FIFA 20, ecco come la Juventus si trasformerà nel Piemonte Calcio

Dopo aver ceduto i propri diritti d'immagine a PES di Konami i bianconeri appariranno nel gioco di EA Sports trasformati, con un nuovo nome, un nuovo logo e inedite maglie che già fanno discutere.

0 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Le prossime settimane non segneranno soltanto l'inizio della nuova stagione calcistica, che vedrà i club di tutto il mondo scendere in campo per inseguire i propri obiettivi, ma anche il rinnovarsi di quella che ormai è l'eterna sfida tra EA Sports e Konami per il predominio del mercato videoludico dedicato al calcio con i rispettivi prodotti, FIFA 20 e eFootball PES 2020, guerra che a livello di vendite negli ultimi anni ha visto il netto predominio del marchio statunitense ma che stavolta vedrà il brand nipponico presentare importanti novità.

Oltre a tentare di eguagliare e persino superare il prodotto rivale sotto il punto di vista di grafica e giocabilità, caratteristiche fondamentali per ogni videogiocatore, Konami ha deciso di sfidare FIFA 20 anche su un terreno che fino a oggi è sempre stato appannaggio del gioco targato EA Sports. Quello delle licenze, che quest'anno ha visto un top club importante come la Juventus cedere a eFootballl PES 2020 l'esclusiva sui diritti d'immagine dei bianconeri.

Un colpo non da poco, che potrebbe cambiare gli equilibri in gioco e a cui EA Sports tenterà di rispondere con la nuovissima modalità Volta - un ritorno del calcio di strada che tanto è piaciuto in passato agli utenti - e con nuove opzioni nelle modalità Carriera e FUT. Per quanto riguarda la Juventus, invece, niente da fare: FIFA 20 presenterà una versione non ufficiale del club guidato da Maurizio Sarri, rinominato Piemonte Calcio e dotato di un logo inedito e di fantasia così come le maglie.

Logo di EA Sports

FIFA 20, ecco come sarà la Juventus in versione Piemonte Calcio: logo e maglie

A differenza del nuovo logo stilizzato che campeggia sulle maglie dei campioni d'Italia dal 2017, come detto inutilizzabile per motivi di copyright, quello del Piemonte Calcio segnerà in un certo senso un ritorno al passato del club di proprietà della famiglia Agnelli: il nome fittizio del club spiccherà in bianco sullo sfondo nero, nella parte superiore saranno presenti le tre stelle gialle che simboleggiano gli Scudetti vinti e in quella inferiore farà il suo ritorno la famosa zebra bianconera. 

Per quanto riguarda le maglie, la prima sarà nera e presenterà una spessa striscia diagonale color rosa e altre, più sottili, bianche. La seconda maglia sarà invece gialla, adornata da una striscia orizzontale che riprenderà i colori della bandiera italiana. Scelte sicuramente poco verosimili ma necessarie per evitare ogni accusa relativa all'infrazione dei diritti d'immagine ceduti a Konami dalla squadra di Cristiano Ronaldo, peraltro ex uomo-copertina proprio di FIFA. La divisa del portiere sarà grigia, adornata da tre grandi stelle rosa, il colore delle origini del club bianconero che anche nella realtà farà capolino da quest'anno anche nelle divise ufficiali.

Nelle indiscrezioni uscite a poco più di un mese e mezzo dall'uscita del gioco - FIFA 20 sarà disponibile dal 27 settembre, eFootball PES 2020 dal 10 dello stesso mese - appaiono anche i volti del portiere Szczesny e di Cristiano Ronaldo, decisamente somiglianti alle controparti reali. Konami promette di fare ancora meglio grazie alla tecnologia Full Body 3D Scan, la stessa che scansionando nel dettaglio i volti dei calciatori già sotto licenza con il marchio giapponese ha prodotto in passato giocatori virtuali incredibilmente simili a quelli veri. 

Basterà tutto questo a Konami per colmare o almeno ridurre il gap con FIFA 20? Come sempre saranno molti particolari a fare la differenza, certo è però che se è vero che l'assenza della Juventus, dello Stadium e delle maglie originali sarà un duro colpo per i fan del gioco di EA Sports sembra difficile ipotizzare un passaggio di testimone dopo tanti anni di vittorie da parte dell'azienda americana. Per sapere come andrà a finire non rimane che aspettare l'uscita dei giochi, al campo - anzi, al joypad - l'ultima parola.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.