PSG, tifosi contro Neymar: "Te ne devi andare!"

Durissima contestazione dei tifosi parigini nei confronti del brasiliano, destinato a tornare in Liga in questa sessione di mercato.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Un rapporto ormai logoro, impossibile da ricostruire. Ogni minuti che passa aumenta la distanza tra il PSG e Neymar, destinato a lasciare la Francia e a tornare in Liga in questa sessione di mercato. Arrivato due anni fa per 222 milioni di euro dal Barcellona, il brasiliano si è già stufato di essere ricoperto d'oro a Parigi e così ha iniziato a fare i capricci per indossare nuovamente la maglia del "suo" Barcellona oppure quella del Real Madrid. 

"Ci sono trattative in stato avanzato", ha detto il direttore sportivo del PSG, Leonardo. Che non ha fatto altro che confermare quanto già si sapeva. Intanto Neymar è stato scaricato dai tifosi del PSG, che lo hanno contestato duramente durante la partita contro il Nimes giocata al Parco dei Principi e valida per la prima giornata di Ligue 1 (3-0 il risultato finale con reti di Cavani su rigore, Mbappé a Di Maria). 

Diversi gli striscioni esposti contro il numero 10 (recitavano "Neymar, vattene", "Neymar, figlio di pu***na" e così via), altrettanto numerosi i cori provenienti principalmente dai Cohortis Parias, che rappresentano la parte più calda del tifo parigino. Insomma, quella tra il PSG e Neymar è una storia che ha le ore contate. 

PSG, Tuchel su Neymar: "Se dovessimo cederlo non dormirei"

"Non ho nessuna notizia sul suo futuro". Ha esordito così Thomas Tuchel, allenatore del PSG, quando gli è stato chiesto un commento sulla situazione di Neymar.

Lui è con noi. È decisivo per noi. Se dovessimo perdere Neymar - ha proseguito il tedesco - non dormirei, forse. Perché è difficile perdere un giocatore e trovarne uno che può fare le stesse cose per noi. Forse il fatto di non avere notizie è una buona notizia. È difficile non sapere le cose. Lo voglio a casa ma dobbiamo trovare una situazione. Provo a convincerlo a restare ma, d'altra parte, è anche una scelta personale. È una cosa tra lui e il club

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.