formazione tipo (4-3-1-2): Donnarumma; Calabria, Musacchio, Romagnoli, R. Rodriguez; Kessié, Calhanoglu, Paquetà; Suso; Piatek, Rebic.

Alternative principali: T. Hernandez, Bennacer, Bonaventura, Castillejo, Leao.

Infortunati: Caldara (novembre).

Napoli (all. Ancelotti)

Formazione tipo (4-2-3-1): Meret; Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Ghoulam; Zielinski, Allan; Callejon, F. Ruiz, Insigne; Mertens.

Alternative principali: Maksimovic, M. Rui, Elmas, Lozano, Milik.

Manolas resta in Serie A: il difensore greco veste ora la maglia del Napoli
Quello di Kostas Manolas al Napoli è stato il trasferimento più dispendioso tra quelli interni alla Serie A

Parma (all. D'Aversa)

Formazione tipo (4-3-3): Sepe; Darmian, Iacoponi, B. Alves, Gagliolo; Kucka, Hernani, Grassi; Kulusevski, Inglese, Gervinho.

Alternative principali: Laurini, Pezzella, Brugman, Barillà, Karamoh.

Roma (all. Fonseca)

Formazione tipo (4-2-3-1): P. Lopez; Florenzi, Mancini, Fazio, Kolarov; Pellegrini, Veretout; Under, Zaniolo, Mkhitaryan; Dzeko.

Alternative principali: Zappacosta, Smalling, Spinazzola, Cristante, Kluivert.

Infortunati: Perotti (novembre).

Mkhitaryan arriva in Serie A dall'Arsenal
Mkhitaryan, colpo last minute della Roma

Sampdoria (all. Di Francesco)

Formazione tipo (4-3-3): Audero; Bereszynski, Murillo, Colley, Murru; R. Vieira, Ekdal, Linetty; Gabbiadini, Quagliarella, Caprari.

Alternative principali: Barreto, Jankto, G. Ramirez, Leris, E. Rigoni.

Sassuolo (all. De Zerbi)

Formazione tipo (4-3-1-2): Consigli; Muldur, Marlon, Chiriches, Peluso; Traoré, Obiang, Locatelli; Defrel; Berardi, Caputo.

Alternative principali: Toljan, Ferrari, Duncan, Bourabia, Boga, Djuricic.

Infortunati: Rogerio (dicembre).

Spal (all. Semplici)

Formazione tipo (3-5-2): Berisha; Cionek, Vicari, Felipe; D'Alessandro, Valoti, Missiroli, Kurtic, Igor; Petagna, Di Francesco.

Alternative principali: Tomovic, Sala, Murgia, Floccari, Paloschi.

Infortunati: Fares (febbraio).

Torino (all. Mazzarri)

Formazione tipo (3-4-2-1): Sirigu; Izzo, Bremer, Bonifazi; De Silvestri, Baselli, Rincon, Aina; I. Falque, Lukic; Belotti.

Alternative principali: Djidji, Meité, Berenguer, Verdi, Zaza.

Infortunati: Ansaldi (ottobre), Edera (metà ottobre).

Udinese (all. Tudor)

Formazione tipo (3-5-2): Musso; Becao, Troost-Ekong, Samir; Stryger Larsen, Mandragora, Jajalo, De Paul, Sema; Pussetto, Lasagna.

Alternative principali: Nuytinck, Walace, Fofana, Nestorovski.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.