UFC, Vettori: "Sanchez solido ma non ho paura di nessuno"

L'avversario del nostro sarà Andrew "El Dirte" Sanchez e noi abbiamo contattato Marvin per scambiare quattro chiacchiere sul futuro match.

5 condivisioni 0 commenti

di - | aggiornato

Share

Dopo aver battuto in maniera netta e convincente il brasiliano Cezar "Mutante" Ferreira lo scorso 14 luglio, Marvin Vettori (13-4-1) si è detto subito pronto ad accettare altre sfide. Dopo un iniziale periodo nel quale The Italian Dream pareva voler iniziare una campagna volta alla sfida contro il brasiliano Paulo Costa, a causa dell'infortunio di David Branch, Vettori ha accettato di sostituire lo statunitense ex doppio campione WSOF nella card del 14 settembre.

Appena due mesi dopo il suo ultimo match, il nostro connazionale ha deciso di rientrare in gabbia opposto a "El Dirte" Andrew Sanchez (11-4), reduce da due vittorie consecutive. Una eventuale vittoria potrebbe regalare con una certa sicurezza la top 15 UFC a Vettori, considerando anche la relativa short notice. Ho contattato Marvin qualche giorno fa per un briefing generale.

Abbiamo parlato del periodo successivo al match contro Ferreira, del suo camp, di come vede Andrew Sanchez e di che progetti ha dopo questo match. Quello del 14 settembre dovrebbe essere l'ultimo match del 2019 per Marvin Vettori, che sta preparando un 2020 scoppiettante e che, dopo una certa attesa ed un allontanamento prolungato dalla gabbia, potrebbe essere quello della definitiva consacrazione. 

UFC, Marvin Vettori a tutto gas

Come al solito Marvin non si tira indietro davanti ad alcuna domanda, ma stavolta ho preferito concentrarmi sull'aspetto tecnico più che su quello personale del fighter e dell'uomo. La prima domanda non poteva non riguardare il post-match del suo ultimo incontro, quello con Ferreira, svoltosi a UFC Fight Night 155.

L'ultimo post-match si è rivelato essere davvero breve. Sono tornato a salutare la mia famiglia, i miei amici, ho fatto una breve pausa. È stata la ricompensa per un anno di lavoro ed un risultato che io col mio team ci aspettavamo, ma che rimane un risultato di grandissimo valore. In tanti mi hanno aiutato, e di questo li ringrazio. Si può solo continuare a crescere e sono già pronto a tornare in gabbia a breve. Avanti su questa strada.

Altri argomenti chiave riguardano la decisione di Marvin di rientrare velocemente in gabbia ed il punto in cui si colloca secondo un giudizio personale. 

Avevo dato disponibilità per ottobre, ma quando mi hanno offerto questo match ho accettato, come faccio sempre. Non era previsto, ma sono felice di tornare a combattere così presto. In questo momento i ranking mi interessano molto poco. L'unica utilità è quella di arrivare al match titolato, per il resto mi importa poco. I ranking valgono e non valgono. Sono tra i più forti di categoria e mi vedo come uno che non ha paura di affrontare nessuno. Tanti eviteranno di affrontarmi e supererò chiunque mi si metterà davanti, fino ad arrivare all'eventuale match titolato.

Dove si colloca Marvin Vettori con una eventuale vittoria su Andrew Sanchez? E cosa ne pensa di "El Dirte"?

Mah, mi vedo come adesso. Cioè, devo continuare a vincere e mettere in piedi grandi performance. Sarà un altro gran match in UFC, ma non mi faccio grandi viaggi su dove mi collocherà. Sarà un'altra grande vittoria. Bisogna continuare su questa strada.

Penso che Sanchez abbia paura di me. Aveva già rifiutato il match con me in passato. Ora viene da due vittorie e si sente un po' più tranquillo anche a livello di contratto e adesso, a malincuore, si vuole prendere questo rischio. Sicuramente ha paura e sa che stilisticamente sono un grande problema per lui. Penso che sia un fighter abbastanza mediocre, uno che non potrà mai avvicinarsi al titolo. Detto questo, rimane un fighter molto solido, ha un gran wrestling e non deve essere sottovalutato in alcun modo. So che proverà a "rubare" i round, il suo cardio però non riesce a tenere i tre round a ritmi alti quindi proverà a "rubarne" (Marvin esplicita tra virgolette per sottolineare il metodo di combattimento di Sanchez, ndr) due su tre. Ma con me non funzionerà: fin dal primo round non gli lascerò far nulla.

Attacco ancora sui ranking: Marvin Vettori entro il 2020 si vede in top 10?

Mah, non so se combatterò ancora nel 2019 dopo questo match. Sicuramente continuerò a battere chiunque si porrà sulla mia strada ed i giornalisti o chi di dovere stileranno i ranking e vedremo. Non è che mi interessi più di tanto.

La Kings MMA è sempre stato un punto fermo nella vita e nella carriera di Marvin Vettori. Come al solito, il prossimo camp verrà fatto lì o The Italian Dream deciderà di viaggiare per completare il proprio camp?

No, il camp si svolgerà sempre alla Kings. Max Repucci, che mi ha aiutato tanto nell'ultimo anno, sarà presente, arriverà a venti giorni dal match. Andrò da Romulo Barral per il BJJ e farò tanto wrestling. Lo sparring lo farò coi miei soliti teammate e poi, se capiterà, integrerò con altri fighter.
Di sicuro Sean Strickland, ma anche altri. In misura maggiore ovviamente quelli della Kings.
La verità è che sono pronto, non c'è nessuno che mi possa fermare. Non mi faccio problemi, continuerò a crescere sotto tutti i punti di vista. Questa è una maratona, non è uno sprint. La prima maratona finirà con la conquista del titolo, ma non sarà la fine. Ogni match poi è un piccolo sprint, ma la chiave è crescere giorno dopo giorno.

Sempre senza mezze misure, ma con una netta sicurezza ed una nuova maturità, Marvin Vettori è pronto per il suo prossimo avversario.

Share

Commenta

Ti potrebbe interessare anche:

Questo sito internet utilizza cookie tecnici e di profilazione, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza di navigazione, analizzare l’utilizzo del sito e per proporti pubblicità in linea con le tue preferenze. Puoi saperne di più o per negare il consenso ad alcuni a tutti i cookie clicca qui Informativa sui Cookies. Chiudendo questo banner, cliccando in seguito o continuando a utilizzare il sito, acconsenti all’utilizzo dei predetti cookie.