Serie A, le pagelle di Milan-Brescia: Suso incide, André Silva stecca

Lo spagnolo serve l'assist decisivo a Calhanoglu, il portoghese invece parte bene ma poi si spegne. Nel Brescia male Alfredo Donnarumma.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Seconda giornata di Serie A, a San Siro si scontrano due squadre con gli umori completamente opposti: il Milan cerca il riscatto dopo la sconfitta di Udine, il Brescia è ancora euforico per il successo sul campo del Cagliari. In questo clima, Giampaolo sorprende tutti e tiene in panchina Piatek (dentro André Silva) e Paquetà. E alla fine il campo gli dà ragione: i rossoneri vincono 1-0 e conquistano i primi tre punti della stagione.

Il Milan la sblocca al 12' grazie a un giocatore tra i più criticati: Calhanoglu, mal sopportato da molti ma apprezzato dagli allenatori, dimostra di meritare fiducia sbloccando il match di testa (assist al bacio del solito Suso). Il Milan palleggia e sale bene il campo per mezz'ora, poi cala il ritmo. Il Brescia, da parte sua, prova a spingere affidandosi alle cavalcate di Sabelli (assente ingiustificato sul gol del turco) sulla destra ma non riesce mai a rendersi davvero pericoloso.

La ripresa scorre senza troppe scosse, Suso e compagni continuano a tenere il pallone e a cercare il raddoppio, con il Brescia che risulta troppo impreciso per far male alla difesa rossonera. Giampaolo lancia dentro i grandi esclusi Piatek (che ha avuto una grandissima occasione, sprecata) e Paquetà (palo!), ma il risultato comunque non cambia: prima vittoria stagionale in Serie A per il Milan, che ora può affrontare la sosta con più serenità.

Serie A, vince il Milan di Giampaolo

Serie A, le pagelle di Milan-Brescia

  • Milan (4-3-2-1): G. Donnarumma 6; Calabria 6.5, Musacchio 6, Romagnoli 6, Rodriguez 6; Kessié 6, Bennacer 6.5, Calhanoglu 6.5 (65' Paquetà 6); Suso 7, Castillejo 7- (80' Borini s.v.); André Silva 5.5 (61' Piatek 5.5). All. Giampaolo 6.5
  • Brescia (4-3-1-2): Joronen 7; Sabelli 5.5, Chancellor 6, Cistana 6, Martella 5.5 (14' Mateju 6); Bisoli 5.5, Tonali 5.5, Dessena 5.5; Spalek 5.5 (76' Tremolada 6); A. Donnarumma 5, Torregrossa 6 (45' Aye 6). All. Corini 5.5

I migliori

Suso 7

Sempre attivo, sempre cercato dai compagni: Suso sul centro-destra è più a suo agio, Giampaolo lo sa e dirotta il numero 8 nella sua zona di competenza. Da suo piede arriva il gol dell'1-0.

Joronen 7

Ok, andatevi a ripescare le parate del portiere del Brescia nella ripresa. Ha fermato di tutto, in particolare c'è uno spettacolare intervento ravvicinato su Piatek che da solo vale il 7 in pagella.

Castillejo 7-

Menzione tra i migliori anche per lo spagnolo, che nel concreto non fa né gol né assist ma si muove parecchio, e bene, su tutto il fronte offensivo. Castillejo dialoga con i compagni, accorcia sugli avversari e crea scompiglio nella metà campo avversaria. Gara sicuramente positiva, segno meno per la mancanza di incisività negli ultimi 16 metri.

Serie A, prova positiva di Castillejo

I peggiori

Alfredo Donnarumma 5

Da uno dei giocatori più decisivi della squadra, ormai ci si aspetta decisamente di più. Il Donnarumma attaccante a San Siro si vede poco, e nonostante il cambio del partner di attacco a metà tempo non riesce a scuotersi.

André Silva 5.5

Parte bene, è vero, ma poi lentamente scompare dalla partita. Ci prova ma non punge, e a due giorni dalla chiusura del mercato, un'occasione del genere non andava sprecata. Sia che tu voglia rimanere al Milan, sia che tu voglia andar via: bisognava fare di più.

Gli allenatrori

Giampaolo 6.5

Fa delle scelte sicuramente impopolari, ma comunque vincenti: il Milan porta a casa la prima vittoria in Serie A con il minimo sforzo, però va detto che i miglioramenti rispetto alla partita di Udine ci sono stati. Un buon segnale, ora ci sarà tempo per migliorare gli automatismi.

Corini 5.5

Ok, la vittoria col Cagliari aveva messo tranquillità all'ambiente, ma l'atteggiamento di San Siro è stato forse un po' troppo arrendevole. Il Brescia si è scosso solamente nella seconda metà del secondo tempo, esponendosi tra l'altro alle partenze del Milan che più volte ha sfiorato il 2-0. Non benissimo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.