Europa League: nel gruppo della Roma anche Gladbach e Basaksehir

Il sorteggio di Montecarlo ha riservato ai giallorossi, testa di serie del gruppo J, il Borussia Moenchengladbach, l'ex squadra turca di Ünder e gli austriaci del Wolfsberger.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Erano cinque stagioni che la Roma non si apprestava a cominciare la nuova stagione senza almeno sognare di poter partecipare alla Champions League. La volta che andò peggio fu nell'agosto 2016 quando i giallorossi, allora guidati da Luciano Spalletti, uscirono nei playoff di qualificazione contro il Porto. Dopo aver pareggiato fuori casa, soccombettero all'Olimpico per 3-0, ridotti in nove dalle espulsioni di De Rossi ed Emerson, e dovettero ripiegare sull'Europa League.

Non andò benissimo, eliminati agli ottavi dal Lione, mentre sicuramente meglio si comportarono nelle due stagioni seguenti nella massima competizione europea, con la semifinale centrata nel 2018 ai danni addirittura del Barcellona e gli ottavi della scorsa primavera, dove a essere fatale fu di nuovo la squadra dei Dragoni portoghesi.

Concluso lo scorso tribolato campionato al sesto posto - dopo l'esonero di Eusebio Di Francesco e il subentro in corsa di Claudio Ranieri - la squadra si è qualificata per l'edizione 2019-20 dell'Europa League. Testa di serie al sorteggio avvenuto oggi pomeriggio a Montecarlo, la Roma è stata inserita nel gruppo J - primo step verso la finale di Danzica del 27 maggio 2020 - insieme ai tedeschi del Borussia Moenchengladbach, ai turchi dell'Istanbul Basaksehir e agli austriaci del Wolfsberger.

Paulo Fonseca Roma
Un girone non proibitivo per la Roma di Paulo Fonseca

Europa League: il girone della Roma

Non esiste alcun precedente fra i giallorossi e le tre avversarie del girone J e pochi sono anche i punti di contatto. Dai tedeschi le statistiche ricordano che la Roma prelevò nel 1996 lo svedese Martin Dahlin, dal club turco acquistò due estati fa Cengiz Ünder, mentre la squadra austriaca è tutta da scoprire, anche perché non ha mai partecipato alla fase finale di una competizione Uefa.

Cengiz Ünder
Un ritorno "a casa" per Cengiz Ünder

Borussia Moenchengladbach: occhio all'attacco "francese"

La squadra tedesca è sicuramente la più forte del lotto pescato dalla Roma, anche se Thorgan Hazard ha preso la via di Dortmund. Ha una rosa con un valore complessivo di oltre 250 milioni di euro, nella quale spiccano i nomi di Matthias Ginter, difensore classe 1994 e 26 presenze nella Nazionale di Löw, ex Borussia Dortmund, dei centrocampisti Denis Zakaria e Florian Neuhaus - che si alterna con Breel Embolo nel ruolo di sostegno alle punte - e di Alassane Plea e Marcus Thuram - il figlio del grande Lilian è nato a Parma - in attacco.

Probabile formazione (4-3-1-2): Sommer; Lainer, Ginter, Elvedi, Wendt; Johnson, Zakaria, Benes; Embolo; Plea, Thuram. All. Rose.

Marcus Thuram
Marcus Thuram, figlio di Lilian, è nato a Parma e ora milita nel Gladbach

Istanbul Basaksehir e il Colosseo di Napoleoni

Nato soltanto nel 1990, il club della capitale turca più caro a Erdogan, ha un altro fil rouge, oltre a Ünder che lo collega alla Roma. Nelle sue file, infatti, milita fra gli altri anche Stefano Napoleoni, attaccante nato proprio nella Città Eterna 33 anni fa e scoperto da Boniek nel Tor di Quinto: una carriera tutta all'estero, fra Polonia, Grecia e Turchia, sempre però col Colosseo tatuato sul fianco destro e la squadra giallorossa nel cuore. Nella rosa, poi, ci sono altre vecchie conoscenze del nostro calcio, dal tecnico Okan Buruk (ex Inter) all'ex Udinese e Napoli Gökhan Inler, fino alla meteora juventina Eljero Elia, oltre a giocatori di esperienza come Demba Ba, Gael Clichy e Arda Turan fra gli altri.

Probabile formazione (4-1-4-1): Günok; Junior Caiçara, Chedjou, Vieira, Clichy; Azubuike; Visca, Mossorò, Arda Turan, Elia; Ba. All. Okan

Wolfsberger, una rosa autarchica

Rosa composta quasi interamente da giocatori austriaci per la squadra di Wolfsberg in Carinzia. Vinto nella stagione 2011-12 il campionato di Erste Liga, la squadra non ha più lasciato la locale Bundesliga e ha anzi provato ad affacciarsi per la prima volta alle competizioni Uefa disputando i turni preliminari dell'Europa League 2015-16, venendo però bruscamente eliminata dal Borussia Dortmund con un netto 6-0 complessivo. Il tecnico è Gerhard Struber, ovviamente austriaco anch'egli.

Probabile formazione (4-3-1-2): Kofler; Novak, Sollbauer, Rnic, Schmitz; Schmid, Leitgeb, Ritzmaier; Liendl; Weissmann, Niangbo. All. Struber.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.