Formula 1, ufficiale il calendario 2020: record di GP, due new entry

Oggi è stato pubblicato il calendario provvisorio 2020 del campionato di Formula 1. Germania out, dentro Olanda e Vietnam. Monza da confermare.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Il campionato 2019 di Formula 1 non è ancora terminato, mancano ben nove gare, ma in questi giorni si inizia a parlare già del 2020. Lo si è fatto innanzitutto con alcune notizie riguardanti il mercato piloti, come la conferma di Valtteri Bottas in Mercedes e l'approdo di Esteban Ocon in Renault al posto di Nico Hulkenberg. Ma a tenere banco è anche il programma dei gran premi della prossima stagione.

Infatti, oggi è stato reso ufficiale quello che dovrebbe essere il calendario 2020 del campionato di Formula 1. Il numero di GP salirà a 22, un record nella storia di questo sport. Le novità più interessanti sono senza dubbio il ritorno di Zandvoort (Olanda) e l'ingresso di un appuntamento inedito come quello di Hanoi (Vietnam). Nell'elenco non è stato inserito il Gran Premio di Germania, segnale che probabilmente non si correrà ad Hockenheim. Un vero peccato, anche se gli organizzatori tedeschi cercheranno in extremis di rientrare in gioco.

Qualche settimana fa sembrava che anche il GP di Spagna dovesse essere escluso, invece in questi giorni c'è stato il rinnovo del contratto per correre nuovamente a Barcellona. C'è ancora da confermare l'appuntamento in Italia, indicato nella lista con un asterisco proprio perché il nuovo accordo non è stato firmato al momento. L'ufficialità della permanenza di Monza nel calendario della F1 dovrebbe arrivare la prossima settimana, alla vigilia del gran premio italiano (6-7-8 settembre).

Circuito di Zandvoort per il GP Olanda di Formula 1
Nel calendario 2020 di Formula 1 torna il GP d'Olanda, si correrà a Zandvoort

Formula 1: il calendario 2020 tra novità e conferme

Anche nel 2020 il campionato partirà dall'Australia con l'ormai consueta gara di Melbourne, prevista per il 15 marzo. Rispetto a quanto avvenuto sinora, la Formula 1 tornerà in azione subito la settimana seguente per il Gran Premio del Bahrain sulla pista di Sakhir. Il 5 aprile debutto in Vietnam sul circuito cittadino di Hanoi, mentre il 19 si corre a Shanghai (Cina).

Il primo GP europeo è quello in Olanda: il 5 maggio si gareggia a Zandoort, luogo che ha già ospitato la F1 tra il 1952 e il 1985. Si tratta di un rientro, dunque. Sette giorni dopo si corre in Spagna, a Barcellona. Il 24 maggio tappa nel Principato di Monaco per uno dei fine settimana con maggiore richiamo mediatico, nonostante lo spettacolo in pista non sia dei migliori a causa delle caratteristiche del tracciato monegasco. Il 7 giugno si va a Baku (Azerbaigian) e la settimana seguente si vola a Montreal (Canada).

In seguito arrivano diversi gran premi storici europei: Francia (28 giugno), Austria (5 luglio), Gran Bretagna (19 luglio), Ungheria (2 agosto), Belgio (30 agosto) e Italia (6 settembre). Tra il weekend all'Hungaroring e quello a Spa-Francorchamps la classica pausa estiva del campionato. Tra il 20 e il 27 settembre la F1 correrà prima a Singapore e poi a Sochi (Russia). Le successive tappe sono quelle di Suzuka (Giappone, 11 ottobre), Austin (Stati Uniti, 25 ottobre), Mexico City (Messico, 1 novembre) e San Paolo (Brasile, 15 novembre).

Anche nel 2020 il campionato di Formula 1 si concluderà negli Emirati Arabi sul circuito di Abu Dhabi. Adesso per la conferma definitiva del calendario manca solamente l'approvazione del Consiglio Mondiale della FIA. Di seguito il riepilogo con la lista completa dei GP.

  • 15 marzo: Gran Premio d'Australia (Melbourne)
  • 22 marzo: Gran Premio del Bahrain (Sakhir)
  • 5 aprile: Gran Premio del Vietnam (Hanoi)
  • 19 aprile: Gran Premio della Cina (Shanghai)
  • 3 maggio: Gran Premio d'Olanda (Zandvoort)
  • 10 maggio: Gran Premio di Spagna (Barcellona)
  • 24 maggio: Gran Premio di Monaco (Montecarlo)
  • 7 giugno: Gran Premio dell'Azerbaijan (Baku)
  • 14 giugno: Gran Premio del Canada (Montreal)
  • 28 giugno: Gran Premio di Francia (Le Castellet)
  • 5 luglio: Gran Premio dell'Austria (Spielberg)
  • 19 luglio: Gran Premio di Gran Bretagna (Silverstone)
  • 2 agosto: Gran Premio dell'Ungheria (Budapest)
  • 30 agosto: Gran Premio del Belgio (Spa)
  • 6 settembre: Gran Premio d'Italia* (Monza)
  • 20 settembre: Gran Premio di Singapore (Singapore)
  • 27 settembre: Gran Premio di Russia (Sochi)
  • 11 ottobre: Gran Premio del Giappone (Suzuka)
  • 25 ottobre: Gran Premio degli Stati Uniti (Austin)
  • 1 novembre: Gran Premio del Messico (Mexico City)
  • 15 novembre: Gran Premio del Brasile (Sao Paulo)
  • 29 novembre: Gran Premio di Abu Dhabi (Abu Dhabi)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.