Cristiano Ronaldo: "Duellare con Messi mi ha reso un giocatore migliore"

Il portoghese torna a parlare della rivalità con l'argentino: "Quando alzo trofei deve fargli male, come capita a me. Non siamo mai andati a cena insieme, ma non vedo perché un giorno non dovrebbe succedere."

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Nella lunga intervista concessa al canale privato portoghese TVI (Televisão Independente) Cristiano Ronaldo ha toccato uno degli argomenti più interessanti della sua lunga carriera, il rapporto con quello che è stato e continua a essere il suo rivale per eccellenza nella corsa al titolo di miglior calciatore al mondo, Lionel Messi. Tanto simili quanto diversi, il portoghese e l'argentino hanno a lungo diviso l'opinione pubblica su chi dei due fosse migliore, un duello che va in scena da 15 anni e che secondo CR7 ha aiutato entrambi a migliorarsi continuamente.

Non ho alcun dubbio sul fatto che la rivalità con Lionel Messi mi abbia aiutato a diventare un calciatore migliore e viceversa. Quando vinco dei trofei immagino che gli faccia male, che gli dia fastidio, e lo stesso capita a me.

Se Lionel Messi è da sempre la stella del Barcellona, il club che lo ha scoperto quando era ancora poco più che un bambino e con cui ha trascorso l'intera carriera, Cristiano Ronaldo è emerso nello Sporting Lisbona prima e quindi nel Manchester United, diventando solo successivamente l'icona del Real Madrid capace di vincere 3 Champions League consecutive. Per nove anni, dal 2009 al 2018, la Liga è stata il campo di battaglia di entrambi, con le sfide tra blaugrana e merengues, club storicamente rivali, arricchite dal duello tra quelli che venivano considerati all'unanimità i migliori calciatori in circolazione.

Cristiano Ronaldo

Cristiano Ronaldo: "A cena con Messi? Non è mai successo, ma non vedo perché non possa accadere in futuro"

Una rivalità straordinariamente longeva e ricca di sorpassi e controsorpassi, gol e trofei vinti: 5 Champions League e 6 campionati vinti da Cristiano Ronaldo, l'ultimo la scorsa stagione con la maglia della Juventus, 4 Champions e 10 campionati spagnoli vinti da Messi, 5 Palloni d'Oro a testa. Diversi per caratteristiche, struttura fisica ed evoluzione calcistica, i due sono accomunati dallo stesso spirito competitivo, la stessa voglia di primeggiare e dalla classe che gli permette da tanto tempo di essere protagonisti in un mondo che non fa sconti come quello del calcio.

La nostra è una rivalità sana, non posso che ammirare sinceramente la carriera che ha avuto, abbiamo un rapporto eccellente dal punto di vista professionale anche perché abbiamo condiviso tanto in questi ultimi 15 anni. Lui del resto ha già detto pubblicamente che gli dispiace che io abbia lasciato la Liga nel 2018 perché amava la nostra rivalità.

Il duello potrebbe ripresentarsi nella prossima Champions League: dopo le deludenti prestazioni arrivate nella scorsa edizione, Barcellona e Juventus sono pronte a tornare alla carica del trofeo più ambito così come i loro campioni più rappresentativi. Ecco così che nonostante oggi giochino in due campionati differenti, Cristiano Ronaldo e Messi potrebbero tornare a incrociare i tacchetti. Altrimenti, sottolinea divertito CR7, potrà sempre esserci occasione per un confronto tra due rivali che si stimano e rispettano come loro.

Non sono mai stato a cena con Messi, non abbiamo mai avuto occasione. Ma non vedo perché questo non possa accadere in futuro.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.