Fiorentina, lavori in corso per l'attacco: piacciono Suso e Balotelli

Viola attivi per rinforzare il reparto offensivo: Ribery il sogno proibito, Pradè segue lo spagnolo del Milan e la punta bresciana, mollata dal Flamengo.

1 condivisione 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Baci, abbracci e tante pacche sulle spalle. È finita così l'amichevole tra Fiorentina e Galatasaray, una partita che i Viola si sono portati a casa sfoderando una prestazione super. Il 4-1 finale tratteggia perfettamente l'andamento del match, vinto contro un'avversaria molto più avanti nella preparazione e vicina all'esordio nel proprio massimo campionato. Montella si è detto soddisfatto e non poteva essere diversamente: i suoi dettami tattici hanno cominciato a fare presa, come dimostrano le azioni che hanno portato alle varie segnature nell'arco dei 90 minuti. Ma, per completare al meglio questo rosa, dal mercato serve ancora qualcosa in attacco.

È proprio su questo che, da oggi in poi, lavorerà Rocco Commisso: il vulcanico numero uno italo americano ha più volte ribadito la volontà di (ri)portare in alto la Fiorentina: proprio per questo ha scelto l'Aeroplanino come allenatore (tre quarti posti di fila durante la sua prima esperienza toscana) e riportato alla base Daniele Pradè come direttore sportivo. Qualche puntello di contorno è già arrivato e, a due settimane circa dalla fine della sessione estiva, adesso servono le cosiddette portate principali.

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport, gli obiettivi offensivi della dirigenza viola sarebbero ben quattro. il primo, una suggestione lanciata in esclusiva da Sky sport, risponde al nome di Frank Ribery. Portare il francese in Italia, nonostante la questione anagrafica farebbe supporre altro, sarebbe un colpaccio clamoroso. Dopo essersi svincolato dal Bayern, il marsigliese ha già ascoltato diverse proposte rifiutando la corte di PSV e Lokomotiv Mosca. Ovviamente il nodo ingaggio rappresenta l'ostacolo principale, ma la Serie A è un campionato che ha sempre stuzzicato l'esterno transalpino. La Fiorentina riflette e monitora la situazione, pronta a sferrare l'attacco decisivo.

Calciomercato Fiorentina Ribery Suso Balotelli
Jesus Fernandez Saez, meglio conosciuto come Suso: l'esterno spagnolo è un obiettivo della Fiorentina, suggerito da Montella che lo aveva già allenato ai tempi del Milan

Fiorentina e mercato: si attendono i botti in attacco, il sogno è Suso

Capitolo trequartista. La società, pare su espressa richiesta di Montella, si sta muovendo sotto traccia per portare a Firenze un esterno che abbia anche qualità di regia dal punto di vista offensivo. Una sorta fantasista bravo a svariare tra le linee, in grado di spaccare le partite con una giocata estemporanea o di mettere i compagni in condizione di colpire. L'obiettivo originale è sempre stato Rodrigo De Paul, ma a oggi l'Udinese non scende dalla valutazione originale di 40 milioni di euro. L'argentino, che piace anche al Torino, potrebbe sorprendentemente non lasciare il Friuli in questa finestra di calciomercato. Il piano B, se così si può definire, porta invece qualche chilometro più a ovest.

Il nome di Suso circola nell'ambiente viola da parecchio tempo, ovvero da quando si è paventata l'ipotesi che lo spagnolo non sarebbe poi così indispensabile per Marco Giampaolo. Il giocatore ha chiesto al Milan un rinnovo di contratto al rialzo (si parla di oltre 3 milioni netti), mentre i rossoneri starebbero valutando le opzioni per cederlo. Su di lui potrebbe scatenarsi un'asta e Montella avrebbe già dato il suo parere positivo all'operazione ma, qualora le parti si sedessero a parlarne, bisogna che Suso riduca un po' le proprie pretese economiche.

Balotelli, fumata nera col Flamengo: può arrivare a Firenze

Intanto però i tifosi della Fiorentina hanno invaso le bacheche social dello spagnolo con messaggi d'amore e cuori viola, in attesa di capire se davvero tutto questo entusiasmo potrà mai essere giustificato. Nel frattempo, si riapre la pista che porterebbe Mario Balotelli verso l'Artemio Franchi: il 28enne bresciano in questi giorni sembrava vicino al passaggio al Flamengo, ma i dirigenti brasiliani hanno categoricamente smentito ogni voce riguardante l'ipotetico matrimonio col centravanti.

Che, adesso, è in attesa di offerte concrete dalla Serie A: oltre ai viola, su di lui ci sarebbero anche le neopromosse Brescia (sarebbe un ritorno a casa) e Verona, con gli scaligeri che di recente avrebbero intensificato i contatti con Mino Raiola per regalare a mister Juric un rinforzo di qualità in chiave corsa salvezza. Eventualmente, Pradè dovrà superare anche la loro concorrenza, ma il fascino di Firenze potrebbe rivelarsi decisivo per portare in Toscana un calciatore deciso a rilanciarsi. Proprio come la nuova Fiorentina.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.