Inter, caso Icardi: il bomber aspetta la Juventus e blocca il mercato

L'argentino complica i piani dei nerazzurri, che ora vedono allontanarsi Dzeko. Corriere dello Sport: Suning pronto a passare a vie legali.

6 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

L'estate italiana di calciomercato 2019 sarà ricordata come quella della telenovela Mauro Icardi. Il centravanti argentino è finito fuori dai piani dell'Inter e del nuovo progetto tecnico marchiato Antonio Conte sin dal principio, con la società che - nemmeno troppo velatamente - ha invitato l'ormai ex numero 9 nerazzurro a trovarsi suo malgrado un'altra destinazione. Facile a dirsi, meno a farsi: questo perché piazzare un soggetto del genere non è - anzi, meglio dire non sarà - affatto facile. Qualunque trattativa ipotizzata, chiacchierata o imbastita per la sua uscita al momento è ferma.

I motivi, visto che questa storia va avanti ormai da mesi, sono ampiamente risaputi: in primis c'è sempre stata la volontà del calciatore di non lasciare Milano, città che non solo lo ha "adottato" calcisticamente, ma metropoli nella quale ha deciso di stabilirsi a lungo assieme alla sua famiglia. La moglie Wanda Nara ha intrapreso la carriera televisiva e i figli si trovano molto bene all'ombra del Duomo, quindi - fino a poco tempo fa - il braccio di ferro con l'Inter sembrava destinato a durare soprattutto per motivazioni extracampo.

Poi però sono successe parecchie cose che hanno cambiato le carte in tavola: da qual disgraziato momento in cui Icardi ha deciso di tirarsi fuori dal gruppo (un sorta di ripicca contro la decisione del club di togliergli la fascia di capitano) di acqua sotto i ponti ne è passata parecchia. La goccia che ha fatto traboccare il vaso è stata l'assegnazione della sua maglia a Romelu Lukaku, una sorta di passaggio di consegne forzato con un giocatore del quale, sia Conte che la piazza nerazzurra, parrebbero già innamorati pazzi. Ma in ballo ci sono tanti soldi e qui non siamo in una simulazione sportiva. Si tratta di incastrare al meglio tutti i dettagli cercando di non rimetterci a livello economico. Il che, ovviamente, non è affatto semplice.

Calciomercato Inter Icardi
Mauro Icardi dopo una delle sue ultime apparizioni ufficiali con la maglia nerazzurra: l'Inter intende venderlo, ma al momento il giocatore sta bloccando ogni possibile trattativa in attesa della Juventus

Icardi blocca il mercato dell'Inter. La Gazzetta: "Salta l'affare Dzeko"

Tutta Italia sa che Icardi è in vendita, quindi difficilmente l'Inter riuscirà a portarsi a casa i 75 milioni di euro a lungo richiesti per il cartellino. Più facile che Maurito rientri all'interno di altri ragionamenti di mercato ancora in divenire. Già, perché a oggi, il giocatore sta bloccando in maniera abbastanza fastidiosa la realizzazione delle idee - in entrata e in uscita - della dirigenza milanese. La situazione è delicata e non potrebbe essere diversamente. A fare il punto ci ha provato La Gazzetta dello Sport, che sull'edizione odierna riporta contestualmente di una brusca frenata per l'affare legato a Edin Dzeko.

Il bosniaco, in questo precampionato, ha fatto stropicciare gli occhi a Paulo Fonseca, quindi i giallorossi starebbero pensando di tenerlo anche a costo di perderlo a zero a giugno. O, in alternativa, di inserirlo in un giro di attaccanti che porterebbe Icardi dalle parti di Trigoria. Se dobbiamo privarci di un big, allora vogliamo sostituirlo con qualcuno di più forte: questo, più o meno, è il ragionamento del ds giallorosso Petrachi.

Il problema però è che il classe 1993, probabilmente rassicurato dalla Juventus, al momento ha chiuso tutte le porte e rimandato ogni decisione a dopo Ferragosto. Un periodo che la Roma non vuole e non può aspettare, visti i difficilissimi primi due impegni di campionato in programma contro Genoa e Lazio. A rimetterci in primis è proprio Conte, che aveva già fatto la bocca ad abbracciare Dzeko. Ci saranno novità? Vedremo, ma più passano i giorni e più le possibilità di vedere il bosniaco in nerazzurro si assottigliano.

Corriere dello Sport: "Suning pensa a un'azione legale"

Il Corriere dello Sport fa invece un punto più tecnico, spiegando il ruolo di Juventus, Napoli e Roma nel destino del bomber argentino. Icardi ha ricevuto un'offerta molto importante dal club partenopeo, talmente buona che Wanda Nara - poco convinta inizialmente dalla destinazione - ha successivamente aperto qualche spiraglio di dialogo con De Laurentiis. Ma i bianconeri per il momento bloccano tutto: a Torino stanno cercando di liberarsi il prima possibile di un paio di esuberi in attacco (partiranno due tra Dybala, Higuain e Mandzukic) e, a quel punto, ecco che lo spazio per Icardi potrebbe magicamente liberarsi.

Mauro rimarrebbe così vicino a Milano, giocando in una squadra in lotta per vincere tutto. E, cosa da non sottovalutare, farebbe coppia con un "certo" Cristiano Ronaldo. L'Inter "tifa" per la Roma (e potrebbe fare uno sconto sul prezzo, cosa fuori discussione in caso di passaggio alla Juventus), vista la questione Dzeko in sospeso, ma difficilmente il centravanti accetterà un progetto che non offre la vetrina della Champions League. In ogni caso, Suning e Marotta vogliono sapere la scelta del calciatore in breve tempo altrimenti, come ipotizza il quotidiano romano, il presidente Zhang potrebbe decidere di intraprendere le vie legali.

Sullo sfondo c'è anche lo spettro di un anno in tribuna, cosa che Mauro e Wanda non possono permettersi: Icardi “pesa” a bilancio per 2,5 milioni e l’ingaggio da 5,1 milioni fissi più bonus non è un problema di fronte alla volontà di lanciare un segnale forte a tutto il calcio italiano, prendendo a esempio il precedente di qualche anno fa con il brasiliano Ramires allo Jiangsu Suning.

Tuttosport: "Napoli convinto: a breve il rilancio"

Il cerchio si chiude con le considerazioni lanciate sulle proprie pagine da Tuttosport: il giornale torinese parla di Icardi in chiave Napoli, raccontando di come il presidente De Laurentiis non abbia ancora perso del tutto le speranze di regalare l'attaccante a Carlo Ancelotti. Il numero uno partenopeo, nei prossimi giorni, chiamerà Wanda e rilancerà con una proposta economica di tutto rispetto: gli azzurri possono spingersi fino 6 milioni netti a stagione più 2 di bonus, ma soprattutto il presidente lascerà alla coppia la gestione dei diritti di immagine.

Svolta epocale? Sì, ma per mettere le mani su un campione del genere bisogna cedere su qualcosa. Dopo Ferragosto la moglie-agente dell'argentino sarà a Napoli per motivi di lavoro e, in quell'occasione, i contatti e i discorsi potranno riprendere dal punto in cui ci si era lasciati. Consapevoli, ovviamente, che molto probabilmente la Juventus rimane (e rimarrà) la scelta numero uno. Qualora non dovesse concretizzarsi la trattativa, Giuntoli farà un'offerta a Fernando Llorente o si butterà su un prospetto giovane come il Tanque Adolfo Gaich. Ma di questo, eventualmente, se ne riparlerà tra qualche giorno.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.