Tennis, Rogers Cup: è il giorno delle finali

Rafael Nadal contro Danil Medvedev e Serena Williams contro Bianca Andreescu. Saranno queste le due finali della Rogers Cup di tennis in programma domenica. 

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Rafa Nadal inseguirà il trentacinquesimo titolo su 51 finali Masters 1000 della sua carriera alla Rogers Cup di Montreal. Il maiorchino non ha avuto bisogno di scendere in campo per la semifinale a causa del ritiro di Gael Monfils, che ha dovuto dare forfeit per un infortunio alla caviglia.

Il francese si era imposto nel quarto di finale contro Roberto Bautista Agut con il punteggio di 6-4 3-6 7-6 (7-2) dopo un match molto combattuto qualificandosi per la prima finale a livello Masters 1000 dal 2016, quando perse contro Novak Djokovic proprio a Montreal. La partita tra Monfils e Bautista Agut originariamente programmata per Venerdì è stata rinviata a Sabato a causa della pioggia. 

Nadal ha già vinto quattro edizioni della Rogers Cup nel 2005, 2008, 2013 e 2018. Nel suo cammino verso la finale il tennista maiorchino ha battuto Fabio Fognini in tre set per 2-6 6-1 6-2. Grazie al quarto di finale raggiunto in Canada Fognini tornerà nella top 10 del Ranking ATP. 

Nella finale dell’Open canadese Nadal affronterà per la prima volta in carriera il giovane russo Danil Medvedev, che ha vinto il derby russo contro il connazionale Karen Khachanov per 6-1 7-6 (8-6) dopo aver battuto Dominic Thiem in due set nei quarti di finale. Medvedev disputerà la prima finale in un torneo Masters 1000 della sua carriera. In questa stagione Medvedev ha vinto il torneo di Sofia e si è qualificato per le finali di Brisbane, Barcellona e Washington e per le semifinali a Rotterdam, Montecarlo e al Queen’s di Londra. Grazie a questi risultati è salito al nono posto del Ranking ATP. Soltanto lo scorso anno il giocatore nato nel 1996 disputava le qualificazioni del torneo canadese. 

Nel match di semifinale Medvedev non ha sfruttato un break di svantaggio sul 5-4 del secondo set con la battuta a disposizione e ha subito il secondo controbreak di Khachanov prima di conquistare un tie-break molto combattuto con il punteggio di 8-6. 

Danil Medvedev: 

Il match contro Khachanov era molto importante perché sapevo che sarei diventato il miglior giocatore russo del Ranking ATP. E’ speciale sfidare Nadal per la prima volta nella finale. Ho giocato contro Djokovic e Federer in più di un’occasione. E’ diverso. Hai una pressione particolare quando li affronti. Se gioco a questi livelli, non sarà facile per Rafa. Sarà una partita molto combattuta e spero di fare la sorpresa

Andreescu in finale contro Williams

Come nel caso del torneo maschile, anche il WTA Premier femminile di Toronto sarà una sfida tra due generazioni a confronto che opporrà la diciannovenne canadese Bianca Andreescu e la 23 volte campionessa Slam Serena Williams. Andreescu giocherà la finale a pochi chilometri dalla sua città Missisauga e potrà contare sul tifo del pubblico di casa. 

Andreescu ha vinto la semifinale del torneo di Toronto battendo l’altro astro nascente Sofia Kenin con il punteggio di 6-4 7-6 (7-5) diventando la prima tennista canadese a raggiungere la finale della Rogers Cup dal 1969, quando due rappresentanti del paese con la bandiera della Foglia d’Acero Faye Urban e Vicky Berner si giocarono il titolo. Andreescu si è presa la rivincita contro Kenin, che era stata l’ultima a battere la teenager canadese ad Acapulco lo scorso inverno. In questa stagione la figlia di genitori romeni emigrati in Canada ha vinto il suo primo torneo WTA Premier Mandatory a Indian Wells. Andreescu inizò a giocare a tennis a 7 anni. Nel 2016 dominava a livello giovanile vincendo l’Orange Bowl, ma fu costretta a fermarsi per una serie di infortuni all’anca e al piede sinistro”

Andreescu ha vinto il primo set grazie ad un solo break prima di costruire un vantaggio di 5-2 nel secondo set grazie a due break nel quarto e nel sesto game. Kenin ha recuperato tre game di svantaggio grazie ad un controbreak nel nono game pareggiando il conto sul 5-5. Kenin ha dovuto salvare tre match point in un dodicesimo game molto lungo sul punteggio di 5-6. Andreescu ha conquistato un mini-break portandosi in vantaggio di 4-2 nel tie-break prima di aggiudicarsi la semifinale al quinto match point.

Bianca Andreescu: 

Ho vissuto tante emozioni durante il tie-break. Gli ultimi mesi sono stati molto duri e aver raggiunto la finale è davvero incredibile. Sono ad una sola vittoria dal successo nel torneo di casa e questo mi ha fatto perdere la concentrazione. Sul punteggio di 6-5 ero molto nervosa. Non sto mentendo. Molti pensieri hanno attraversato la mia testa in quel momento”

Serena Williams ha dovuto rimontare un set di svantaggio per superare la ceca Marie Bouzkova (giocatrice proveniente dalle qualificazioni) con il punteggio di 1-6 6-3 6-3. La fuoriclasse statunitense si è qualificata per la finale in un torneo WTA Premier per la prima volta dal successo agli Internazionali di Roma del 2016 quando si impose su Madison Keys. 

Williams inseguirà il quarto successo alla Rogers Cup dopo le tre affermazioni nel 2001, 2011 e 2013. 

Serena Williams: 

Il tifo sarà ovviamente tutto per Bianca ma io dovrò soltanto preoccuparmi di giocare bene. Ora è tutto nuovo. Ogni torneo presenta una sfida nuova ma non ho pressioni

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.