US Open, Medvedev provoca il pubblico: "Vinco grazie ai vostri fischi"

Il russo vola agli ottavi dopo aver battuto Lopez ma provoca i fan con un gestaccio e nel discorso post match. Poi le scuse: "Mi comporterò meglio".

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il protagonista della giornata di US Open è stato certamente Daniil Medvedev e purtroppo non solo per quanto mostrato sul campo. Il russo vola agli ottavi dopo un lunghissimo match contro Lopez ma durante la partita è successo di tutto.

Il 23enne si è infatti messo in cattiva luce trattando male un raccattapalle che gli offriva un asciugamano, strappato dalle mani e poi gettato a terra. Dopo i fischi del pubblico (e aver rotto la racchetta dopo l'annuncio della violazione) è arrivato anche un dito medio non visto dall'arbitro ma solo dalle telecamere.

Riempito di cori di disappunto, Medvedev ha poi vinto il match e aizzato la folla a continuare a criticarlo prima di un'intervista post partita in cui ha rincarato la dose nei confronti di chi lo attaccava.

Voglio ringraziare chi è qui perché è solo grazie ai fischi che vinco, ero stanco e non ci sarei riuscito senza di voi. Voglio che sappiate che oggi ho vinto per merito vostro: più lo farete, più vincerò.

Poco dopo sono arrivate le scuse da parte del tennista russo che ha spiegato di non voler mancare di rispetto al suo avversario e soprattutto di non voler mai più comportarsi così nei confronti del pubblico.

Spero che possano perdonarmi, devo lavorare su me stesso per non far accadere più episodio del genere.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.