Champions League, Ajax ai gironi. Avanti anche Brugge e Slavia Praga

Gli uomini di Ten Hag battono l'APOEL 2-0 alla Johan Cruijff Arena e si aggiudicano un posto nel tabellone principale. Successi anche per belgi e cechi, che mandano in Europa League LASK e Cluj.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Ora è tutto fatto. In attesa dei sorteggi di giovedì a Montecarlo, tutti gli slot delle partecipanti alla Champions League 2019/2020 sono stati riempiti. Le ultime tre a fare festa sono Ajax, Brugge e Slavia Praga, che hanno eliminato rispettivamente APOEL Nicosia, Lask e Cluj.

Per quanto riguarda gli olandesi, semifinalisti della scorsa edizione, servono un gol del neo acquisto Alvarez e una perla di Tadic a piegare la forte resistenza dei ciprioti. Per gli ajacidi è la seconda apparizione consecutiva ai gironi di Champions League, anche se difficilmente verrà ripetuta l'impresa di qualche mese fa.

Stesso discorso per i belgi, che rischiando qualcosa con la matricola LASK (finsice 2-1 dopo l'1-0 dell'andata) ma rientrano tra le prime 32 per la seconda stagione di fila. Austriaci che dovranno quindi accontentarsi del ritorno in Europa League. Nessun problema invece per lo Slavia contro il Cluj: per i cechi si tratta di un ritorno al tabellone principale dopo ben 12 anni di assenza.

Ajax, Brugge e Slavia Praga si qualificano alla fase a gironi di Champions
Nessun problema per l'Ajax, che si qualifica ai gironi di Champions. Avanti anche Brugge e Slavia Praga

Champions League, Alvarez-Tadic per l'Ajax. Avanti anche Slavia Praga e Brugge

Alla Johan Cruijff Arena bene l'Ajax in avvio, ma la squadra di Ten Hag deve fare i conti con una difesa che concede davvero poco (lo 0-0 dell'andata sta lì a dimostrarlo). Al 36' ci prova su punizione Ziyech, trovando la risposta di un attento Belec. Più tardi è ancora il marocchino protagonista con un assist al bacio per Tadic, che però non riesce a inquadrare la porta con il mancino al volo da pochi passi. 

Stesso copione al 43', quando il numero 22 inventa una traiettoria meravigliosa che va a finire sulla testa di Edson Alvarez, che batte Belec e porta in vantaggio i Lancieri. 1-0 meritatissimo e primo gol ajacide per il difensore messicano, arrivato per sostituire De Ligt (dal quale ha ereditato anche il numero di maglia, il 4) ma stasera schierato a sopresa in mediana.

A inizio ripresa ci pensa il Cacciatore Huntelaar a fare 2-0, ma il Var interviene e annulla per un fuorigioco millimetrico di Veltman in precedenza. Nel finale chiude ogni discorso Tadic, che firma un gol del suoi con il mancino e spedisce i suoi alla fase a gironi. Sesto gol nelle prime otto stagionali per serbo, che conferma di essere ai livelli dell'anno passato.

Nel match di Brugge sfiora subito il vantaggio il LASK, ma il destro piazzato di Klauss finisce pochissimo a lato del palo. Nel secondo tempo ancora austriaci vicini al gol con Frieser, ma il salvataggio sulla linea di Deli è super e salva tutto. Si va nell'altra metà campo e sono i belgi ad andare vicinissimi al vantaggio, ma soltanto il palo ferma Tau. Nel calcio d'angolo successivo colpo di testa vincente di Vanaken, che avvicina notevolmente il passaggio del turno. 

Non è finita però, perché qualche istante più tardi viene assegnato un calcio di rigore per il LASK. Dal dischetto va Klauss che non sbaglia, riportando a un solo gol di distanza la qualificazione ai gironi di Champions League. Nei minuti finali gli austriaci rimangono in dieci causa espulsione del capitano Trauner, fuori per doppia ammonizione. E per i padroni di casa a questo punto è tutto facile, e in contropiede arriva il 2-1 firmato Dennis, appena entrato.

A Praga la prima grande palla gol capita al Cluj, con Rondon che per questioni di centimetri non arriva sul pallone a pochi passi dalla porta. Dall'altra parte pericoloso anche lo Slavia, vicino al vantaggio con Masopust. Arrivato davanti a Arlauskis, il 26enne ceco manda a lato con un pallonetto non impeccabile. Nella ripresa ancora padroni di casa in avanti, più propositivi e arrivati al tiro con Stanciu (para bene il portiere lituano). L'occasione giusta arriva al 66', quando Boril penetra a sinistra e trova l'angolo giusto: 1-0 che, sommato a quello dell'andata, fa stare tranquilli i cechi per il finale di gara. 

I risultati del mercoledì di Champions League

  • Ajax v APOEL Nicosia 2-0 (2-0)
  • Club Brugge v LASK 2-1 (3-1)
  • Slavia Praga v Cluj 1-0 (2-0)

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.