Roma, Petrachi stringe per Kalinic e cerca ancora il difensore

Il ds giallorosso pronto a chiudere per il vice-Dzeko ma deve prima liberarsi di Schick. Partirà poi la caccia a un esterno d'attacco e soprattutto al difensore centrale chiesto da Fonseca: in lista Rugani, Lovren e Nkoulou.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Archiviato il deludente 3-3 ottenuto con il Genoa all'Olimpico nella prima di Serie A, la Roma corre ai ripari: l'obiettivo del ds Gianluca Petrachi è quello di chiudere almeno tre colpi e di farlo nella settimana appena cominciata, quella che porterà all'importantissimo derby con la Lazio e alla chiusura del calciomercato 24 ore più tardi. Il tempo stringe per i giallorossi, che all'esordio stagionale hanno visto emergere i limiti di una rosa incompleta.

L'evidenza più grande è quella legata al difensore centrale: Juan Jesus ha giocato una gara da dimenticare, Fonseca ha chiesto un rinforzo importante, capace di fare la differenza. Petrachi cercherà di accontentarlo ma la lista dei tre nomi in ballo per il ruolo non manca di incognite: ad esempio Daniele Rugani viene considerato troppo costoso e non convince al 100%, Lovren del Liverpool ha avuto troppi guai fisici, Nkoulou è in crisi con il Torino ma Cairo non sembra intenzionato a cederlo proprio al suo ex direttore sportivo, liberato solo dopo un lungo tira e molla.

E allora? Allora la Roma riflette mentre emerge una nuova criticità sulla batteria di esterni d'attacco a disposizione di Fonseca: al momento sono due, il convincente Under e l'acerbo Kluivert, visto che la cessione di El Shaarawy non è stata colmata e l'ennesimo infortunio che ha colpito Perotti rischia di essere il segnale dell'ennesima stagione piena di guai per l'argentino. Un giocatore in quel ruolo serve, così come serve un vice-Dzeko, che è prossimo alla firma e ha nome e cognome: Nikola Kalinic.

Daniele Rugani
Petrachi sfoglia la margherita in difesa: in pole resta Daniele Rugani, che ha chiesto la cessione alla Juventus dopo essersi reso conto di avere poche possibilità di giocare.

Roma, è fatta per Kalinic: adesso servono ala, difensore e la cessione degli esuberi

Il croato è un vero e proprio esubero all'Atletico Madrid, dove ha deluso non riuscendo a rilanciarsi dopo la disastrosa stagione 2017/2018 trascorsa al Milan. Esploso in Italia nella Fiorentina, Kalinic non convince da ben due anni, da quando ha lasciato Firenze: un periodo considerevole, motivo per cui la sua valutazione è talmente scesa da permettere l'acquisto in prestito con diritto di riscatto fissato intorno ai 15 milioni di euro.

Per caratteristiche tecniche e fisiche Kalinic sembra il centravanti ideale per il gioco di Fonseca e il miglior sostituto possibile di Dzeko, specialmente a basso costo. Tuttavia il suo arrivo in rosa dipenderà dalla cessione di Patrick Schick e Gregoire Defrel, due degli esuberi di cui Petrachi sta cercando di liberarsi insieme a Olsen e Gonalons. L'attaccante francese piace a Sassuolo, Sampdoria e Cagliari, il ceco è seguito da Lipsia, Schalke 04 e Fenerbahce.

Sistemata la casella relativa al vice-Dzeko Petrachi si occuperà di difensore centrale e esterno d'attacco: servono giocatori capaci di fare la differenza, ma di soldi in cassa non ne restano moltissimi. Ecco perché i fondi saranno quasi sicuramente dirottati in difesa, dove in pole rimane Rugani e Nkoulou si è allontanato dopo le parole piccate di Cairo e la dichiarazione della Roma, che ha affermato di non essere interessata. 

Sull'esterno la pista che poteva portare a Taison dello Shakhtar si è subito raffreddata davanti alla richiesta del club ucraino di 30 milioni di euro: probabilmente la mossa sarà quella di spostare in avanti Alessandro Florenzi, motivo per cui sarebbero state bloccate le operazioni relative alla cessione di Davide Santon. L'ex Inter resterà, prendendo il posto del capitano che a sua volta avanzerà di molto la sua posizione in campo.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.